Da Fedez a Michele Bravi, la reazione degli artisti alla chiusura di cinema e teatri dopo l’ultimo Dpcm di Giuseppe Conte

Martina 26 Ottobre, 2020

Fedez - Michele Bravi - Andreas Muller

C’è malumore e scontento anche nel mondo dello spettacolo dopo l’ultimo Dpcm reso noto ieri domenica 26 ottobre dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che dispone, tra gli altri, la chiusura di cinema e teatri almeno fino al 24 novembre.

In prima linea, dopo le parole di Conte è sceso subito Fedez, che si è reso sempre disponibile nel corso di questi mesi e non solo a sostenere progetti e campagne per chi era maggiormente in difficoltà, e ancora una volta non sembra avere alcuna intenzione di tirarsi indietro. Il rapper, visto l’evolversi della situazione soprattutto a discapito di alcune categorie di lavoratori, ha spiegato di avere in mente un progetto proprio per chi lavora nell’ambito dei concerti e degli spettacoli dal vivo: “Sento che è arrivato il momento per me di rimboccarsi le maniche. Fa male vedere tutto questo e se c’è anche una piccola opportunità di essere d’aiuto voglio fare la mia parte senza stare a guardare. Questa settimana forse sarò meno presente perché voglio mettere la testa su un progetto che possa aiutare chi lavora nel mondo dei concerti, degli eventi e della musica in maniera concreta ma soprattutto con rapidità. Ho aspettato due settimane invano che qualcuno raccogliesse il mio appello perché non sarà una cosa che riuscirò a fare da solo, avrò bisogno di una mano da chi in questo momento ha strumenti e mezzi. Spero di riuscire a trovare dei buoni compagni di viaggio per realizzare quello che ho in testa”.

Accanto alla reazione del rapper che tra forza e sconforto ha deciso di rispondere con fermezza e grinta a questa difficile situazione, ci sono tanti altri volti noti dello spettacolo, del teatro e della danza che sono particolarmente amareggiati per la situazione. In particolare l’ex ballerino di Amici di Maria De Filippi Andreas Muller e la sua compagna Veronica Peparini, che sui social non hanno potuto fare a meno di nascondere tutto il loro dispiacere: “L’artista non é solamente il grande artista che grazie sicuramente alla propria capacità nel settore é riuscito ad arricchirsi e a poter tranquillamente sopravvivere a questo 2020, é anche lo sconosciuto al quale privandogli anche solo una settimana di lavoro gli fai un danno allucinante così comunemente come in tanti altri settori”.

A questo coro di sconforto si sono uniti anche tanti altri artisti e volti noti del piccolo schermo che conosciamo molto bene come Alessandra Amoroso, Michele Bravi, Diana Del Bufalo, Javier Rojas e Gemma Galgani.

COMMENTI