Isola 15: l’opinione di Isa sulla ventesima puntata

Isa Maggio 25, 2021

Isola 15 l’opinione di Isa sulla ventesima puntata

Ma scusate, ma in Honduras un parrucchiere vero non c’era? No, perché il signore che ha rasato a zero il buon Ignazio Moser come minimo nella vita fa il salumiere, perché onestamente già che quel povero disgraziato ha dovuto subire il trauma di vedersi mutilare i capelli, in più sto fake barbiere lo ha lasciato pieno di chiazze che quel poraccio mi pareva un dalmata… Voglio dire, non è che vi si chiedeva di prendere il FedericoFescionStail di Cayo Cochinos, ma manco mettere un rasoio in mano ad un elettricista cieco.

Anyway il momento in cui Moser, col benestare della sua Chechu, ha deciso di dire addio a barba e capelli è praticamente stato il momento più esaltante della puntata, quindi penso che questo basti a dare l’idea del trituramento di palle che sia stato tutto il resto.

Sono rimasta abbastanza sorpresa dall’eliminazione di Fariba Tehrani, se non altro perché era una delle poche concorrenti ad avere un fandom organizzato che votasse per lei, ma non posso dire che l’uscita mi sia dispiaciuta particolarmente perché in realtà io tra lei e Miryea Stabile non avrei manco saputo chi votare visto che entrambe, per un motivo o per un altro, mi sono scese parecchio nelle ultime puntate e mi sono sembrate particolarmente incoerenti ed a tratti incomprensibili.

Per la Tehrani, una volta eliminata, non c’è stata la possibilità di approdare a Playa Imboscata perché ‘sei già stata in un’altra isola quindi non puoi tornarci di nuovo‘, che in generale mi sembrerebbe anche una spiegazione plausibile, se non fosse che Vera Gemma è passata da 36 isole e per eliminarla il pubblico stava pensando di assoldare un sicario. Ma vabbè, onestamente che il regolamento di quest’Isola non abbia un minimo di senso lo si è già capito da quando, appunto, Vera e Miryea, ELIMINATE DAL PUBBLICO, sono rientrate in gioco vincendo la prova del fuoco…

… o dal fatto che per diverse settimane il pubblico non abbia potuto decidere chi eliminare perché gli autori hanno stabilito che il televoto serviva solo a salvare il più votato mentre l’eliminato veniva deciso accazzo dai naufraghi che potevano anche salvare chi nel televoto aveva ottenuto una percentuale più bassa di quella di Mario Ermito al Gf Vip 5.

Considerazioni sparse:

– io ancora una volta sconvolta per il forte gradimento di cui gode Valentina Persia in termini di televoto. Ieri nella votazione tra lei, Angela Melillo, Miryea, Ignazio e Matteo Diamante è stata la più votata e io sento il bisogno di gridare al televoto falsato dal Brasile oppure di fare come i francesi e accusare la gente televotante di aver portato la troca nel programma.

Insomma, dai, anche io apprezzo alcune cose di Valentina, tipo la tenacia, il fatto di prendere posizione, esporsi e via discorrendo, però è di un’aggressività gratuita e di una “cattiveria”, in alcune uscite, che onestamente trovo proprio spiazzante che possa risultare così gradita a casa. A parte che già per me una che è stata bff di Gilles Rocca si qualifica da sola, ma poi dai, davvero, ha un’acredine nelle liti che è proprio fuori luogo rispetto al contesto in cui si trova.

Boh, vabbé, mi tocca confidare nel fatto che comunque il pubblico di quest’Isola è particolarmente facile da condizionare, se considerate che è bastato un taglio di capelli per far passare Moser dal prendere poco più del 10% nel primo televoto coi capelli lunghi, a prendere il 66% -con annesso posto in finale – nel televoto con la pelata. Ecco, fate tenere alla Persia i suoi capelli, fate rasare in diretta tutti gli altri, che magari così scampiamo il rischio che possa vincere.

– non capisco perché Isolde Kostner non riscuota il gradimento che, secondo me, meriterebbe di riscuotere. Oltre ad essere una macchina da guerra nelle prove fisiche e oltre ad essere una naufraga attiva e propositiva a livello proprio di organizzazione della vita sull’Isola, trovo che anche a livello di gioco non sia assolutamente anonima. Interviene quando c’è da intervenire, non si tira indietro e soprattutto apprezzo il fatto che quando fa le sue votazioni dichiari apertamente di adottare una strategia, la spieghi e vada avanti per raggiungere il suo obiettivo senza farsi turbare da niente e nessuno. Boh, io la trovo pazzesca. E trovo anche affascinante la sua ‘freddezza’ perché penso che di fondo nasconda una correttezza e una nobiltà d’animo che appartengono a pochi. Ma vabbè, pazienza se il pubblico non la capirà fino in fondo, una che ha vinto una svariata quantità di coppe e medaglie e che ha anche dovuto assorbire delusioni sportive dolorose, potrà facilmente superare anche il fatto che gli spettatori di un reality trash le preferiscano la Valentina Persia di turno. Per quel che vale lei è comunque la mia vincitrice.

– ho trovato molto pericoloso il messaggio lanciato ieri da Ilary Blasi quando sottolineava come tutti i naufraghi fossero bellissimi adesso che sono ridotti pelle e ossa. La concezione che magro voglia automaticamente dire bello è una concezione fuorviante e pericolosa, che trovo abbastanza grave venga fatta passare in un programma nazional popolare in prima serata.

Insomma, se una Valentina Persia, che al momento dell’inizio del reality era abbastanza in sovrappeso, perde qualche chilo ci sta complimentarsi perché comunque il sovrappeso non è mai una cosa positiva per la salute e rimettersi in forma può fare solo che bene prima che a livello estetico a livello proprio di benessere, però dire ai vari Awed, Miryea, Diamante, Isolde e compagnia bella che ora che sono magri sono bellissimi anche no, ecco.

Awed onestamente è tutto meno l’immagine di una persona in forma. E anzi più volte è stata manifestata preoccupazione per il suo stato di salute (infatti nelle ultime puntate con una scusa e con un’altra lo stanno facendo mangiare di più), e anche tutta la manfrina su Cerioli che ora è bello perché gli si vede l’addominale l’ho trovata di una superficialità fastidiosa. Andrea aveva un po’ di pancetta, non era mica obeso. Ed era un bel ragazzo anche con l’addominale nascosto sotto le tagliatelle al ragù. Tanto è sbagliato prendere sottogamba il problema del peso quando è eccessivamente alto, altrettanto è far passare il messaggio che più si è magri più si è belli anche quando ci si riduce come i naufraghi. E onestamente dalle parole della Blasi io questo ho colto, magari non era sua intenzione, ma sei una conduttrice, parli soprattutto ad un pubblico giovane, e ai messaggi che si lanciano bisogna stare attenti.

– taglio di capelli a parte, devo dire che Moser non mi sta dispiacendo perché comunque lo vedo partecipe nelle dinamiche del gioco e vedo anche che non si tira indietro quando c’è da dire la sua o prendere posizione. Tuttavia trovo profondamente in giusto che sia stato mandato in finale lui, che è arrivato sull’Isola l’altro ieri, rispetto a chi è lì a patire la fame e farsi divorare dai mosquitos da mesi. Considerando la componente ‘gioco di sopravvivenza’ il premio della finale conquistata in anticipo lo avrei riservato a chi sta già resistendo da molto tempo.

– in nomination Isolde e Matteo, e mi dispiace molto perché li avrei voluti entrambi in finalissima. Isolde per tutti i motivi elencati prima, Matteo perché mi piace il suo spirito, perché so quanto ci tiene e perché mi ha sempre dato l’idea di essere un bravissimo ragazzo. Spero che chiunque di loro venga eliminato possa poi rimanere nell’altra Isola insieme a Ciufoli. Sì, Beatrice Marchetti la eliminerei perché onestamente finché era in gruppo mi stava antipatica ed è troppo facile andare avanti avendo solo le clip simpatiche in cui fai l’influencer di costumi fatti con le foglie di palma. La vera Isola è quella che si fa a Cayo Paloma, interagendo con gli altri e tirando fuori il proprio carattere, e in quell’Isola io salvo Ciufoli e salverei chiunque uscirà tra Isolde e Matteo.

Appuntamento a lunedì prossimo con la semifinale. Per fortuna sta per finire.

COMMENTI