Fedez, dopo le gravi accuse del presidente del Codacons l’amaro sfogo del rapper: “Stanno mangiando sopra le macerie di una tragedia!” (Video)

Luana 29 Marzo, 2020

Fedez

Continua a non placarsi la querelle tra Fedez e il Condacons. Già nei giorni scorsi il rapper tramite delle Instagram Stories aveva raccontato come la raccolta fondi lanciata qualche settimana prima per fronteggiare l’emergenza del Coronavirus insieme alla moglie Chiara Ferragni avesse destato l’attenzione del Codacons che a sua volta aveva chiesto di bloccare tutti i fondi, in quanto riteneva ci fossero dei dubbi in merito alla piattaforma GoFoundMe utilizzata dai Ferragnez per la raccolta benefica. Dopo vari botta e risposta oggi il cantante ha voluto rispondere tramite delle Storie sul suo profilo Instagram ad un video che il presidente del Codacons Carlo Rienzi ha postato sul canale YouTube. Nel video in questione (che potete vedere QUI) Rienzi ha utilizzato parole molto forti per commentare le ultime affermazioni del rapper, ovvero il fatto che li avesse mandati a fare in c***o, e ha mostrato anche alcune foto della coppia puntualizzando come ostentino in qualche modo la loro ricchezza:

Siamo stati mandati a fare in c**o da una specie di cantante di nome Fedez che non so come si guadagna da vivere. Molti ci conosco grazie a lui che ha milioni di follower e lo devo ringraziare perchè ci ha dato una grande pubblicità. […] Mi sono andato a vedere le loro foto e sono rimasto disgustato. Una grande volgarità. Questi due signori vanno in vacanza, si fanno pagare poi dagli alberghi e poi loro pubblicizzano. La più disgustosa è lo sfruttamento del loro piccolo figlio che viene messo su tutti i canali social. […] Ci confronteremo in tribunale dove stiamo presentando le querele contro questo ignorante, grande ignorante che non sa leggere in italiano. […] Seguite il Codacons e non questi imbecilli.

Ed è stato a questo punto che la replica di Fedez non si è fatta attendere:

Parole di rabbia e delusione sono state quelle ribadite dal cantante che ha fermamente dichiarato come in realtà il Codacons stia solo cercando di approfittarsi della situazione, mangiando sopra le macerie di una tragedia:

Il presidente del Codacons fa un grande passo falso, dopo averne fatti tanti in questi giorni. Questa persona in un video pubblicato su Youtube ci da letteralmente dei criminali a me e mia moglie, per aver raccolto 4 milioni di euro per salvare delle vite. Continua a sostenere che il sito GoFoundMe sia associato a noi, probabilmente ha vissuto in una caverna e non sa che il sito GoFounMe è una piattaforma utilizzata dal mondo per fare donazioni a scopo di filantropia. […] Sostiene che noi, che non abbiamo nemmeno toccato i soldi perchè finivano direttamente sul conto dell’ospedale, dovremmo restituire 200.000 euro, fa finta di non sapere che noi i soldi ce li siamo fatti dare da GoFoundMe e li abbiamo donati agli ospedali pubblici. Come si fa? Sono inc***to con me stesso, perchè sto alimentando quello che questo Carlo Rienzi vuole, ovvero visibilità istruttiva, mangiando sopra le macerie di una tragedia.

Ed ha continuato:

Questa non è una guerra tra me e il Codacons che sta cercando di bloccare tutte le raccolte fondi. […] Tutti gli ospedali di Italia hanno le raccolte fondi su GoFoundMe e se passa la proposta chi ne pagherà le conseguenze sono gli ospedali. Questa persona sta cercando di minacciarmi e intimidirmi in tutte le maniere possibili non capendo che con me non funziona. Ha minacciato di mandarmi la Guardia di Finanza in casa ma io ho appena subito un controllo, ho una società che da da mangiare a 20 persone, pago milioni di euro di tasse e non ho un solo conto all’estero. […] Io sono qua, in tutta la mia trasparenza. […] Spero che riusciate a capire che quello che state facendo e pericoloso e non serve a un c**o se non ai vostri interessi.

E voi cosa ne pensate di quello che è successo?

COMMENTI