Fedez replica a Salmo e racconta alcuni retroscena inediti

Il marito di Chiara Ferragni risponde alle ultime dichiarazioni del collega

Lara Agosto 14, 2021

Sta facendo molto discutere l’iniziativa realizzata nella giornata di ieri dal cantante Salmo.

Il rapper si è esibito in un concerto gratuito nella città di Olbia, per solidarietà nei confronti del popolo sardo coinvolto in questi giorni da vari incendi scoppiati sull’isola.

Molti cantanti sono intervenuti sui social, muovendo delle critiche a Salmo per via delle mancate misure di sicurezza in questo periodo di emergenza sanitaria. Il rapper ha deciso di intervenire per difendersi e si è rivolto, in particolar modo, a Fedez:

Ieri non c’è stata nessuna raccolta fondi, ho messo i soldi di tasca mia per aiutare la Sardegna. Ad agosto il centro di Olbia è sempre affollato esattamente come le spiagge. Gli assembramenti creati dalla finale degli europei andavano bene, il mio concerto gratuito no […]. Potevo andare a farmi la vacanza come Fedez, invece sono sceso per strada e ho detto mia. Se avessi voluto seguire le regole non avrei fatto l’artista.

Botta e risposta che sta andando avanti in queste ore. Il marito di Chiara Ferragni è infatti intervenuto pochi minuti fa su Instagram e tramite alcune storie ha rivelato alcuni retroscena inediti. Il cantante ha infatti detto di essere stato contattato giorni fa da Salmo per avere delle idee su come poter aiutare la Sardegna. Non solo: Fedez ha raccontato anche di aver contattato ripetutamente il rapper per coinvolgerlo in alcune iniziative ma di aver ricevuto solo rifiuti o mancate risposte. Ecco le sue parole:

Caro Salmo, ho cercato in due occasioni di coinvolgerti in progetti benefici. La prima a sostegno della categoria dei lavoratori dello spettacolo. Scena Unita ha aiutato migliaia di lavoratori dello spettacolo tra cui, in Sardegna, il festival di Abbabula a Sassari […] e al progetto Scena Unita hanno aderito tutti gli artisti di Machete (casa discografica di Salmo, ndr) tranne te. Qualche settimana fa mi hai scritto per avere un parere su cosa fare per aiutare la Sardegna, ti ho risposto mettendomi a disposizione e cercando di coinvolgerti in un progetto comune ma sto ancora aspettando una tua risposta. D’altra parte se hai già fatto beneficienza di tasca tua, che senso ha fare un concerto e mettere a rischio persone, un intero settore e una regione in difficoltà? Cosa volevi dimostrare?

E ancora:

Io non so che accordi tu abbia preso col sindaco di Olbia e non voglio saperlo, ma il fatto che tu sia riuscito a montare un palco alla luce del sole mi fa pensare che più che infrangere le regole tu sia andato a braccetto con le istituzioni malate che te lo hanno permesso.

COMMENTI

TAGS