Gf Vip 6, il papà di Manuel Bortuzzo parla della storia con Lulù Selassié: “Pensavo fosse strategia, poi ho capito che…”

Franco Bortuzzo ha detto la sua anche sul desiderio dei due innamorati di andare presto a convivere

Luisa Febbraio 2, 2022

Franco Bortuzzo, il papà di Manuel Bortuzzo, ha rilasciato un’intervista al settimanale Novella 2000 poco dopo l’uscita del figlio dalla Casa del Gf Vip 6. Il nuotatore ha infatti deciso di non proseguire la sua esperienza all’interno del reality di Canale 5 e anche il padre avrebbe voluto vederlo per più tempo, ma la salute di Manuel è molto più importante.

Franco ha raccontato il singolare ritorno a casa del figlio. Manuel ha trovato un’altra porta rossa, è stato contento ed ha risentito tutti i suoi amici ed inoltre ha riabbracciato il suo grande amico Aldo Montano. La famiglia del nuotatore ha parlato con Aldo ed il signor Bortuzzo ha detto che per capirsi basta uno sguardo tra i due.

Inizialmente, il padre di Manuel non era d’accordo che il figlio si fosse avvicinato a Lulù Selassié, ecco cosa ha spiegato:

Le dico la verità, all’inizio ho pensato che fosse una strategia, perché il Gf è un gioco eliminazione e ogni concorrente punta a qualcosa per farsi notare dal pubblico. Poi ho capito che tra loro stava nascendo qualcosa che andava oltre la normale amicizia. Hanno avuto delle diatribe, inizialmente Manuel necessitava di tranquillità, sono cose che capitano se si vive 24 ore su 24 assieme, ma poi si sono chiariti. Lulù con Manuel si è messa sempre a disposizione, lo aiutava se aveva bisogno e credo sia davvero una brava ragazza.

La coppia ha espresso il desiderio di andare a convivere una volta terminato il Gf Vip, Franco Bortuzzo sarebbe contento ma crede che dovranno rifletterci:

Sarei felice, ma secondo me prima di fare questo passo dovranno pensarci. Tra la fine del Gf e la decisone di andare a vivere insieme ci vorrà del tempo per organizzare. Abbiamo una casa tutta nostra, possono vivere qui.

Infine, sulla situazione del padre delle principesse Selassié che si trova in carcere a Lugano per truffa ha dichiarato:

Non mi sono preoccupato di chi ha sparato a mio figlio, figuriamoci se mi preoccupo del padre di Lulù. Sono fatti loro e non mi riguardano. La mia priorità è solo la serenità di Manuel.

COMMENTI