‘David di Donatello 2019’, incetta di statuette per Dogman. Standing Ovation per Roberto Benigni che premia Tim Burton. E i premi come miglior attore e miglior attrice protagonista vanno a…

Martina 28 Marzo, 2019

Roberto Benigni e Tim Burton

Si è appena conclusa su RaiUno la 64esima edizione dei David Di Donatello, i così detti Oscar italiani che premiamo i migliori talenti del cinema con una statuetta assegnata dall’Ente David di Donatello dell’Accademia del Cinema Italiano in diverse categorie.

Nel corso della cerimonia, condotta da Carlo Conti, tanti i protagonisti che si sono alternati sul palco: dai vincitori agli artisti che hanno consegnato i venticinque David di Donatello e i David Speciali. Oltre alle star nostrane, anche grandi ospiti internazionali, come Tim Burton che – reduce dalla prima del suo ultimo successo cinematografico Dumbo – è stato premiato dal grandissimo Roberto Benigni con un meritatissimo Premio alla carriera.

Insieme al grande regista californiano, hanno ricevuto il David speciale anche l’attrice statunitense Uma Thurman, musa di Quentin Tarantino, il regista e sceneggiatore romano Dario Argento e la scenografa Francesca Lo Schiavo. Il David dello spettatore, introdotto quest’anno per il film che ha totalizzato il maggior numero di presenze di spettatori (e non il maggior incasso) calcolato entro la fine di febbraio, è andato invece all’ultima fatica di Gabriele Muccino A casa tutti bene, mentre il David Giovani, assegnato da una giuria composta da tremila studenti delle scuole secondarie di II grado, l’ha ottenuto Sulla mia pelle.

Incetta di statuette per il film di Matteo Garrone Dogman, che ha portato a casa ben 9 premi, vincendo sia la statuetta per il miglior film che per il miglior regista. Grande commozione per Elena Sofia Ricci che si è aggiudicata l’ambitissimo premio di Miglior Attrice Protagonista per l’interpretazione nel film Loro, e applausi scroscianti per Alessandro Borghi che con la sua magistrale interpretazione di Stefano Cucchi nella pellicola Sulla mia pelle ha vinto il premio di Miglior Attore Protagonista. Alessandro, visibilmente emozionato, non poteva che dedicare questo successo a Stefano e a tutta la famiglia Cucchi: “Grazie alla famiglia Cucchi, che ha creduto in me. Questo premio è di Stefano Cucchi e lo voglio dedicare a tutti gli essere umani e all’importanza di essere considerati tali a prescindere da tutto“.

Spazio infine anche per la grande musica con il tenore Andrea Bocelli che ha cantato Nelle Tue Mani (Now We Are Free) dal film Il Gladiatore ed ha duettato anche con il figlio Matteo sulle note di Fall On Me.

Qui di seguito trovate tutte le nomination e i relativi vincitori per ogni categoria evidenziati in rosso:

Miglior regia

Mario Martone per Capri-Revolution
Luca Guadagnino per Chiamami col tuo nome
Matteo Garrone per Dogman
Valeria Golino per Euforia
Alice Rohrwacher per Lazzaro felice

Miglior film

Chiamami col tuo nome
Dogman
Euforia
Sulla mia pelle
Lazzaro felice

Miglior regista esordiente – Premio Gian Luigi Rondi

Luca Facchini per Fabrizio De André – Principe libero
Simone Spada per Hotel Gagarin
Fabio e Damiano D’Innocenzo per La terra dell’abbastanza
Valerio Mastrandrea per Ride
Alessio Cremonini per Sulla mia pelle

Miglior sceneggiatura originale

Matteo Garrone, Massimo Gaudioso e Ugo ChitiDogman
Francesco Marciano, Valia Santella e Valeria GolinoEuforia
Fabio e Damiano D’InnocenzoLa terra dell’abbastanza
Alice RohrwacherLazzaro felice
Alessio Cremonini e Lisa Nur SultanSulla mia pelle

Miglior sceneggiatura non originale

James Ivory, Luca Guadagnino e Walter FasanoChiamami col tuo nome
Stephen Amidon, Francesca Archibugi, Francesco Piccolo e Paolo VirzìElla & John (The Leisure Seeker)
Stefano Mordini e Massimiliano CatoniIl testimone invisibile
Oscar Glioti, Valerio Mastandrea, Johnny Palomba e ZerocalcareLa profezia dell’armadillo
Nicola Guaglianone e Luca MinieroSono tornato

Miglior produttore

Chiamami col tuo nome
La terra dell’abbastanza
Lazzaro Felice
Sulla mia pelle

Migliore attrice protagonista

Marianna FontanaCapri-Revolution
Pina TurcoIl vizio della speranza
Elena Sofia RicciLoro
Alba RohrwacherTroppa grazia
Anna FogliettaUn giorno all’improvviso

Migliore attore protagonista

Marcello FonteDogman
Riccardo ScamarcioEuforia
Luca MarinelliFabrizio De André – Principe libero
Toni ServilloLoro
Alessandro BorghiSulla mia pelle

Migliore attrice non protagonista

Donatella FinocchiaroCapri-Revolution
Marina Confalone – Il vizio della speranza
Nicoletta BraschiLazzaro felice
Kasia Smutniak Loro
Jasmine TrincaSulla mia pelle

Migliore attore non protagonista

Massimo GhiniA casa tutti bene
Edoardo Pesce – Dogman
Valerio MastandreaEuforia
Ennio FantastichiniFabrizio De André – Principe libero
Fabrizio BentivoglioLoro

Miglior autore della fotografia

Michele D’AttanasioCapri-Revolution
Sayombhu MukdeepromChiamami col tuo nome
Nicolai Brüel – Dogman
Paolo CarneraLa terra dell’abbastanza
Hélène LouvartLazzaro felice

Migliore musicista

Nicola PiovaniA casa tutti bene
Sascha Ring e Philipp ThimmCapri-Revolution
Michele BragaDogman
Nicola TescariEuforia
Lele MarchitelliLoro
MokadelicSulla mia pelle

Migliore canzone originale

L’invenzione di un poetaA casa tutti bene
AraceaeCapri-Revolution
Mistery of loveChiamami col tuo nome
‘A speranzaIl vizio della speranza
‘Na gelosiaLoro

Miglior scenografo

Giancarlo MuselliCapri-Revolution
Samuel DeshorsChiamami col tuo nome
Dimitri CapuaniDogman
Emita FrigatoLazzaro felice
Stefania CellaLoro

Miglior costumista

Ursula PatzakCapri-Revolution
Giulia PiersantiChiamami col tuo nome
Massimo Cantini ParriniDogman
Loredana BuscemiLazzaro felice
Carlo PoggioliLoro

Miglior truccatore

Alessandro D’AnnaCapri-Revolution
Fernanda PerezChiamami col tuo nome
Dalia Colli e Lorenzo Tamburini – Dogman
Maurizio SilviLoro
Roberto PastoreSulla mia pelle

Miglior acconciatore

Gaetano PanicoCapri-Revolution
Manolo GarciaChiamami col tuo nome
Daniela TartariDogman
Aldo SignorettiLoro
Massimo GattabrusiMoschettieri del re – La penultima missione

Migliore montatore

Jacopo Quadri e Natalie CrisitaniCapri-Revolution
Walter FasanoChiamami col tuo nome
Marco Spoletini – Dogman
Gigiò FranchiniEuforia
Chiara VulloSulla mia pelle

Miglior Suono

Capri-Revolution
Chiamami col tuo nome
Dogman
Lazzaro felice
Loro

Migliori effetti visivi

Capri-Revolution
Dogman
Il ragazzo invisibile – Seconda generazione
La befana vien di notte
Loro
Michelangelo – Infinito

Miglior documentario

Arrivederci Saigon
Friedkin Uncut
L’arte viva di Julian Schnabel
La strada dei Samouni
Santiago, Italia

Miglior film straniero

Bohemian Rapsody
Cold War
Il filo nascosto
Roma
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior cortometraggio

Alessandro Di Gregorio per Frontiera
Mohamed Hossameldin per Yousef
Marco Scotuzzi e Andrea Brusa per Magic Alps
Lillian Sassanell per Im Baren
Francesco Piras per Il nostro concerto

Come ogni grande cerimonia che si rispetti non è mancato nemmeno il Red Carpet dove le star nostrane hanno sfoggiato look eccentrici, lustrini, e abiti di galà scelti appositamente per una serata speciale:

Voi cosa ne pensate di questi premi? Siete d’accordo?

COMMENTI