Gf Vip 6, Manuel Bortuzzo in copertina su Chi con Aldo Montano che svela: “Non avevo mai pianto prima, ma…”

Il nuotatore e lo schermidore raccontano il legame speciale che li unisce

Linda Febbraio 1, 2022

Manuel Bortuzzo e Aldo Montano hanno trasmesso un meraviglioso messaggio di amicizia durante il loro percorso all’interno della Casa del Grande Fratello Vip 6.

I due atleti si sono conosciuti sotto il tetto di Cinecittà, ma entrambi sapevano e speravano di legarsi ancor prima di entrare, l’uno all’altro.

Ne hanno parlato sul numero di Chi, il settimanale diretto da Alfonso Signorini, uscito in edicola. Manuel, esperto nuotatore, da tre anni è su una sedia a rotelle a causa di un proiettile arrivato per sbaglio, in quanto indirizzato ad un’altra persona. Lui era la vera sfida del reality, e ha trovato nell’affetto del campione di scherma una spalla solida. Attualmente, i due sono entrambi fuori dal reality e possono finalmente vivere a pieno il loro legame. Manuel ha raccontato così il suo pre-reality:

Parlando della disabilità avevo detto, come provocazione: “Il “Grande fratello” sarebbe un posto bellissimo per trattare determinati argomenti, perché quello che succede lì viene ascoltato da tutti”. Il giorno seguente mi ha chiamato Alfonso Signorini: “Ti voglio come concorrente ufficiale”. Non vedevo l’ora di conoscere Aldo, quando l’ho abbracciato ho sentito la sua forza, ho visto il suo sorriso e mi sono detto: “Wow, qui dentro ho un fratello, una spalla”. E così è stato.

Montano, che è abituato a controllare le emozioni, ha spiegato perché si sia commosso sentendo Manuel cantare al pianoforte “Sogni appesi” di Ultimo nella Casa:

Non avevo mai pianto prima, ma quello è stato un viaggio dentro di me», spiega il campione, «vedere questo ragazzo, Manuel, che lotta, che tiene duro, che ti fa vedere il suo lato più fragile, mi ha emozionato. Ti fa incazzare pensare che un ragazzo a 22 anni debba affrontare una vita non programmata, ma lo fa con grande forza. Io non so se avrei avuto la stessa energia, è quello che mi ha sciolto le lacrime. Mentre suonava il piano ho sentito il suo dolore ed è stato toccante. Mi sono sentito indifeso davanti a quello che la vita gli ha messo davanti.

All’inizio i due sono stati molto legati ad Alex Belli, formando addirittura “i tre moschettieri” nella Casa. In seguito, a detta prima di Manuel e poi di Aldo, qualcosa è andato storto. Ma per Bortuzzo rimane sempre un bellissimo ricordo:

Io credo che Alex sia stato spontaneo, non aveva modo di recitare. L’ho sempre ringraziato perché è stato semplice e pulito. Non faccio parte del mondo dello spettacolo quindi non posso giudicarlo. Penso che ognuno debba vivere il Gf Vip come vuole. Se quello era il suo modo, va bene così. Sono stati momenti bellissimi.

Lo stesso non può dire lo schermidore:

Da parte mia Alex si è perso parecchio per strada. E’ difficile capire una personalità del genere in un gioco così. E’ normale che mi venga il dubbio anche su quello che c’è stato prima. Però spero che con Manu fosse sincero.

Bortuzzo ha vissuto nel reality una meravigliosa storia d’amore con Lulù Selassié, concorrente attualmente ancora in gioco. A tal proposito, il nuotatore si è detto felice e innamorato:

Lei aveva un modo di fare che pensavo non fosse compatibile con il mio. Le dicevo “siamo diversi. Ma tu devi rimanere così. Magari non dobbiamo stare insieme”. E’ sembrato brutto. Perché quando la trattavo male, in tv non si è visto il prima e il dopo. Nessuno sa quello che ci siamo detti. Altrimenti lei non sarebbe rimasta con me. Dopo le liti stavamo in camera a piangere abbracciati, non ci importava di quello che avrebbe pensato la gente. Mi ha fatto capire che siamo diversi. Ma che c’è un modo di amare che ci unisce. In lei ho visto una ragazza che ha bisogno di tanto affetto e di tanto contatto. Le ripetevo “mi dispiace” perché sono abituato a dare poco. Ma una volta che abbiamo fatto il passo in avanti, ho scoperto di essere io quello che non si stacca più.

Per Montano, l’importante è che loro siano felici, il resto non deve contare:

Solo chi vive l’amore sa se sia giusto o meno per lui. Le cose cambiano. Gli amori fanno davvero dei giri immensi e poi ritornano. Lulù l’ho conosciuta davvero e credo che dietro questo modo eccentrico di fare, abbia un cuore grande. Di questo sono convinto e spero che lei e Manuel si siano trovati. Un pomeriggio ho visto lei che si avvicinava a lui e, mentre stavo per intervenire, Manuel mi ha fermato: “Aldo fidati di me”. Capisce? Lui mi ha detto proprio così. Da quel giorno è nato il vero amore e mi sono fatto gli affari miei. Li ho lasciati fare tra lo stupore di tutti gli altri, che non si capacitavano di quel cambiamento di rotta.

Anche il papà del gieffino, Franco Bortuzzo, sta accettando piano piano il legame tra i due giovani. Manuel ha confessato di essere già andato a conoscere la famiglia della sua fidanzata e di aver passato molto tempo con la sorella, Clarissa. Nel frattempo che la Selassié è ancora in gara, l’unico pensiero di Manuel è allenarsi il più possibile:

Ci piacerebbe molto allenarci insieme a Roma. Magari lui viene con me in piscina e poi io salgo su a tirare a scherma. Ho avuto una grande fortuna ad avere sia lui che Lulù nella stessa città.

E Aldo non ha nessuna intenzione di perdere questa grande occasione:

“Ti ho messo una piccola pulce nell’orecchio!” (Ride, ndr). Se a Manuel piacesse la scherma, oltre al nuoto, sarei più che felice. Mi farei in quattro per dargli una mano. Gli metterei a disposizione tutto il mio bagaglio. In ogni caso ci vedremo, difficilmente si potrà staccare da me. Farò come Lulù.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da (@chimagazineit)

COMMENTI