‘Grande Fratello 15’: l’opinione di Isa sulla finale

Isa 5 Giugno, 2018

Grande Fratello 15

Siamo tutti concordi se io affermo che quella conclusasi ieri sera è stata l’edizione più terrificante, vacua e sostanzialmente inutile tra le 15 del Grande Fratello andate fino ad ora in onda, vero? Cioè, per carità, i gusti sono gusti, non lo metto in dubbio, ma credo che questa volta ci voglia una sorta di obbiettività di fondo che non può non portarci a ritenere unanimemente che questa 15ma edizione sia stata una cagata pazzesca.

Se, da una parte, non si può non riconoscere l’evidente capacità di Barbara D’Urso di creare trash anche dal nulla e di saperci sguazzare dentro in lungo e in largo come poche persone al mondo, dall’altra parte trovo che questa decisione di creare un format che è stato sostanzialmente una via di mezzo tra un GF Vip e tra un GF Nip si sia rivelato un grosso buco nell’acqua: i personaggi non erano così famosi da avere un loro forte seguito social (vedi, ad esempio, i vari Onestini o De Lellis nella versione Vip) o comunque una carriera alle spalle che ti porta quella curiosità di vedere ‘come caspita sarà questo nella vita quotidiana‘ (vedi i vari Bettarini, Casalegno, Marini, Bossari, Malgioglio ecc) ma in maggioranza non erano nemmeno del tutto sconosciuti e quindi si portavano già dietro quei (spesso sacrosanti) pregiudizi legati alle poracciate fatte in tv fino a prima di approdare nel reality. Insomma né vip né nip, nell’insieme un ibrido insulso che si è retto solo ed esclusivamente sulla capacità di Barbarella di creare tanto contorno intorno al nulla cosmico.

E se nelle ultime due/tre settimane c’è davvero stato il vuoto più totale, nelle settimane precedenti il GF aveva fatto discutere per ragioni assolutamente aberranti: dalle alitate di Baye Dame ad Aida Nizar alle uscite nazi-fasciste di Luigi Favoloso passando per Filippo Contri che ci spiegava come educare i cani a suon di pedate. Il tutto condito dalla beatificazione del grande amore lesbo tra Veronica Satti e la sua Valentina (peccato che Miss Bobba Sola in due mesi in Casa si sia strusciata ripetutamente addosso a due uomini ed abbia poi ficcato la lingua in bocca ad un altro… ma era per giooooocoooooo, si scherzava, non fa nulla! ) e dalle incensate all’amore ‘oltre l’aspetto estetico’ tra Simone Coccia e la Pezzopane (peccato che, a quanto pare, il fake Mister Italia da quando sta con la Pezzy abbia inviato messaggi hot e fotominchia a qualunque essere di sesso femminile di età compresa tra i 18 e i 98 anni….ma era per gioooooocoooooo, si scherzava, non fa nulla!).

Insomma un materiale umano desolante, e quando il materiale umano è desolante non c’è reality show al mondo che possa riuscire bene.

La puntata di ieri, poi, è stata proprio l’apoteosi del MaCheDueCoglioni. Trecentoottantasette ore di diretta fatte solo di continue sorprese, roba che pure i parenti che dovevano farle si saranno stracciati le palle e avrebbero di gran lunga preferito restare a casa a potare le siepi.

Per quanto mi riguarda l’unica nota vagamente positiva è stata proprio la vittoria di Alberto Mezzetti, sostanzialmente il meno peggio tra i peggiori, l’unico che quantomeno mi ha sempre dato la sensazione di prendere il programma molto alla leggera facendo strategie alla luce del sole in maniera molto free e non scadendo in atti che andassero oltre il confine della decenza (oddio, il bacio a Bobba Sola effettivamente è un po’ oltre il limite della decenza ma vabbè, resettiamolo e facciamo finta che non sia mai avvenuto).

A rendere ancora più gustosa la sua vittoria il fatto che praticamente l’abbia strappata a Matteo Gentili e Alessia Prete: cioè, amisci, sti due non hanno mica capito che questa edizione del GF non se la ricorderanno manco gli operatori ecologici che lavorano a Cinecittà, questi si sentono i new Brad e Angelina, si pensano che le folle per strada impazziscano per loro, durante la diretta di ieri a un certo punto hanno inquadrato Matteo e Alessia da soli in camera e lui le diceva una cosa tipo ‘Non pensavo che la nostra storia avesse così tanto impatto‘…. io lo ascoltavo ed ero tipo così:

Cioè lo so che Barbarella vi ha fatto credere che il mondo del web impazzisca per voi, che i giornali parlino solo di voi, che Francesco Monte sappia che voi esistite e respirate la sua stessa aria, e via dicendo, ma in realtà, ecco…

Insomma, tra i pochi coraggiosi che si sono sciroppati questo GF15 con estrema attenzione seguendo persino la diretta di loro spontanea volontà e senza costrizioni esterne, si, è vero, avete avuto un buon riscontro. Ma parliamo, appunto, di pochi temerari. Roba che il trono di Mariano Catanzaro ha avuto più impatto, ecco. Roba che a occhio e croce tra qualche mese per ricordarci della vostra esistenza vi fionderete a Temptation Island Vip con la gente da casa che, nel vedervi e nel sentire perché siete famosi, penserà una cosa tipo

Ah, e a proposito di madre io la vedo un po’ neruccia per i due colombini, eh. Insomma, la mamma di Alessia la scorsa settimana ha dato la sensazione di essere la versione anni ’70 delle mammine pancine che non riescono a staccarsi dai loro kuccioli di 260 mesi mentre la mamma di Matteo ieri nel conoscere Alessia sembrava felice quanto me quella volta in cui mi hanno presentato l’odontoiatra che mi avrebbe dovuti estrarre due mole.

Anyway alla fine della fiera tutto è bene quel che finisce. E menomale che anche a sto giro è finita. Se penso a quanto è stata godibile la finale del GF Vip 2 e a quanto è stata uno stracciamento di ovaie la puntata di ieri sento davvero di meritarmi una medaglia al valore per essermela cuccata tutta fino alle due meno venti del mattino quando Barbarella ha deciso di dare più pathos alla proclamazione del vincitore inventandosi quella cagata dello stetoscopio e dei battiti del Guore. Lo stetoscopio, signori. ALLE DUE DEL MATTINO. Io morente sul divano così:

Insomma, applauso a me, applauso a chi è stato ancora più coraggioso di me e se la è guardata anche se non doveva scrivere un articolo l’indomani, un applauso a chi ha deciso che questa edizione dovesse durare così poco perché, giuro, un’altra settimana e mi sarei fatta ricoverare in un centro specializzato in disturbi mentali e un applauso a tutti i disperatoni protagonisti di questa edizione desolante che tempo 3,2,1 e verranno ampiamente oscurati dalle cornazze di Temptation Island e che nella prossima stagione televisiva sopravviveranno solo all’interno dei programmi di Barbarella in cui la massima aspirazione delle loro vite sarà, nell’ordine:

–  farsi giudicare da Karina Cascella

–  contestare la dieta a base di maritozzi e abbacchio made in dottor Lemme

– farsi ipnotizzare da Giucas Casella e mostrare le minne/il batacchio in diretta nazionale

Vi aspettiamo, poracci!

COMMENTI