Isola 16: l’opinione di Chia sulla sedicesima puntata

Chia Maggio 14, 2022

Regà, ma VERAMENTE ci siamo voluti scientemente privare di quella mina vagante di Laura Maddaloni per tenere in gioco gente più superflua dei peli superflui come Fabrizia Santarelli, personaggi totally fake come Estefania Bernal e persino chi chiedeva di essere eliminato come Licia Nunez? Serio?

E qua non c’entra niente il sadismo della serie “tu ci implori di tornare a casa e noi col cavolo che ti accontentiamo“, ovviamente. In quel sadismo di solito sono la prima a sguazzarci, quando guardo reality come L’Isola dei Famosi, ma se non è stato sfoderato quando a implorare l’eliminazione erano i Rodriguez (oggettivamente più funzionali alle dinamiche rispetto alla Nunez) figuriamoci se qualcuno ci ha pensato ieri sera.

Nessun sadismo, quindi. Semplicemente ha avuto (prevedibilmente) la meglio la scarsa sopportazione del pubblico nei confronti dei “coniugi Complotto” (cit.). La prima a farne le spese è stata Laura, e – se non si inventeranno qualche barbatrucco – Clemente Russo la seguirà a ruota. E sia chiaro, io questa antipatia la comprendo benissimo e la condivido pure. AVOJA se la condivido. Ma PROPRIO PER QUESTO andavano tenuti là a litigare per la qualunque, fomentandosi a vicenda come gli esaltati che sono e regalandoci tutti i beceri catfight di cui abbiamo bisogno.

E BEN SAPENDO che purtroppo il pubblico tende a punire i villain e a premiare i comodini, dovevano essere gli autori a studiarsi qualche magheggio per preservarli dall’eliminazione, mortacci loro. Che gli costava inventarsi qualche prova random che casualmente consentiva a due persone di evitarsi il televoto flash? Una catena di salvataggio così, al volo, dove per scegliere chi iniziava si estraeva a sorte tra coloro che sono “mamme di tre bambine“?

Isola 16: l’opinione di Chia sulla sedicesima puntata

Un minimo di riconoscenza a chi riesce a creare scompiglio e devastazione pure a distanza mai, oh! Cioè, ci rendiamo conto che Laura è stata capace di traviare persino un luogo ameno come Playa Sgamada? Finora quella era l’isola del relax, dove ricaricare le energie senza mosquitos tra i mar*ni, e il massimo dello sbatti era costruire una gabana colorata. Dopo il suo arrivo, invece, lo sfascio più totale.

Nemmeno cinque minuti che la Maddaloni era sbarcata che, con due frasette buttate lì con aria fintamente disinteressata perché “queste sono cose che non mi riguardano!“, ha fatto implodere la coppietta fake EstefaniaRoger Balduino. Con la sua solita foga da Sparta contro Atene ha fatto a pezzi Roger perché “sta giocando dal primo giorno, complimenti perché ci ha fregati!“, aizzando la Bernal coi racconti di lui che imboccava Beatriz Marino perché “non l’ho mai visto così, ragazze!“, e insieme al marito si sono inventati i Tatanka chiedendo agli autori uno scontro con il gruppo principale.

Cioè questi due campano a pane e zizzania, se non piazzano competizione ovunque gli manca proprio l’aria, se non ci sono fazioni le creano, se vedono troppa armonia riuscirebbero a litigare persino coi cameraman pur di non stare con le mani in mano… e noi li rispediamo a casa?

Ma roba che il pubblico che ieri ha salvato Estefania e Fabrizia si meriterebbe come punizione un live forzato h24 di loro due su Playa Sgamada in stile Arancia Meccanica, proprio. Ma come ci arriviamo fino al 27 giugno se siluriamo tutti i peggio poracci che possono regalarci dinamiche poracce e ci teniamo gente inutile come ‘ste due?

Fabrizia l’oca capo (auto cit.) è davvero tremenda. Tutto il tempo a denigrare Maria Laura De Vitis perché “penso che sia una persona abbastanza costruita, un po’ furbetta, che ha deciso di rimanere in gioco semplicemente andando a creare delle situazioni che neanche lei vorrebbe vivere. A me questi teatrini non piacciono!” quando lei era LA PRIMA che li avrebbe voluti fare, ‘sti teatrini. Se solo Alessandro Iannoni se la fosse minimamente filata, certo. Invece le è andata male, e allora via a rosicare contro Maria Laura perché “lei è più brava a farselo piacere“. Che finaccia, per una che se la sente così calda come lei, eh.

Non che Estefania sia tanto meglio, comunque. Anzi. Ma quale dispiacere per la pooovera Beatriz, macché delusione per come lui si è comportato con il gruppo. Figuriamoci se le frega davvero che abbia mandato in nomination Lory Del Santo anziché un ex Cucaracha, su. E non servivano nemmeno gli aneddoti di Antonio Zequila sul suo conto, per farci inquadrare il personaggio. Estefania FIN DALL’INIZIO ha puntato Roger (con la sua complicità, certo, che tra disperatoni ci si intende) perché pensava che la storiella le sarebbe tornata utile ai fini del gioco (senza calcolare che 0 + 0 fa sempre 0, però…), ma non appena si è accorta dai racconti di Laura  che il suo fidanzatino fake stava perdendo consensi si è affrettata a lasciare la nave prima che affondasse. Tutto qua. Niente di più e niente di meno.

Quando durante il loro confronto lei ha chiesto a lui, tutta enfatica, “e poi chi ti ha detto che un amore ti fa arrivare fino alla fine?” e lui ha replicato placidamente “Tu mi hai detto!” mi ha STESA.

Anche Roger aveva una strategia ben precisa (ieri la Bernal ha ripetuto più volte che lui già sapeva da tempo che Beatriz sarebbe sbarcata in Honduras) e l’amorazzo fake gli faceva sicuramente comodo, ma tra i due rimane paradossalmente il meno peggio. Posto che nessuno di loro mi pare si sia disperato per la fine della recita storia, quel bigliettino che lui aveva tentato di farle recapitare di nascosto depone a favore quanto meno di un briciolo di interesse. Minimo ma evidentemente c’era, altrimenti certi gesti li avrebbe fatti davanti alle telecamere, mica dietro. In lei manco quel briciolo. Estefania non ha perso tempo per inscenare il drama fake su Playa Sgamada, con tanto di “Roger, vaffanc*lo!” urlato in direzione di Playa Rinovada, pensando pure di passare come l’innamorata delusa.

E a proposito di Playa Rinovada, tra quelli che mi stanno piacendo poco c’è sicuramente Mercedesz Henger. Che venga criticata per aver scelto di partecipare al reality nonostante il grave incidente di Eva Henger è assurdo, visto che è stata sua madre la prima ad incitarla a partire, ma è il suo comportamento nei confronti della De Vitis che trovo discutibile.

Quando ieri Maria Laura, appena divenuta leader, ha scelto di mandare al televoto Lory e non lei sono rimasta basita, visti i daytime che erano andati in onda. Mercedesz ha subito messo le mani avanti dicendo “ma ragazzi, io a ‘sta falsona je voglio bene ormai! Mi sono affezionata!“, spiegandoci che al termine della scorsa puntata si erano chiarite e “ogni volta che vedo qualcosa di un po’ falso in lei glielo dico, e lei apprezza“. Peccato che non lo dica solo alla diretta interessata, ecco.

Che per quanto io sia la prima a pensare che la De Vitis sia tutto fuorché un’ingenuotta che viene dalla montagna del sapone, ieri mi ha fatto quasi tenerezza quando ha giustificato la Henger dicendo che “conosco Mercedesz, lo fa per stimolarmi! Certe cose me le ha dette in faccia, cercando di farmi cambiare e migliorare. Ma se non mi volesse bene non verrebbe da me per spronarmi. E’ il suo modo di fare!“. Un modo di fare che evidentemente comprende anche andare da Carmen Di Pietro a descriverla come “una falsa che sta giocando un gioco non carino“. Lei, eh?

Tra l’altro quel “siamo le ultime arrivate, c’è bisogno di attirare l’attenzione in qualche maniera” se vale per Maria Laura vale anche per la stessa Mercedesz, ecco. Che al loro interesse per Alessandro e Edoardo Tavassi viene difficile credere, visto quanto l’hanno sbandierato ancora PRIMA di conoscerli davvero. Ma mentre il Tavassi ci sta cascando con tutte le scarpe, senza porsi mezzo dubbio, Iannoni m’è sembrato decisamente più avveduto. Premio sagacia a quel “per evitare le tarantelle, qui sull’Isola preferirei non andare oltre un certo limite e mantenere un rapporto di amicizia. Poi chissà, fuori magari…” che in un colpo solo ha tagliato le gambe alla ship degli autori e alle eventuali velleità strategiche della De Vitis. Geniale.

Tra i pochi che salvo, invece, c’è ASSOLUTAMENTE Nicolas Vaporidis. Commentando le primissime puntate di questa Isola 16 l’avevo descritto come un pasticcino e mi sa che non mi sbagliavo. Per un attimo aveva dato l’impressione di essere un po’ troppo spocchioso e stava per farmi cambiare idea, ma ha aggiustato il tiro in tempo. E – in un modo di poracci che smaniano per mettere in piazza gli affari loro e conquistarsi una copertina o un’ospitata in più – uno che di fronte alla lettera della fidanzata chiede alla conduttrice “posso leggerla dopo da solo?” vince facile. Se poi parla di lei come “il mio pensiero felice” una fan di Hook come me la manda proprio in brodo di giuggiole.

Inutile dirvi, quindi, per chi ho usato i miei 3 voti gratuiti a ‘sto giro.

COMMENTI