‘Grande Fratello Vip 3’: l’opinione di Chia sulla prima puntata

Chia 25 Settembre, 2018

Grande Fratello Vip 3

Che ve devo dì, sarò una sentimentale (solo per quanto riguarda la tv trash, s’intende), ma ho come l’impressione che il Grande Fratello Vip 2 sarà mooolto difficile da scordare.

Ieri sera ha preso ufficialmente il via la terza edizione, Ilary Blasi e Alfonso Signorini erano ancora al loro posto come anche la Gialappa’s Band, ma vedere gironzolare per la Casa un’icona gay che non è Cristiano Malgioglio, osservare una modella sconosciuta che non fuma dalle orecchie come Ivana Mrazova, notare due che flirtano ma non si chiamano Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser e sentire chiamare in confessionale una Giulia che non è la De Lellis è stato un colpo al cuore. Nostalgia waaaaay.

Certo, è vero anche che il potenziale del cast dello scorso anno è venuto fuori man mano, che la presenza di Luca Onestini l’avevamo perculata per settimane finché non era successo tutto il macello di Soleil Sorge con Marco Cartasegna fuori dalla Casa e non era nata la memorabile amicizia con Raffaello Tonon, quindi mai dire mai. Però boh, ecco, non so. Per ora la vedo dura, ma spero di sbagliarmi. Che se la terza edizione del Gf Vip funzionasse anche solo la metà di quanto aveva funzionato la seconda sarebbe oro, dopo la noia dell’Isola 13 e del Gf 15.

I tempi epici che caratterizzano i reality Mediaset da qualche tempo a questa parte di certo non aiutano a rendere le puntate frizzanti, eh. Fare l’una e mezza di notte a tutti i costi, solo per raggranellare qualche punticino di share in più, finisce con l’uccidere il telespettatore medio, quello che alle 7 di mattina ha la sveglia e di vedere la prova a mezzanotte e le nomination all’una farebbe anche a meno. Ma tocca rassegnarsi subito, e sperare che nascano presto dinamiche interessanti che rendano meno arduo stare svegli fino all’alba appresso ad una Ilary sempre più stronza (che qua tra un “Ivan, ti ricordo che sei nella casa del Gf Vip e che io ogni tanto ti chiamo. Quindi drizza l’orecchio… almeno quello!” e un “Francesco vedi di finire almeno un reality” siamo già partiti alla grandissima…).

Ma veniamo ai nuovi inquilini, che per ora dividerei in tre categorie: quelli che mi han convinta sin da subito, quelli che potrebbero promettere bene e quelli che invece non mi dicono molto, almeno sulla carta. Di bocciature clamorose, come avrete intuito, per ora non ne ho, anche se in realtà sarebbe meglio avere qualcuno da punzecchiare piuttosto che gente che non sa né di carne né di pesce. Tant’è.

Tra quelli più trasparenti (solo per ora, ribadisco, che magari tra due daytime avrò già cambiato idea) metterei:

Elia Fongaro (un Velino al Gf Vip, l’altro a Temptation Island Vip. Però per Antonio Ricci sono tutte bestie, certo…)

Benedetta Mazza (una bella ragazza che mangia, e mangia sul serio. Da non sottovalutare, anche se per ora mi sembra un po’ troppo tranquillina…)

Valerio Merola (un esponente del maschio alpha ci voleva, effettivamente. Con quell’ombrellino bianco che aveva sulla passerella, poi, un amore!)

Enrico Silvestrin (devo ancora farmi un’idea su quelle sue dirette dal retrogusto omofobo che gli sono costate anche la nomination…)

Fabio Basile (caruccetto, nulla da dire, ma lo conosco ancora poco per poter dire qualcosa di più…)

Stefano Sala (idem come sopra, farà sicuramente la gioia della telespettatrice infoiata media, ma spero che ci regali anche altro oltre le docce bollenti su cui indugerà certamente la regia…)

Maurizio Battista (simpatico è simpatico, ma non mi dice molto altro al momento…)

Martina Hamdy (di Carla Cruz ce n’è già stata una, e l’abbiamo rimossa circa dieci minuti dopo il suo ingresso nella Casa, per altro. Vedremo se a lei andrà meglio..)

Tra quelli che potrebbero regalarci delle gioie metterei:

Andrea Mainardi (quando ha esordito srotolando sulla passerella la sua scorta di coltelli come un Dexter Morgan qualunque mi ha conquistata. E poi è di Bergamo, che ve lo dico a fare!)

Eleonora Giorgi (la trovo irresistibile, specie quando dieci minuti dopo il suo ingresso aveva già messo le mani avanti procacciandosi un appuntamento con il papà di Francesco Monte)

Giulia Salemi (quando s’è stranita perché parlavano più del suo celeberrimo red carpet a Venezia che della sua sfavillante carriera un po’ l’ho amata. Da tenere sott’occhio, perché il potenziale c’è tutto!)

Walter Nudo (devo ancora capire se ci è o ci fa…)

Jane Alexander (è una stronza che finge di non essere poi così stronza. Come resisterle?)

Ivan Cattaneo (non sarà Malgioglio, certo, ma credo che uno come lui possa essere definito in ogni modo tranne che ‘trasparente’, ecco…)

Lisa Fusco (le sparate social dell’anno scorso non le ho certo dimenticate, ma se non altro una come lei sarà fonte inesauribile di gif che Barbara D’Urso levate proprio…)

Ça va sans dire che quelli che più mi ispirano sono:

Francesco Monte (sono commossa, Monte è nella Casa. Niente troca, niente ex fidanzate argentine, niente Striscia la Notizia tra i maroni. E lì davvero. E se resisterà alla prossima puntata sarà un record assoluto, tra l’altro. IncrediBBBile amisci!)

Le Donatella, Giulia e Silvia Provvedi (devo ancora decidere se questa loro inesauribile energia – che avevamo già conosciuto quando erano naufragate sull’Isola – mi fa più simpatia o mi inquieta sul serio, ma per ora le ho adottate senza dubbi. La risposta di Silvia quando Alfonso le ha detto “Fabrizio Corona ha detto a Verissimo che non ti ha mai amata, come gli rispondi?” e lei di contro “Che di un uomo piccolo così non parlo più!” mi ha fatto una tenerezza infinita. Spero sia per lei l’occasione giusta per girare definitivamente pagina, e glielo auguro!)

– La Marchesa Daniela del Secco d’Aragona (e con lei sfondiamo una porta aperta, che ancora non mi sono ripresa dalla litigata con Maria Monsé di qualche giorno fa a Pomeriggio 5. Go Marchesa Go!)

E ora non ci resta che aspettare, e sperare che sto esercito di Vip si dia da fare. Anche se senza armadi è dura, lo so.

COMMENTI