Isola 16, Soleil Sorge: “Con Alex Belli in Honduras? No dai! Con Barù invece partirei anche domani perché…”

L’influencer è tornata a parlare della sua storia con Jeremias Rodriguez e ha svelato qual è il ricordo più brutto della sua esperienza nel reality

Giusy Aprile 12, 2022

Soleil Sorge indiscussa protagonista della sesta edizione del Grande Fratello è stata ospite a L’Isola Party, il programma online condotto da Ignazio Moser e Valentina Barbieri.

L’ex Vippona attualmente giurata a La Pupa e il Secchione ha raccontato come sta andando questa esperienza all’interno del reality condotto da Barbara D’Urso.

Molto bene, sicuramente ho molta meno pressione addosso rispetto a quando partecipavo come concorrente. Sicuramente è molto divertente, mi fa morire dal ridere, ci sono dei momenti cult meravigliosi.

Al Grande Fratello la vittoria era un bel traguardo, ma non sarebbe stata quello che avrei voluto.  Uno dei motivi per cui ho fatto il Grande Fratello oltre a poter mostrare la mia personalità e la mia persona a 360 gradi era proprio quello di sperare di avere una sorta di vetrina,  di possibilità per lavorare in televisione. Ha realizzato il mio sogno per cui ero felicissima e devo dire che è stata la soddisfazione che ho avuto all’uscita del Grande Fratello senza dubbio.

Partecipare ai reality è sempre un’esperienza talmente intensa e ricca di emozioni che è bellissimo, mi è sempre piaciuto molto partecipare come concorrente, all’Isola, al Grande Fratello. Due esperienze veramente pazzesche, però c’è da dire che nelle vesti di giurata sei molto più rilassata, te la godi da esterna, sei un po’ una telespettatrice  che ha un ruolo di opinionista. Forse sceglierei l’opinionista. Più facile giudicare che essere giudicati.

Rifarebbe Soleil L’Isola?

Assolutamente, lo sai che io lo dico sempre. La farei una volta l’anno l’Isola perché è veramente un’esperienza rivoluzionaria. Io avevo Riccardo Fogli che aiutava molto a procacciarci di tutto e di più. Mangiavamo i cactus, le lumache, c’era Jo Squillo che ci aveva insegnato a riconoscere delle alghe che si potevano mangiare. Una volta ci siamo quasi avvelenati, però diciamo che da masticare ne avevamo abbastanza.

Magari non tutta l’esperienza, andrei un paio di settimane e basta. Però consiglio a tutti di provare un’esperienza del genere dove ci si può mettere a nudo, si può stare a contatto con la natura, totalmente distaccati dal mondo moderno; è veramente un’esperienza degna di nota.

Il miglior ricordo che ho dell’Isola è dormire sotto il cielo aperto sulla sabbia potendo avere tutta la natura intorno. Questo contatto con la natura estremamente  vivido. Il sole sembrava una cosa diversa, ogni giorno il tramonto era un quadro diverso. è una cosa che poi porti sempre nel cuore.

Io e Riccardo eravamo un po’ gli alchimisti della spiaggia quindi ci divertivamo a cercare il cibo. Provavamo cactus, lì non ti dicono cosa si può o non si può mangiare devi un po’ cercare e provare a vedere tu cosa riesci a fare. Quindi trovavo ricci, lumache, alghe finché troviamo questa specie di tubero e decidiamo di mangiarlo, per fortuna la maggior parte delle persone non si fidava di noi quindi non l’hanno mangiato. Un paio di persone invece dalla fame si sono lasciati tentare da questa nostra idea e diciamo solo che dopo 10 minuti stavano in stile esorcista con il vomito che usciva a getto. Una cosa davvero squallida.

C’era questo frutto verde da una forma strana, una pianta un cespuglio con questo frutto verde fluo che a quanto pare quando diventa maturo è commestibile e io l’avevo visto anche nella Repubblica Domenicana. L’abbiamo potuto mangiare ma ha fatto una reazione in bocca allucinante, ha iniziato a pizzicare tutto quindi ho detto ok meglio evitare  mangiamoci questi 30 grammi di riso e cocco.

Qual è il ricordo più brutto dell’Isola?

Forse l’unico ricordo brutto che ho dell’Isola è stato il modo in cui  alcune persone mi hanno trattato.

Andrebbe con Alex Belli sull’Isola dei famosi, Soleil Sorge?

Diciamo no. Mi è andata bene vivermelo in casa, anche se sono certa che sarebbe un ottimo concorrente dell’Isola perché è una persona che si dà molto da fare; è un po’ un tuttofare, ha l’arte dell’arrangiarsi. Sono certa che potrebbe dare tanto anche all’Isola però non con me ecco.

Un fan invece  ha chiesto a Soleil Sorge se sbarcherebbe in Honduras con il bel nobile Barù:

Con Barù partirei domani a farla!

L’influencer ha due vipponi che manderebbe all’Isola in coppia?

Manderei Barù e Giucas. Giucas perché secondo me mantiene molto bene mentalmente con quella leggerezza. Anche la simpatia che ha arricchirebbe tanto. Sai bisogna avere qualcuno di simpatico quando sei su un’Isola deserta. Ha tante storie da raccontare, è buffo.

Anche Davide Silvestri.  Anche Carmen sarebbe un’ottima concorrente per l’Isola.

Alcuni fan la vedrebbero bene in coppia con Sophie Codegoni:

Beh ti dico Sophie non penso proprio che sarebbe una naufraga adatta. A lei piace tanto mangiare le schifezzine qui e lì. La vedo un’ottima compagna d’avventura ma mi dispiacerebbe troppo farla soffrire così perché non lo so magari è questo senso di protezione che ho come sorella maggiore nei suoi confronti. Mi dispiacerebbe portarla sull’Isola.

Guarda sarebbe divertentissimo sia con Sophie che con Dayane la mia migliore amica che è una bomba della natura e anche lei secondo me potrebbe dare tantissimo.

 

Nel corso della sua partecipazione all’Isola, Soleil Sorge ha avuto una relazione con Jeremias Rodriguez, attualmente naufrago in coppia con suo padre Gustavo:

Sì all’Isola mi sono innamorata di Jeremias ci siamo fidanzati e tutto è iniziato proprio sull’Isola dei Famosi anzi istanti prima di iniziarla. Non sto seguendo giornalmente però seguo tramite social comunque non ho dubbi che farà un bellissimo percorso sia lui che il padre secondo me sono fortissimi.

L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne ha avuto tutto il gruppo contro, un po’ come sta succedendo quest’anno a Nicolas Vaporidis. Ignazio le ha chiesto se avere il gruppo contro è una fonte di energia o poi diventa pesante restare così isolati:

Senza dubbio è un grandissimo peso, è  una cosa negativa in realtà, perché ti mette molta più pressione. Ti appesantisce il tuo stato, mentre sei lì  le discussioni non creano mai della positività secondo me in generale. Nel mio caso era stato fatto in un modo così ridicolo che non mi toccava. Lo notavo, mi appesantiva la cosa però anche sti cavoli non mi andava a toccare più di tanto. Sicuramente se non riesci a trovare una tua dimensione può diventare pesante.  Ci sono però delle persone che si caricano dall’avere gente contro.

In quel momento ero lì e notavo il pulpito da cui venivamo queste critiche rispondevo e non me ne tenevo una.

COMMENTI