Isola 15: l’opinione di Chia sulla nona puntata

Chia Aprile 16, 2021

Ma solo a me fa strano l’idea di vedere la puntata di un reality in differita?

Cioè, già non mi fa impazzire che il serale di Amici sia registrato, perché le anticipazioni ti levano sempre gran parte della curiosità, ma quello alla fine è dovrebbe essere un talent show e teoricamente le esibizioni te le dovresti gustare comunque, anche se non sono live. Ma che per colpa di Supervivientes mo al giovedì ci tocchi pupparci la registrazione di Ilary Blasi che si è tolta gli orecchini e ci ha augurato la buonanotte quando in realtà noi stavamo iniziando a preparare la cena me pare un po’ too much, ecco.

Con tutto il bene per gli spagnoli, voglio di’, che lo capisco che infilare tre puntate a settimana non sia facile per loro (e voglio proprio sperare che Piersilvio non gli copi anche questa malsana idea, dopo quella del – superfluo – doppio appuntamento, che già siamo pieni saturi qua), ma noialtri solo di due serate su sette avevamo bisogno, gliene restavano altre cinque tra cui scegliere senza romperci necessariamente i cabasisi, ecco. Mo da qui alla finale ci toccherà ‘sta pantomima della differita, quindi?

Che poi ve lo immaginate quanto trash ci saremmo persi, negli anni, se non ci fosse stata la diretta? Momenti epocali come il clistere di Nadia Rinaldi, il TroCa gate di Francesco Monte e probabilmente persino il tentato omicidio di Francesca Cipriani ai danni del Divino Otelma durante quella memorabile prova ricompensa sarebbero stati impunemente tagliati, privandoci di quintali di meme immortali. Vi pare giusto?

Dalla puntata dell’Isola 15 di ieri, comunque, l’unica verità che è emersa è la TOTALE INUTILITA’ dei televoti. Cioè, io mi butto via all’idea che Vera Gemma abbia perso (immeritatamente, a parer mio, visto l’incredibile potenziale che ha) tipo 47 votazioni ma sia ancora là a scassare la minchia a Valentina Persia e a Gilles Rocca, eh, però immagino il drama di chi i televoti se li prende a cuore sul serio.

Praticamente possiamo votare fino allo sfinimento invocando tutti i Bot del Brasile in nostro aiuto, ma per liberarci davvero di qualcuno tocca aspettare che sia lui stesso a rompersi le balle di stare in Honduras (come accaduto al Visconte Ferdinando Guglielmotti, ad Akash Kumar e a Drusilla Gucci, per esempio) oppure che sopraggiungano cause di forza maggiore che lo costringano al rientro anticipato in Italia (vedi i casi di Elisa Isoardi, Beppe Braida e Brando Giorgi). Ma col televoto TRANQUILLI che non esce nessuno.

Manco Roberto Ciufoli, che era finito in nomination insieme a Fariba Tehrani e alla Persia conquistando solo il 12% delle preferenze (una miseria, rispetto al 42% e al 46% delle rivali), ma è stato salvato dall’ennesimo magheggio degli autori, che si sono inventati l’upgrade per il leader che – in qualità di “leader salvador” – avrebbe potuto salvare uno dei due meno votati mandando nuovamente al televoto l’altro.

Nemmeno il tempo di festeggiare il passaggio di Andrea Cerioli da pippa incredibile che nelle prove mollava il colpo ancora prima della Drusy ad inaspettato nuovo leader, che ci ha regalato questo epic fail pazzesco andandosi ad allineare col gruppo di caproni e salvando Ciufoli sul quale aveva sporconato fino a due ore prima anziché la povera Faribona.

E se io ero già una bimba della Tehrani da tempi non sospetti, figuriamoci ora che viene presa ignobilmente di mira dalle frustrazioni esistenziali di ‘sti 4 carciofi. Perché io riconosco il potenziale della Persia sia come naufraga che come intrattenitrice, per carità, e mi pare abbastanza chiaro che sia la vincitrice designata dell’edizione, ma quanto è stato TREMENDAMENTE SGRADEVOLE vederle scimmiottare la parlata di Fariba per strappare l’applauso?

Sì, ok, Faribona sarà logorroica da morire (tale madre tale figlia, del resto… il dono della sintesi non appartiene manco a Giulia Salemi, e ce ne siamo accorti da mo), ma umanamente parlando mangia in testa a metà del cast, eh. Ed il fatto che dopo aver perso la prova ricompensa contro Vera Gemma, Miryea Stabile e la Isoardi anziché voltarsi di spalle rosicando come han fatto Francesca Lodo, Drusilla e Valentina lunedì, se ne sia fregata e sia corsa ad abbracciare le Amazzoni lo dimostra ampiamente.

Tutta la gente che ieri, a domanda diretta di Ilary su chi mal sopporta la Tehrani, ha alzato la mano, per me può pure tornarsene diretta a casina sua, a partire da Gilles Rocca che giusto quando si parla della fidanzata fa tutto il cucciolone romantico, ma per tutto il resto del tempo sfodera un’aggressività che no, non c’entra nulla con la violenza sulle donne di cui lo accusavano qualche puntata fa, ma ad una certa c’ha anche rottorcazzo, semplicemente.

Accudente, gentile e super disponibile pure con chi non si meriterebbe una mazza, Fariba è indubbiamente tra i miei naufraghi preferiti di quest’edizione, insieme a Miryea e a quell’eroe di Ubaldo Lanzo che mi spiace abbia perso Brando come vittima designata del suo lato villain, ma je rimane sempre Massimiliano Rosolino su cui sfogarsi ad ogni prova leader. Meglio di niente, dai.

A proposito di Brando e della Isoardi, le loro defezioni impreviste ci hanno privati di due elementi pazzeschi per fare sbroccare il gruppo, e le dinamiche (che già scarseggiavano) ne risentiranno sicuramente. Tra una Beatrice Marchetti (che più che ricordare Xena non è altro che una degna erede di EliGreg, intenta a sollazzare il proprio ego alimentando le speranze di Awed a telecamere spente, per poi recitare la parte – che s’è studiata da casa – quando la lucina rossa si accende… non a caso che fosse fidanzatissima ce lo ha detto Akash, mica lei che ci avrebbe giocato ancora a lungo, altroché…) e una Isolde Kostner finora più trasparente della porzione di riso che hanno in dotazione, tocca ringraziare che da quelle parti sia rimasta quella plagiatrice seriale di Vera, va. Ora mi auguro che mantenga le promesse fatte su Playa Esperanza e non ci deluda come nel faccia a faccia con Awed, perché non vedo l’ora di gustarmela on fire.

Ps. Ma cosa aspettano a chiudere in una stanza Akash Kumar, Rosolino e Paul Gascoigne in una sorta di spin-off di Lol dove vince chi resiste alla supercazzola infinita degli altri due, con Olga Fernando al posto della Maionchi e di Fedez a tradurci cosa cacchio dicono questi?

COMMENTI