Gf Vip 6, Alfonso Signorini e il “politicamente scorretto”: ecco cosa cambierà d’ora in poi

Il conduttore svela tutte le novità di questa edizione

Ludovica Settembre 6, 2021

Poco fa è stato ufficializzato il cast del Gf Vip 6 di Alfonso Signorini con la copertina dell’ultimo numero di Tv, Sorrisi e Canzoni che, in edicola da domani, contiene un’intervista al padrone di casa. Il conduttore, che rivedremo in prima serata su Canale 5 a partire da lunedì 13 settembre, ha annunciato diverse novità relative alla sesta edizione del reality:

La prima è che andremo in onda in diretta 24 ore su 24 su Mediaset Extra (canale 55) e Mediaset Infinity, oltre al daytime su Canale 5.

Un altro punto che Alfonso ha voluto affrontare è relativo al come la produzione ha deciso di comportarsi d’ora in poi nei confronti del politicamente scorretto, argomento che negli scorsi anni ha suscitato molte polemiche da parte del pubblico a casa ma anche da parte degli stessi concorrenti del programma. A tal proposito Signorini ha confessato:

La seconda è l’esigenza di essere più elastici nei confronti del politicamente scorretto. Mi è piaciuto poco il fatto di essere censori di certi comportamenti, mi è sembrato anacronistico. Ora ogni caso sarà valutato in base al principio che non è la parola che offende, ma l’intenzione. Non significa “liberi tutti”, ma se una parola nel contesto non è offensiva, non va stigmatizzata. Le bestemmie però saranno sempre punite.

Sulle misteriose opinioniste del Gf Vip 6 che affiancheranno Adriana Volpe e Sonia Bruganelli, ha detto:

Terza novità, da me fortemente voluta, è la presenza delle opinioniste del popolo: avremo due “grandi sorelle”, delle signore stupende che potrebbero essere mia mamma e mia zia, delle pettegole tremende! Erano le vicine di ombrellone a Moneglia (Genova) di un amico che ha voluto farmele conoscere. Quando le ho vista, me ne sono innamorato. Saranno presenze fisse. Funzioneranno di sicuro.

C’è entusiasma anche per la presenza della Bruganelli e della Volpe:

Di Sonia mi piace la libertà di pensiero, è anticonformista, cinica quando serve, ma solo perché realista, e di un’intelligenza vivace. Lei sarà una bella scoperta in questa veste. Adriana è una macchina da guerra rodatissima.

Tra le novità della prossima edizione c’è la zona chiamata Love Boat:

E’ una specie di suite dove potranno stare più persone, non solo una coppia, con tanto di tolda come sul Titanic, cucina, cabina.

COMMENTI