Grey’s Anatomy, una delle protagoniste più amate della serie confessa: “Sono in terapia, il successo è stato un trauma”

L'attrice si è raccontata a Sunday Today

Franci Settembre 2, 2021

Il successo è stato un trauma per Sandra Oh, la Cristina Yang di Grey’s Anatomy. L’attrice è stata una delle protagoniste più amate della nota serie tv, eppure tutto il seguito che le ha regalato quell’avventura televisiva ha lasciato degli strascichi piuttosto importanti per la donna. A parlarne in una lunga intervista rilasciata a Sunday Today è stata proprio la diretta interessata.

Sandra Oh
Sandra ha definito “traumatico” ciò che ha vissuto, costretta a nascondersi o a evitare di uscire di casa, in quanto ormai non esisteva praticamente più privacy nella sua vita. Non è stato semplice gestire la notorietà acquisita grazie alla serie televisiva, da cui è uscita di scena nella puntata del 7 luglio 2014. Per tentare di recuperare la serenità venuta meno, la Oh ha deciso di rivolgersi a un terapeuta, grazie al quale è riuscita a recuperare l’equilibrio smarrito.

Per essere onesti, è stato traumatico. La ragione per cui sto dicendo questo è che la privacy è fondamentale anche per creare le circostanze di cui si ha bisogno per fare bene il tuo lavoro. Quando si perde l’anonimato, devi acquisire la capacità di tentare di continuare ad avere una vita reale.

Poi ha proseguito:

Sono andata dal non potere più uscire di casa a nascondermi nei ristoranti.

L’attrice ha, quindi, preso la situazione in mano e ha finalmente reagito.

Pian piano sono riuscita a gestire le attenzioni e le aspettative, senza perdere la mia identità.

Ma ciò non sarebbe stato possibile se non si fosse rivolta a un terapeuta.

È molto, molto importante. Devi solo lavorare per trovare il tuo modo di rimanere con i piedi per terra. E molte volte, l’unico modo per riuscirci è dicendo di no.

E chi lo avrebbe mai detto che oltre il grande successo di Sandra Oh potessero esserci traumi simili!

COMMENTI

TAGS