‘Gf Vip 4’, Serena Enardu vittima di un grave atto vandalico: lo sfogo dell’ex tronista

Dalia 16 Agosto, 2020

Serena Enardu

Non è questo un periodo particolarmente sereno per Serena Enardu. L’ex fidanzata del cantante Pago, solo qualche giorno fa, era stata protagonista di una polemica insieme a sua sorella Elga.

Le due, infatti, avevano partecipato alla festa della loro personal trainer ed avevano pubblicato foto e video che le ritraevano sorridenti con la bandierina di una svastica nazista sulla torta. È scattata dunque la rivolta sul web, indignato di fronte a tale simbologia.

Le due sorelle sono poi intervenute sui social per scusarsi e ieri, Serena ha voluto nuovamente rivolgersi ai suoi followers per raccontare uno spiacevole avvenimento.

Nella giornata del 12 Agosto, quindi prima della festa incriminata, l’auto della Enardu è stata incendiata. Si tratterebbe, dunque, di un atto doloso avvenuto in pieno giorno. È successo nel paese sardo in cui vive la donna, a Quartu Sant’Elena in via Fiume.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco per spegnere il rogo che ha coinvolto il Suv bianco. Sulla vicenda indagano ora i carabinieri della stazione di Quartu e il Norm (nucleo operativo radiomobile).

È così che l’influencer si è appellata ai social per spiegare la dinamica dei fatti:

Avrei preferito non divulgare l’informazione per non allarmare i parenti, ma vuoi o non vuoi sono uscite e voglio dire le cose per come sono successe. Non mi piace fare la vittima anche se qualcuno prova a farmi fare la vittima. Vorrei solo chiedere se le persone che abitano in quella zona lì, se dalle 14.30 hanno visto qualcosa di sospetto mentre quella m***a ha compiuto l’atto vandalico. Potete testimoniare in forma anonima, anche per tutelare i cittadini di Quartu Sant’Elena da atti futuri.

In molti supponevano che la vicenda relativa alla svastica potesse aver scatenato l’atto vandalico. Ma, come chiarito dalla stessa Serena, l’atto incendiario è avvenuto prima della festa:

Non ho alcun dubbio. Non ho supposto niente e non ho ipotizzato che sia un atto mirato nei miei confronti bensì solo un atto vandalico e vile che va punito. Voglio ringraziare il signore che è intervenuto con l’estintore tempestivamente e ha evitato una tragedia pazzesca perché se la mia macchina avesse preso fuoco del tutto si sarebbe portata dietro nelle fiamme anche tutte le altre auto parcheggiate.

Ecco l’articolo che Serena ha mostrato nelle sue Instagram Stories:

Instagram - Serena

COMMENTI