Gf Vip, Giulia Salemi parla del tumore sconfitto quando aveva 4 anni: “Per molti anni non mi sono piaciuta, poi è arrivato Pierpaolo Pretelli”

L’influencer non ha voluto correggere la cicatrice dell’operazione, che l’ha lasciata con un seno più piccolo dell’altro: “Mi sono salvata, questa era la cosa più importante”

Linda Novembre 14, 2022

Giulia Salemi ha fatto una confessione mai fatta prima durante un importante dibattito sulla chirurgia estetica e l’utilità di essa ai fini della guarigione.

L’intervento dell’influencer c’è stato durante il «Tempo della Salute» in cui Marco Iera, specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica e Francesco Stagno d’Alcontres, presidente della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva-rigenerativa ed Estetica, hanno parlato del tema in maniera approfondita.

In particolare, Giulia ha parlato di quel periodo buio, quando, a quattro anni, ha dovuto affrontare un tumore. Si è aperta così al Corriere:

Quando avevo quattro anni ho affrontato un’operazione per un linfangioma. (una dilatazione dei vasi linfatici che provoca un rigonfiamento) al timo (organo fondamentale che si trova in una zona delicata nel mediastino anteriore superiore) – ha raccontato Giulia Salemi -. L’intervento è stato “esteso”, mi ha lasciato un’evidente cicatrice e un seno più piccolo dell’altro di una taglia. Ma mi sono salvata, sono sana e questo è sempre stato per me la cosa più importante. L’aver scampato il pericolo, come mi ha sempre raccontato mia mamma che ricorda quel periodo con grande angoscia, era il punto fondamentale. Forse per questo non ho voluto di correggere i segni lasciati dall’operazione». Eppure Giulia ha confidato il suo rapporto altalenante con lo specchio.

Non diverso, in fondo, da quello di qualsiasi giovane donna. «Per molti anni non mi sono piaciuta, la svolta è di due anni fa quando nella mia vita è arrivato Pierpaolo (Petrelli, suo fidanzato dal loro incontro nel 2020 all’interno della casa del Grande Fratello Vip). Chi ti ama ti aiuta e poi l’amore ti fa sentire meglio con te stessa e con il mondo esterno. È cambiato il mio modo di vedermi, ho capito cosa significa davvero “la bellezza sta negli occhi di chi guarda”. Così ho pure smesso di usare tanto make up, mi piaccio di più. Mi sento più sicura di me stessa e non modifico più con tutti quei filtri le mie foto.

Che ha concluso il suo discorso con un importante consiglio ai giovanissimi che militano nel mondo del web:

Non affidate la vostra vita solo ai social e alla ricerca di una “finta” perfezione, sottoponendovi a continui paragoni – ha concluso -. Ricordate sempre che non è tutto oro quello che luccica, è davvero così, i social sono una sorta di ‘vita deforme’ che rappresenta la finzione, dobbiamo tornare ad apprezzare la verità, quello che siamo, le vere priorità. Ognuno di noi mette in mostra il meglio di sé e della sua vita, ma dietro c’è sempre dell’altro. Quando ero più piccola ero una “sfigata”, mi sentivo tale, ma guardavo lontano.

Ho lavorato tanto per realizzare i miei sogni, coltivate i vostri, rimboccatevi le maniche. Senza bruciare le tappe. Tutto va guadagnato e dosato. Mostrarsi sempre un po’ più nude, più truccate, più ammiccanti non premia. Ci vuole un senso di responsabilità prima di tutto verso sé stessi: la cosa che più amo di me è che ho dovuto lottare per ogni conquista.

COMMENTI