‘Gf Vip 5’, la mamma di Adua Del Vesco su Massimiliano Morra: “Con mia figlia ha sbagliato, ma c’è chi ha fatto peggio!”. Poi si scaglia contro Tommaso Zorzi

Ludovica 14 Ottobre, 2020

Adua Del Vesco - Massimiliano Morra - Tommaso Zorzi

Il settimanale Chi ha raggiunto la mamma di Adua Del Vesco, una delle concorrenti più discusse di questa quinta edizione del Grande Fratello Vip. La premessa è stata chiara:

La prego: la chiami Rosalinda e non Adua. Per noi nostra figlia è sempre stata Rosalinda perché, quando è nata, il dottore ha detto che somigliava a una rosa e io ho scelto questo nome bellissimo.

La signora ha raccontato che Rosalinda ha sempre avuto nel cassetto il sogno di diventare attrice:

Era una secchiona che non amava la vita sociale, ma si godeva le giornate con quel poco che noi potevamo offrirle senza farle mai mancare nulla. Mio marito è macellaio, io sono casalinga. Lei studiava e sognava, fin da piccola, di fare l’attrice e noi l’abbiamo sempre accontentata. Lei non sa quanti pullman abbiamo preso da Messina a Roma, in giornata, per fare provini su provini. Eravamo io e lei. L’accompagnavo verso il suo sogno. Fino a quando non è arrivato il primo contratto, il primo “sì” per la serie L’onore e il rispetto.

Ai tempi Rosalinda aveva 18 anni, e proprio in quel momento la sua vita è cambiata:

Si è trasferita a Roma e mi ha detto: “Mamma, sai, cambio nome, si usa fare così. Mi chiamerò Adua Del Vesco”. In un primo momento sono rimasta attonita, poi ho accettato. Del resto, quale madre non accetterebbe le richieste di una figlia felice?

La realtà, però, probabilmente la realtà era un’altra:

I suoi occhi non erano più quelli di Rosalinda, si spegnevano lentamente e io con loro. Sentivo sofferenza, ma non capivo. Sentivo dolore, ma non chiedevo. Poi un giorno la bolla è esplosa e mia figlia è tornata a casa con problemi legati a disturbi alimentari.

Il resto è storia. Adua ha iniziato a lavorare e, vittima di un sistema ormai in disuso, ha iniziato a vivere delle ‘favole’, cioè delle relazioni finte con alcuni colleghi del mondo delle fiction, tra questi Gabriel Garko e Massimiliano Morra. A tal proposito la mamma di Adua ha detto:

Non sono mai voluta entrare nella storia che ha coinvolto non soltanto Rosa, ma tanti ragazzi. Però mi ricordo molto bene che l’abbiamo salvata per i capelli. Pensi che una notte dormivamo insieme e mi sono svegliata di colpo perché non sentivo il suo respiro. Pensavo si fosse spenta. L’ho toccata, per capire se respirava. Ho temuto per la sua vita! Ancora oggi ho paura dei fantasmi del passato. Non bisogna dimenticare che è trascorso solo un anno da quando ne è quasi uscita. Ma i disturbi alimentari sono una malattia della psiche che danno vita a una forte vulnerabilità interiore. Bisogna stare molto attenti con queste patologie. Ho paura della rabbia e di chi si scaglierà contro di lei il giorno che uscirà dal Gf Vip.

Anche quando ha saputo della sua storia con Garko non ha fatto molte domande:

Gabriel? Una brava persona, ma non ho mai chiesto altro, erano fatti suoi onestamente. Di certo leggevo, sentivo il dolore che si portava dentro. Non volevo andare oltre perché immaginavo il caos e una situazione poco chiara. Poi è successo quello che già immaginavamo.

La notizia di Morra tra i concorrenti del reality non è stata facile da accettare:

Quando ha letto che al Gf Vip ci sarebbe stato anche Massimiliano, non voleva più partecipare. Io pregavo affinché non andasse, ho pianto tanto perché speravo rifiutasse. Prima del reality era serena. Lavorava e studiava Teologia con voti alti. A Milano ha fatto di tutto nella sua seconda vita: cameriera, commessa, dipendente di una rosticceria, di tutto. Ma era serena. E i suoi occhi erano quelli di Rosalinda, pieni di vita. Massimiliano con mia figlia ha sbagliato, noi lo sappiamo, lui lo sa. Ma c’è chi ha fatto peggio.

Il riferimento della signora è a Tommaso Zorzi:

Lui ha strappato dalla bocca di Rosalinda la parola “gay”, rivolta a Morra, in hotel prima di entrare nella casa; l’ha voluta tirare fuori a tutti i costi e poi si è contraddetto. Rosa mi ha chiamato dopo che si erano visti e mi ha detto: “Tommaso voleva sapere se Massimiliano era gay, non sapevo che cosa rispondere”. Io non assolvo Rosa, sia chiaro. L’errore lo ha commesso anche lei. Ma le dico chi è Tommaso Zorzi: è il vero stratega di questo reality.

Che ne pensate delle dichiarazioni della mamma di Adua?

COMMENTI