Federica Pellegrini e Matteo Giunta, la mamma della sposa svela qual è stato il momento più emozionante delle nozze

Cinzia Lionello, mamma della Divina, ha raccontato al Corriere della Sera anche la particolare sorpresa che gli sposi hanno voluto fare ai loro invitati

Valeria Agosto 29, 2022

Da alcuni giorni non si fa altro che parlare del matrimonio di Federica Pellegrini e Matteo Giunta.

La coppia si è unita in matrimonio Sabato scorso, 27 Agosto 2022 a Venezia, città di origine della nuotatrice. Tra critiche, applausi e complimenti, adesso a svelare qualche piccolo retroscena del giorno tanto atteso, ci ha pensato la mamma della neo sposa.

Cinzia Lionello, raggiunta dal Corriere Della Sera ha svelato quale è stato il momento più emozionante della serata:

Uno di sicuro. Dentro la chiesa, quando Virginia Castagnetti, cantante lirica e figlia di Alberto, l’allenatore indimenticabile che per primo prese per mano Fede, con quella sua voce unica… ha intonato in apertura l’Hallelujah di Cohen e poi l’Ave Maria di Schubert

La signora Lionello ha ricordato con estrema commozione il momento di questo ricordo che la figlia ha fortemente voluto e ha organizzato con il wedding planner tutto alla perfezione:

Io ho letteralmente pianto, poi mi sono voltata e mi sono accorta che più o meno tutti erano in lacrime. Tanti si erano proposti per cantare in chiesa ma Fede, concordando anche con Enzo Miccio, il vulcanico organizzatore del matrimonio, da subito è stata categorica: “Lì deve esserci solo Virginia”.

Un modo decisamente commovente per ricordare quello che per Federica Pellegrini è stato come un secondo padre. L’uomo purtroppo, nel 2009, ha avuto un infarto e così purtroppo se n’è andato per sempre, lasciando però nella nuotatrice tanti insegnamenti. Nel rispondere alla domanda: “Chi era Castagnetti per Federica“, sua mamma ha confessato:

Quello capace di trasformarla, ammorbidendone il carattere, non semplice. È stato forse un secondo padre del quale mio marito Roberto non è mai stato geloso. Di lui serbo nitidamente un ricordo: la prima volta che gli affidammo Fede, sì e no ventenne, ci presentammo e Alberto rispose: “Venite a riprenderla fra 15 giorni”. Tutto rigorosamente in dialetto veronese. Nel congedarci sorrise: “E se ci son problemi, ve ciamo”.

Durante il matrimonio dunque spazio ai momenti emozionanti, all’amore e al ricordo di persone che hanno segnato la vita della coppia. Ma anche spazio ai momenti allegri e sorprenderti. Tra questi, la signora Cinzia ha svelato il momento del ballo. Federica e Matteo infatti durante la serata hanno sorpreso tutti ballando un tango sensuale:

Il tango con Matteo? Certo! A un tratto sono scomparsi e sono tornati vestiti da tangheri perfetti. Nessuno sapeva nulla, io non sapevo nemmeno che lo ballasse. Poi mi ha confessato che stava esercitandosi da mesi. Che sintonia avevano! E poi che brava la mia Fede.

 

COMMENTI