‘Grande Fratello Vip 5’: l’opinione di Isa sulla diciassettesima puntata

Isa 10 Novembre, 2020

Grande Fratello Vip 5 - Tommaso Zorzi e Francesco Oppini

Il fatto è che alla fine il Grande Fratello altro non è che un reality basato sulle interazioni umane, liti, confronti, riappacificazioni, risate, lacrime, altre liti, altre riappacificazioni e altre lacrime. E personalmente già da qualche settimana tra queste interazioni quella che più mi aveva appassionata era proprio quella tra Tommaso Zorzi e Francesco Oppini.

Un’affinità nata già dai primissimi giorni ma che è andata incontro a mille step diversi prima di consolidarsi: c’è stata la fase iniziale delle risate e del cazzeggio, ci sono stati i dubbi di Tommaso su Francesco e di Francesco su Tommaso, ci sono stati giorni di gelo, ci sono stati tentativi falliti di riappacificazione, c’è stato un lento riavvicinamento, dei passi per ritrovare l’armonia, c’è stata una ritrovata complicità fino ad arrivare alla puntata di ieri che ha messo in risalto, come non mai, l’affetto che, almeno all’interno di quella bolla che è la casa del Grande Fratello, lega questi due ragazzi.

E’ chiaro, ognuno vede le cose a modo proprio, e molti restano lecitamente convinti che Francesco miri solo a sfruttare l’appeal di cui gode Zorzi sul pubblico (accusa che tra l’altro a giro è stata fatta a tutti quelli che si sono avvicinati a Tommaso, come se fosse impossibile avvicinarsi a lui semplicemente perché è un ragazzo con un fascino speciale che ti attira in maniera prepotente… cioè se io entrassi in quella Casa mi attaccherei al culo di Tommy di corsa, ma semplicemente perché mi affascina da morire e starei lì ad ascoltarlo e a farmi consigliare per ore) e ci sta, è un reality, ognuno percepisce le cose a modo proprio (considerate che c’è persino gente che percepisce amore tra Elisabetta Gregoraci e Pierpaolo Pretelli quindi in sostanza vale davvero tutto) e alla fine della fiera nessuno, tranne i diretti interessati, sa qual è la vera natura di questi rapporti.

Ieri, A ME, è arrivata tanta verità in quelle reciproche manifestazioni d’affetto e forse il momento più bello è stato quello in cui Francesco, convintissimo di essere eliminato da lì a pochi minuti, ha manifestato tutta la sua ammirazione per Tommaso e tutta la sua serenità per avergli fatto capire di essere un vero amico. Quel discorso, fatto a televoto chiuso e con la convinzione di dover uscire pochi minuti dopo, a me è parso uno dei momenti più belli e più sinceri del loro legame. Le parole di Francesco, le lacrime di Tommaso, l’abbraccio liberatorio quando Oppini non è stato eliminato. Insomma, so già bene che molti mi spernacchieranno e saranno di un’idea totalmente opposta, ma il bello dei reality è proprio che ognuno li declina in base al proprio occhio e al proprio sentire e, vi dirò, alla fine della fiera nella mia vita non cambierà niente se tra Tommaso e Francesco l’amicizia sia vera o meno, però ieri, guardando un programma tv, mi sono un pochino emozionata, e questo è già MOLTO di più di quello che pretendo da un reality show quindi per quel che vale li ringrazio entrambi.

Considerazioni sui vari passaggi della puntata:

– felicissima che ci siamo liberati di Stefano Bettarini, un personaggio del genere in Casa non doveva manco rientrarci e mi auguro che questo ennesimo flop gli faccia mettere l’anima in pace e gli faccia mettere un punto alla sua immotivata permanenza sul piccolo schermo. Detto ciò, per onestà intellettuale, devo sottolineare che continuo a trovare ridicolo che delle mezze bestemmie (palesemente usate non con intenti offensivi ma come manifestazione di un gergo popolare) costino l’espulsione immediata mentre altri concetti molto più gravi, pericolosi e che dovrebbero ferire molto di più la sensibilità delle persone (vedi le frasi di Oppini piuttosto che i racconti violenti della Contessa, piuttosto che le battute sull’Olocausto di Brosio piuttosto che le false accuse di violenza sulle donne da parte della Elia) vengano fatte passare in cavalleria o addirittura nemmeno si menzionino.

Dayane Mello per me resta una delle concorrenti peggiori evA. Dopo Pechino Express e dopo l’Isola uno ci voleva pure provare a darle una chance ma lei niente, si conferma quella che è sempre stata in tutti i reality precedenti e cioè una che pur di vincere e pur di far parlare di sé non guarda in faccia nessuno. Dayane è entrata lì dentro ammettendo candidamente di volersi fare una storia nella Casa, prima ha provato a marciare sull’amore (?) mai sopito verso Mario Balotelli, quando lui l’ha silurata malamente si è scoperta attratta da Francesco, quando poi anche Francesco le ha chiuso le porte ed è improvvisamente diventato ‘cesso, brutto, guardati allo specchio, chi ti caga‘ (ma, cazzo, TU te lo sei cagato, bella di zia! TU hai detto che ti piaceva. Senza contare che non oso immaginare cosa sarebbe accaduto se fosse stato un uomo a dire a una donna in diretta televisiva che è brutta, cessa e che deve guardarsi allo specchio, sarebbero partite accuse di body shaming, post indignati di Selvaggia Lucarelli e denunce al Codacons), ecco che nasce questo amore platonico con Adua che non è mica stato fatto da due bacettini a stampo sulle labbra (che alla fine possono starci e non vogliono dire nulla) ma da frasi che lasciavano intendere qualcosa di più profondo come i vari ‘sono innamorata di te‘, ‘mi stai mettendo in confusione‘ e via discorrendo. Poi però ‘non vi permetto di mettere in discussione la mia sessualità‘ quando proprio la stessa Mello, manco 48 ore prima, aveva radunato intorno al tavolo dieci persone per mettere in discussione i gusti sessuali di Oppini e per pretendere che lui le dicesse che non prova attrazione per gli uomini.

Ma si, ma tanto Dayane può fare quello che vuole perché lei è mamma, è donna, e le donne vanno rispettate sempre a priori. E NO. NO. Basta con questo concetto tremendo che ridicolizza il femminismo. Le PERSONE (uomini o donne che siano) vanno rispettate a priori, ma le donne non sono immuni da giudizi solo perché munite di patata. Il femminismo è una cosa, usare l’essere donna come passaporto di immunità per tutte le minchiate che si fanno è un altro discorso.

Già la sentivo ieri la Mello nel dopo puntata a cercare di rivoltare la frittata e marciare sul fake femminismo dicendo che Francesco le ha mancato di rispetto come donna perché ha affermato che ci ha provato con tutti nella casa, ma Oppini non ha detto nulla di diverso da ciò che Dayane ha realmente fatto: ci ha provato con più persone al fine di mettere in piedi la storia televisiva. Punto. Qui non si contesta la libertà sessuale di una donna, qui si contesta la tattica di gioco, il fatto che sostanzialmente a Dayane non fregavanamazza né di Balotelli, né di Francesco né di Adua, l’importante era mettere su la storiella. Questo è quello che è materialmente accaduto e che era accaduto anche all’Isola quando Dayane, che forse soffre di memoria a breve termine, dimentica di aver cercato di sfruttare la ‘escopata‘ con Bettarini mettendo su tutto un teatrino con tanto di intervista a Verissimo in cui sbandierava amore e sentimenti per l’ex signor Ventura. Diversi reality, identico copione. Eh, ma Dayane è donna, siete misoggggggggini (che poi vorrei capire il criterio in base al quale se a Uomini e Donne il cavaliere di turno bacia tre dame in tre sere diverse gli diamo del puttaniere, mentre se una donna in due settimane è innamorata di Balotelli, infatuata di Oppini e confusa dalla Del Vesco non si possa QUANTOMENO dubitare della sua limpidezza).

Alba Parietti nei 10 minuti in cui è stata in studio ha condotto decisamente meglio di Alfonso Signorini (non che ci volesse molto, a onor del vero) e ci ha regalato un mini catfight con Antonella Elia che in realtà io avrei portato avanti per tutta la sera perché è stato in assoluto il momento più alto della puntata. Poi, vabbé, a me le sorprese e i momenti cuore non piacciono praticamente mai, non è quello che voglio vedere nei reality e ne farei volentieri a meno, però tutto sommato mi consolo pensando che con la Parietti ci è andata sicuramente meglio dello scorso anno quando con Ciavarro in Casa ci toccarono 800 incursioni di un’allucinatissima Eleonora Giorgi.

Comunque, tutto bello, tutto caro però, cara Alba, tuo figlio ti aveva chiesto di lasciargli fare questo programma in pace, che tu saresti intervenuta era ovvio e scontato, ma adesso direi anche basta, ecco. Il ‘bambino’ ormai va per i 40 e sarebbe anche il caso di non stargli così addosso, così come sarebbe il caso di non fargli esageratamente sentire il ‘peso’ di essere l’unica cosa che hai nella vita. L’amore per un figlio è immenso, incondizionato e lo sarà per sempre, ma a volte il più grande gesto d’amore che si può fare nei loro confronti è lasciarli andare da soli, camminando sempre vicini ma un passetto indietro.

Anyway io attendo con ansia di vedere TommyZorzy a pranzo a casa Parietti perché se il rapporto tra Tommaso e Francesco è bello sono sicura che quello tra Tommaso e Alba sarebbe pazzesco.

Paolo Brosio ha preso meno del 3% di preferenze. Cioè è riuscito a rendere l’8% di Antonio Zequila un risultatone. Menomale che ci ha pensato il televoto a farlo fuori perché davvero nel giro dei pochi giorni in cui è rimasto è riuscito a sembrare un maniaco sessuale, ha nominato Dio invano almeno 800 volte (e da parte di uno che ci ammorba le palle con la sua cristianità è quantomeno paradossale), ha riso sui gas di Auschwitz… se fosse rimasto ho i brividi all’idea delle altre porcherie che avrebbe tirato fuori. Bellissimo, comunque, vedere che dopo tanti casting e tanta attesa tra reclusioni in albergo e susseguirsi di tamponi alla fine 2 new entry su 3 si siano autodistrutte nel giro di una manciata di giorni. Complimenti agli autori, bel lavorone!

– In nomination Stefania Orlando e Massimiliano Morra. A me Massimiliano ha sempre fatto tanta simpatia, proprio a pelle mi ha sempre dato la sensazione di essere una brava persona, e non metto in dubbio lo sia, però a un certo punto sei dentro un reality, sei PAGATO per fare uno spettacolo e non è possibile limitarsi a mangiare/dormire/fumare. Peraltro nell’affaire ‘Stanza Blu‘ Vs DayaneAdua è stato estremamente ambiguo e poco limpido, davanti a Tommaso&Co diceva una cosa e dava man forte al loro ragionamento, una volta di fronte alla Mello e alla Del Vesco sosteneva l’esatto contrario. Mi dispiace, Massimilià, ti ho difeso finché ho potuto ma adesso non posso più anche perché dall’altra parte c’è una donna che si è SEMPRE esposta, che ci ha SEMPRE messo la faccia, che non si è MAI tirata indietro, che si è resa PROTAGONISTA del programma. E tra una protagonista e una comparsa io non posso avere dubbi, forza Stefania!

P.s Scusate ma, oggi ve l’avevo detto che sono innamorata di Tommaso Zorzi? Sono ancora innamorata di Tommaso Zorzi, alla prossima!

COMMENTI