Gf Vip 7, parla l’ex moglie di Bradford Beck: “Il nostro matrimonio è finito a causa di Giaele De Donà”

La donna ha raccontato di aver scoperto due anni di tradimenti.

Luana Ottobre 8, 2022

Da quando Giaele De Donà è entrata nella casa del Gf Vip non si fa altro che parlare del suo matrimonio con Bradford Beck, definito da lei sin dal video di presentazione ‘libero’.

Sono stati molti i volti noti che si sono espressi a riguardo ma nelle ultime ore a dire la sua è stata l’ex moglie di Bredford, ovvero la modella basiliana Hetielly Godoi che al settimanale Nuovo ha dichiarato:

La verità non è quella che Giaele dice in tv. Lei mente sull’amore libero con Brad. E in più non racconta che quando lo ha incontrato lui era sposato con me e lei lo sapeva bene. Il nostro matrimonio è finito a causa sua.

Poi ha aggiunto:

Mi tradiva da due anni. Penso che lui e Sofia siano fatti l’uno per l’altra. Lei è una donna costruita e una gran calcolatrice. Se non avessi ricevuto quella telefonata probabilmente lei e il mio ex marito avrebbero continuato a essere amanti per tutta la vita.

La Godoi ha quindi sbugiardato Giaele, accusandola di essere stata l’amante del marito da circa due anni e di essere stata la causa della fine del suo matrimonio. Inoltre, nella casa del Gf, Giaele mentre era a letto con Nikita Pelizon ha svelato ulteriori dettagli circa il suo rapporto con il marito, come hanno riportato i colleghi di Blog Tivvù:

Con lui che lavorava tutto il giorno, io mi ritrovavo a casa da sola e non sapevo cosa fare. Infatti ero super infelice. Ogni volta chiamavo la mia famiglia dicendo che volevo tornare a casa. Il primo periodo è stato bruttissimo, tanto che ho chiamato mio fratello e gli ho chiesto di venire a vivere con noi. E così è venuto a vivere con noi per quattro mesi in America perchè io non riuscivo ad ambientarmi. Non volevo più che se ne andasse. Di giorno mio marito lavorava ed io stavo con mio fratello. Poi mia madre è tornata a stare male di nuovo e quindi sono tornata in Italia.

E ancora:

Tornava a casa e continuava a lavorare. Si cenava mezz’ora e tornava a lavorare e io mi ritrovavo così da sola, tutto il giorno. A 20 anni prendere ed andare così dall’altra parte del mondo è stata impegnativa. Veramente la mia vita era basata su di lui e non facevo niente altro perchè era impegnativo dover prendere e cambiare sempre città. Lo seguivo e basta.

Per la De Donà quindi il trasferimento in America è stato difficoltoso, il suo stile di vita è stato stravolto e tutto ciò ha fatto sì che lei passasse un periodo molto complicato.

COMMENTI