‘Gf Vip 5’, Guenda Goria invoca la squalifica per Filippo Nardi: “Linguaggio al limite della pornografia e del sessismo verso mia madre Maria Teresa Ruta, mi aspettavo una presa di posizione dagli altri concorrenti”

Linda 17 Dicembre, 2020

Guenda Goria - Filippo Nardi

All’interno della Casa del Grande Fratello Vip 5, gli ingressi dei nuovi vipponi hanno destabilizzato gli equilibri e senza dubbio creato nuove dinamiche. Nel caso di Filippo Nardi però, anche grandi polemiche.

Nell’ultima diretta di ChiMagazine.it, ospite Guenda Goria, Gabriele Parpiglia ha voluto affrontare l’argomento che attualmente sta infervorendo il web. Ci riferiamo alle frasi sessiste pronunciate da Filippo Nardi, in questo caso specifico, rivolte alla mamma di GuendaMaria Teresa Ruta, ancora reclusa all’interno della Casa del Grande Fratello Vip, e oltretutto all’oscuro di quanto detto dall’ex Iena.

Con i giorni Filippo Nardi ha infatti iniziato ad utilizzare un linguaggio provocante, mettendo in difficoltà tutto il gruppo, riferendosi in particolare a Maria Teresa. La Goria ha subito affrontato l’argomento “gruppo” che a detta sua, avrebbe potuto fare di più in quel momento:

Quando succedono queste cose c’è un imbarazzo generale e non si sa bene come reagire poiché sei all’interno di un gioco, anche se devo dire la verità sono una che di fronte a certe frasi comunque reagirebbe a difesa. Io credo che l’indifferenza di fronte ad alcune frasi non dico che non sia una presa di posizione, io voglio bene ai miei compagni di viaggio e comunque sono persone molto carine, però sono due giorni che ho i nervi a fior di pelle. Mi sarei aspettata devo dire una presa di posizione dai nostri altri compagni di viaggio che hanno condiviso tre mesi insieme alla mamma un pochino più forte questo lo devo ammettere. Senza condannare nessuno però a volte anche un silenzio ha un peso.

All’interno della sua famiglia, anche il papà di Guenda, Amedeo Goria e suo fratello Gianamedeo, sono rimasti particolarmente scioccati dalle esternazioni di Nardi:

Siamo tutti molto dispiaciuti. Parliamo di un linguaggio al limite della pornografia nei confronti di una signora. di una donna. Al limite del sessismo, di un’immagine della sessualità di dominio maschile sul femminile parliamo di atti non consenzienti, sono frasi di una gravità inaudita. Io sono arrabbiatissima da donna mi sento umiliata per mia mamma perché è stata trattata in una maniera vergognosa io sono senza parole. Sono arrabbiatissima e sbigottita e devo dirti non me l’aspettavo nei confronti di mia madre lo dico da donna e da figlia, tra l’altro mia madre stava dormendo. Mi ha chiamato prima per esprimere solidarietà. Papà ha letto, siamo tutti sbigottiti soprattutto chi ha consapevolezza di alcune terminologie. È la mamma.

Durante la diretta, Parpiglia ha potuto far riascoltare alla Goria solo alcune delle frasi gravissime pronunciate da Filippo. A tal proposito, l’ex gieffina ha ammesso di non conoscerne nemmeno il significato per quanto estreme:

Io sono andata su Wikipedia, Google, per capire. Alcune cose non so neanche cosa sono, mia madre farebbe lo stesso, non so come gli sia venuto in mente. Sono parole dette con leggerezza con non consapevolezza. Un uomo adulto che è anche un papà tra l’altro dice certe cose nei confronti di una mamma. Io in generale anche nella casa mi sono sempre espressa contro il sessismo perché ritengo che cambiare linguaggio sia fondamentale per cambiare la realtà o quantomeno migliorarla. Penso che le battaglie delle donne per la parità dei diritti sia fondamentale e non se ne parla abbastanza. Non dobbiamo permettere agli uomini di parlare di noi in questo modo e dobbiamo avere accanto a noi uomini che cominciano ad indignarsi veramente di fronte ad alcune affermazioni. Io sono nata dalla sessualità, da un’esperienza d’amore non se ne può parlare in questo modo. Dobbiamo ribellarci a gran voce. Soprattutto in un momento storico come questo dobbiamo iniziare a cambiare il linguaggio innanzitutto.

Guenda ha ammesso nella diretta, di essersi subito messa in contatto con gli autori, appena presa consapevolezza di quanto accaduto:

Ho chiamato immediatamente gli autori appena ho sentito quelle cose orrende. Ho espresso la mia profonda indignazione e disponibilità per qualsiasi confronto e messaggio. Ho partecipato al Grande Fratello e conosco la sensibilità degli autori e confido nel fatto che vengano presi provvedimenti: domani mi aspetto una squalifica, una presa di posizione importante nei confronti della persona. Penso che questa può essere un’occasione per condannare in maniera forte il sessismo perché il Gf è un programma che parla in maniera diretta a milioni di telespettatori. Ha un eco enorme e quello che è successo mi sconvolge, sono due notti che non dormo e sono isterica. Mi ferisce da morire però spero che questa possa essere un’occasione per condannare in maniera definitiva e per la lotta a questo tipo di linguaggio che deve assolutamente cambiare.

In questi giorni l’ex gieffina ha avuto modo di pensare anche a come potrebbe reagire Maria Teresa una volta messa al corrente di quanto detto su di lei. A detta sua, teme un vero e proprio collasso della madre:

Soffro al solo pensiero. Mamma poi è una persona che non gioca mai sulla sessualità. È all’antica, molto dignitosa, per lei è inconcepibile tutto questo. Penso che non sappia neanche il significato di tutto quello, da figlia la vorrei proteggere perché so che si sentirà avvilita. Ho paura che non reagirà con la rabbia ma con il dolore e questo mi farà molto male perché si sentirà svilita nella sua intimità e nel suo essere donna, il mio stato d’animo è di grande dispiacere. Temo seriamente un crollo e questo mi preoccupa. Da figlia mi verrebbe da dire che non vorrei le dicessero tutto. La vedo fragile, mi auguro una squalifica di Filippo Nardi assolutamente senza appello e una presa di posizione importante del Gf. Mi auguro che lei possa continuare a sorridere e a vivere i suoi momenti di gioia, l’abbraccio dei compagni e una carezza, che la mamma la merita.

Guenda è stata anche intervistata fa FanPage, a cui ha confessato di aver chiesto il confronto con Filippo durante la diretta di domani:

Non lo so se mi faranno fare un confronto, ma l’ho chiesto. Ho visto il tipo di trattamento che stanno riservando a mia madre e mi dispiace moltissimo, perché è una donna che non merita certi atteggiamenti. Le offese nei suoi confronti con accezione sessista le trovo inaccettabili, nei confronti delle donne in generale e nei confronti di una grande donna quale è mia madre, sempre garbata. Sono parole che non possono passare e al di là delle decisioni che prenderà la produzione, io prendo la mia posizione.

Se l’ex gieffina avrà occasione di fare un face to face con Nardi, non nasconderà in alcun modo il suo risentimento:

Se mi daranno l’opportunità gli dirò intanto che sono dispiaciuta perché speravo che la sua presenza potesse portare una sana follia. Gli dirò che esigo delle scuse a mia madre e a tutte le donne che hanno sentito la sua frase. E gli dirò che, da donna e da figlia, quello che ha detto è inaccettabile, e che quello che ha portato è solo volgarità.

Circa la necessità di prendere una posizione, nel caso in cui Filippo Nardi non dovesse essere squalificato, tua madre dovrebbe lasciare la Casa in segno di protesta?” Alla domanda dell’intervistatore, la Goria non ha dubbi sul fatto che a pagare l’errore, non debba essere di certo sua madre:

Credo che mia madre debba proseguire il suo percorso perché è amata dal pubblico. Se qualcuno deve uscire, non è certo lei. La conosco e non lascerebbe la Casa per protesta. Penso che nella vita debba pagare chi sbaglia e mia madre brilla di una luce che è giusto vada avanti a brillare finché avrà il desiderio di farlo.

E voi che ne pensate delle sue parole?

 

COMMENTI