Isola 15, Andrea Cerioli svela qual è la prima cosa che ha fatto a telecamere spente (e cosa pensa davvero di Awed e Ignazio Moser)

L’ex naufrago confessa cosa non rifarebbe della sua esperienza in Honduras, e che voto le dà

Linda Giugno 13, 2021

Andrea Cerioli, terzo classificato dell’ultima edizione de L’Isola dei Famosi, ha fatto un bilancio della sua esperienza estrema in Honduras.

L’ex naufrago ha rivelato ai microfoni di CasaChi la prima cosa che ha fatto subito dopo che si sono spente le telecamere:

Prima cosa che ho fatto a telecamere spente? Paglia. (Ride, ndr). No giuro. Se devo essere sincero ho fumato una sigaretta. La prima cosa che ho fatto girato l’angolo, giuro. Ce l’avevo già qui. Lo so che non è il massimo. Però devo dire che sto fumando la metà della metà. Dopo la sigaretta un panino. C’erano dei tramezzini col tonno ne ho mangiati tipo 4 o 5. E dei biscotti. Ho mangiato qualsiasi cosa. Anche un pezzo di ananas. La fame è brutta.

Andrea ha riflettuto sul suo percorso e alla fine ha deciso di darsi un ottimo voto:

Prima devo analizzare due tre cose. Sono contento di come sono andato. Mi sarei dato una settimana di tempo per come sono io. L’Isola l’ho fatta perché tutte le persone vicino mi dicevano “Andrea non è per te non ce la fai”. La prima settimana è stata un delirio tra la mancanza di sigaretta e mancanza di cibo e mi mancava casa per alcuni motivi particolari che non sto qui a dirti. C’era il rischio che mollassi. Mi sono fatto forza e coraggio, è stata tosta, non lo nego. Sono Andrea non sono Raz Degan 2.0.

Non sto qua a far l’eroe e a dirti che è  stato semplice, non lo è stato. Ho stretto il c*lo e ho cominciato ad andare. Alcune cose non si sono viste. Ho pescato 12 pesci, non si è visto. Probabilmente alcuni lati di me non si sono visti, ho litigato e polemizzato, poteva essere più interessante questo forse. Non ho fatto la legna, lo odiavo, questo lo dico. Ho cucinato, se mi devo dare un voto per come sono fatto un 9.

Dopo le due esperienze televisive “in ambito sentimentale” Cerioli voleva farsi conoscere sotto altri aspetti:

Il mio obiettivo era semplicemente far vedere da un punto di vista televisivo  -dove avevo fatto vedere solo una parte di me legata ad un percorso sentimentale, lo sai ho fatto Uomini e Donne e Temptation Island – un’altra parte di Andrea, anche se il lato sentimentale è uscito lo stesso, sono un ragazzo innamorato, sono un ragazzo che vuole diventare papà ed è inevitabile. Però avevo pensato che volevo fare un passaggio da ragazzo a uomo. Sono finito in dinamiche che non volevo, perché non sono un gregario soprattutto in un gruppo di venti persone. Faccio fatica a star zitto e quindi discuto. Non mi piace dire che sono un leader ma sicuramente non sono un gregario. L’isola è difficile perché non hai mai una valvola di sfogo, non hai una sigaretta, un bicchiere di vino, non fai una telefonata. È tutto amplificato, non scappi da lì.

I naufraghi, a detta sua, non erano al corrente della messa in onda di Supervivientes e di essere “vicini di casa” di Valeria Marini:

Noi vedevamo dei movimenti dei barchini che non erano i nostri non di più. Abbiamo dedotto ma non abbiamo incontrato nessuno.

Cosa non rifaresti della tua esperienza?” ha chiesto Gabriele Parpiglia al giovane ex naufrago:

Direi ad Andrea di partire meno sereno. Io infatti i miei primi dieci giorni ho vissuto la sudditanza iniziale perché sono entrato dopo. Era un gruppo già molto affiatato. Non c’è la telecamera h24, non è come il Grande Fratello, non si è visto tutto. Cancellerei i primi dieci giorni.

L’Isola, nonostante i dolori, ha regalato ad Andrea gioie immense e persone che porterà dietro con sé lontano dalle telecamere. Ma non proprio tutte:

Sono orgoglioso di me per i rapporti umani, i rapporti instaurati con alcuni compagni. È difficile diventare amico con me ma se lo diventi lo è per davvero. Mi porto dietro diverse persone. Ignazio Moser, Valentina Persia. Con Angela Melillo, nonostante si sia vista poco, è una brava donna, è una persona che mi porto dietro. Ubaldo Lanzo, tante persone… anche Gilles Rocca, anche se è molto leader, è una bella persona.

È una persona molto calda, ma non aggressivo con le donne per carità, questo no. Poi non siamo perfetti. Però quando sono entrato lui e Elisa Isoardi li ho percepiti molto leader lì dentro. Un bravo ragazzo Gilles, gli voglio bene. Tra le persone che non mi porto nel cuore, mi è dispiaciuta la discussione con Francesca Lodo anche se tornassi indietro lo rifarei. Non l’avrei affrontata come l’ha affrontata lei. Gli avevo detto solo che stava facendo un’isola nell’ombra e se non fosse venuta non se ne sarebbe accorto nessuno. Chi non mi porto nel cuore ti dico Brando Giorgi, Daniela Martani… direi loro due. L’incontro con la Martani come un film dell’orrore. (Ride, ndr)

Cerioli ha voluto commentare anche l’entrata in scena inaspettata di Daniela Martani, durante la finalissima del game-show. Un incontro decisamente poco apprezzato dal naufrago:

La prima volta, quella dei biscotti ero sicuro non ci fosse Arianna perché una settimana prima era in studio. Quindi non mi tornavano i conti. La settimana prima della finale Arianna in studio non l’ho sentita quindi ho detto “C’è l’Arianna”. Ho tirato giù il telo, ho visto la Martani ho detto “Ma davvero, scherzate?” 9.000 km per fare questa roba qui ho pensato che sta fuori come un c*lo. Volevo chiudere la busta. Sono contento e prego che mi hanno mandato l’Arianna.

L’inizio dell’avventura per Andrea non era stato tutte rose e fiori. Col tempo, il diretto interessato si è reso conto di aver perso un po’ troppo le staffe, dispiacendosene:

La prima settimana sono andato male, però non pensavo così tanto male. Quando ho sentito Arianna dire di riprendermi, ho pensato “ma sta succedendo qualcosa?”. Mi è dispiaciuto aver risposto male ad Ilary Blasi. Per la prima volta sui social ho visto molti commenti negativi. Non penso che potesse vincere una persona che ha detto che era “un’isola di m*rda”. Sono contento di essere arrivato terzo e felicissimo di come sono arrivato. Non me lo sarei mai aspettato anche perché sono stato poco attento a quello che stavo facendo. Ho cercato di sopravvivere.

Awed, giovane Youtuber partenopeo, si è portato a casa la vittoria e il montepremi finale. Nonostante Cerioli lo abbia definito “un ragazzo fortissimo”, ha ammesso che avrebbe voluto vedere al primo posto Valentina Persia, per diversi motivi:

Awed mi piace tantissimo. Ragazzo fortissimo. Penso che si merita il seguito che ha. Se devo dirti a livello di storia, avrei messo davanti una donna di 50 anni con due figli senza un marito, Valentina Persia, con una carriera che in questo momento non… a livello di premio l’avrei dato a Valentina. Io Awed e Ignazio siamo ragazzi giovani, stiamo lavorando. I social contano anche nei reality.

Un vincitore che, senza dubbio, sa destreggiarsi di fronte una telecamera:

Penso che lui fosse abituato a stare davanti la telecamera essendo uno YouTuber che fa battute. Tu puoi fare la scelta di buttarti al 100% nelle cose, o all’80%, o al 70. Secondo me è anche intelligente moderare le risposte o ragionarle. Io non riesco a farlo. Awed sa gestire il filo, la trovo una cosa intelligente in realtà. Molto ironico. Anche a telecamere spente uguale. Secondo me in puntata puoi toccare 10 argomenti e stare sulla zona sicura, puoi toccarne 100 e rischiare di pestare delle m*rde. È più intelligente giocare su quei dieci.

L’ex gieffino ha svelato anche come ha vissuto “l’istinto sessuale” in Honduras:

Si azzera completamente. Una volta sola me lo sono guardato sembrava un paguro. Ho pensato “grazie va bene così ci vediamo al rientro”. Ti preoccupi perché pensi che non va più, completamente in stand by.

Tra le persone che si porterà nel cuore, l’ex tronista non ha dubbi su Ignazio Moser, “una persona dal cuore buono”:

La prima cosa che ho pensato è stata “è enorme sto ragazzo”. L’avevo visto una volta di sfuggita, a fianco a lui sembravo un nano da giardino, eppure sono 1 metro e 82. Matteo Diamante è 1 e 90. Awed forse anche lui. Ignazio e Massimiliano Rosolino 2 metri. Sembravo uno di 1 metro e 60. Quando l’ho visto arrivare ho pensato magari andiamo in antagonismo. È la persona invece più bella che ho conosciuto sull’isola. Mi fa impazzire Ignazio. Ci ho dormito insieme tipo moglie e marito per 50 giorni. Abbiamo pianto la notte da soli. Abbiamo parlato di tutto e di più. Viviamo situazioni anche molto simili. Un ragazzo che sono contento di aver conosciuto. Anche se siamo completamente diversi, a me quello che mi interessa nelle persone è che abbiano buon cuore. E Ignazio è davvero così. Ci siamo trovati dai primi 5 minuti.

Il terzo classificato dell’Isola ha confessato anche di non aver provato nulla nel vedere arrivare le “arriviste”, il gruppo di new entry formato da Emanuela Tittocchia, Manuela Ferrera e Rosaria Cannavò:

Guarda io nella mia vita mi sono stra-divertito. Tolto tutti gli sfizi possibili e immaginabili. Sono innamoratissimo della mia fidanzata. Riconosco quando una è bella ma ci credi che non me ne può fregare di meno? Immaginavo facessero il delirio, ho pensato “queste si attaccano tra loro.” Quando ho visto arrivare loro mi sono sollevato perché ho pensato di avere chi nominare per le settimane dopo. Ho pensato “questi li bombardiamo”.

L’unico che ha resistito è stato Matteo Diamante. È entrato male, soprattutto con me. Ha proprio sbagliato, ha fatto il gesto dei maroni. Era troppo concitato anche con le donne, durante il gioco. Era inutile strattonare una donna. Li mi sono trattenuto, sono stato molto educato. Non so se si è sentito ma quando ha fatto il gesto gli ho detto “occhio che ci devi rimanere su quest’isola. Poi finisce la diretta, ci spostiamo”. Poi dopo abbiamo discusso la prima settimana e adesso ti posso dire che è molto carino. Simpaticissimo. Carino davvero.

Andrea ha anche svelato qualche aneddoto sul “dietro le quinte”, ovvero tutto ciò che non abbiamo visto:

Il dietro le quinte è stato che chiunque veniva eliminato veniva portato dietro la Palapa e iniziava a mangiare, stava lì no? Oltretutto c’erano un po’ di parenti che avevano spedito tra cui c’era la Martani, che continua ad essere un punto di domanda… ti devo dire non ci ho parlato neanche il viaggio di ritorno. Sono stato abbastanza coerente. Quindi quando vieni eliminato giri l’angolo e trovi tutti li. Abbiamo aspettato il vincitore e poi ce ne siamo andati tutti insieme. Bellissimo.

La festa non era pericolosa, eravamo in una bolla, tutti tamponati. Non ho mangiato, ho bevuto. Ho vomitato. Hanno chiamato un medico in quattro lingue. A Città del Messico in aereo, io sdraiato nel corridoio con un medico che mi dava delle robe. Arianna dormiva a bocca aperta mentre io stavo morendo. Sono andato dalle hostess con i gomiti e ho chiesto se mi chiamavano qualcuno che non mi sentivo bene.

Il mio corpo si è spento. Dopo 80 giorni, sono crollato. Mi sembra di essere via di casa da un anno. Quando ero in bagno che vomitavo e ho sentito chiamare il dottore in quattro lingue diverse ho pensato che questa non mi era mai successa. Stavo tutto coperto, avevo freddo in aereo. Ho anche la gastrite se è per questo, l’altra notte avevo la guardia medica in casa. C’ho un’ulcera non lo so. Ora sto bene. Ho sete tutto il giorno. Ho molto caldo. Dormo male, problemi col fuso orario. Io ho dormito a letto, vado tardi, mi sveglio ma dormo a letto. Con Arianna tutto a posto. Il paguro? Dinosauro non ti so dire però sta bene.

Prima di concludere l’intervista, Cerioli ha voluto commentare gli attacchi mediatici ricevuti per il suo peso secondo alcuni “in eccesso” e non corrispondente al suo profilo Instagram, all’inizio dell’avventura:

Io ho fatto un’isola, ho letto un po’ di tutto, mi sono presentato con 15 kg di più. Sono ingrassato. Non pensavo di dover fare l’isola e quindi ho pensato c’è il COVID non si esce e mangio. Son stato contattato neanche a un mese dalla partenza. Sono arrivato non pronto. Sembravo Magalli. L’ho presa serenamente. A Temptation Island ero in forma, ero magro. Qua sono arrivato grasso. Photoshoppato no. Se andate a prendere le foto del 2017 c’è qualche differenza si. Poi mi sono rivisto in video e ho visto che ero peggio che dal vivo. Adesso ho perso 22 kg, da 82 e mezzo a 61 kg adesso. È tre giorni che vomito. Ho un po’ di problemi a genere il cibo adesso. Riso per un po’ non lo mangio. Cocco mi piace però neanche un Bounty adesso per un po’.

E a proposito invece di progetti futuri sul piccolo schermo:

Il mio sogno più grande? Da ragazzino avrei detto l’attore ma non sono portato. Sono uno bravo a braccio. Mi piacerebbe fare l’inviato a L’Isola dei Famosi. L’unica cosa che blocca forse è che non sono stato un perfetto naufrago. Mi piacerebbe o presentare o condurre, provare anche in piccolo qualcosa. Tiravo le somme a fine puntata: sono quello a cui hanno dato più parola. Quello a cui hanno fatto più clip. Per assurdo nessuno mi ha mai interrotto.

Per quanto riguarda gli opinionisti invece, Tommaso Zorzi per lui è stata una piacevole scoperta, nonostante qualche “beccata” iniziale:

Iva Zanicchi è una donna che mi fa molta simpatia. Bolognese, o comunque da quelle parti. Mi sembra buona, non l’ho mai sentita aggressiva o pungente, mi fa simpatia. L’unico che pensavo mi potesse tirare addosso e a volte l’ha fatto è Tommaso Zorzi. In realtà Tommaso è una persona che mi piace molto, estremamente intelligente, acuto. A volte mi ha voluto beccare, ma ci sta. Elettra ha detto una cosa che secondo me non ci azzeccava, quando mi ha detto che ho fatto una scelta paracula a salvare Roberto Ciufoli e non Fariba Tehrani. Perché? Che problema mi creava? C’era stato un chiarimento con Roberto. Quando sei lì comunque sei distaccato non percepisci la messa in onda, noi non vedevamo in video. Carini comunque tutti e tre.

Infine, l’ex naufrago ha tirato le somme di tutte le emozioni provate sull’Isola:

Ci sono stati momenti dolcissimi. Molti anche simpatici. Io faccio battute dalla mattina alla sera. Sono uno a cui piace ridere e stare in simpatia. Mi dispiace che non sia uscita questa parte, discorsi sull’amicizia sull’amore, ma pace. Quello che è uscito è uscito. Ricorderò il cielo dell’Isola, pazzesco. Sembra di stare sotto un lampadario. La fatica di giorno vale il bello della notte. Non vedevo l’ora che si spegnessero le luci. C’era il vento fresco dell’oceano, io non avevo freddo, gli altri si. Il giorno caldo torrido, non umido, si stava bene. Mosquitoes io sono dilaniato. Caviglie e piedi. Prendo antistaminici. Dormi coi tubolari e preghi di non grattarti, sennò non finisci più.

Quando vi sposate tu e Arianna Cirrincione?”:

Non lo so. Prima un figlio. Non so quando.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da (@chimagazineit)

E a voi è piaciuto il percorso fatto da Andrea Cerioli su l’Isola dei Famosi?

COMMENTI