Keep Calm and Love Coach: L’epilogo di ‘Temptation Island Vip’

Chia 14 Ottobre, 2018

Temptation Island Vip - Valeria Marini e Patrick Baldassari

(rubrica a cura di Madeleine H.)

Ci siamo, questo è l’ultimo post su Temptation Island. Dovranno praticamente passare i mesi di una gravidanza prima di vedere riaprirsi le porte del Relais del nostro cuore. Perché? Perché non possiamo avere una versione invernale Vip e una Nip, la prima con Simona Ventura e l’altra con Filippo Bisciglia? Vi prego, ne abbiamo bisogno, specialmente ora con il Grande Fratello Vip che non decolla e con puntate del Trono Classico che vengono suggerite come rimedio molto efficace contro l’insonnia.

Per ora, con la morte del cuore, parliamo delle nostre ultime tre coppie (più i Bettarinis, praticamente special guest della puntata speciale negli Studi Elios).

Sossio Aruta e Ursula Bennardo. Ho passato tutta questa edizione di Temptation Island Vip a dire che Sossio era quello che era, ma lei era pure peggio visto che se l’era preso. Oggi, non tanto basandomi su quello che ho visto durante l’ultima puntata del programma quanto sullo speciale su Canale 5, voglio schierarmi apertamente dalla parte di lei. Zonzo (Sossio, lo sai che nessuno ti chiamerà più con il tuo nome ma ormai sarai sempre e solo Zonzo, sì?) è stato agghiacciante. “Tutta colpa tua” ha detto e ribadito sia al falò di confronto (da lui ribattezzato ‘confronto di falò’) sia agli Elios… ma sul serio? Davvero vuole buttare la croce addosso a Ursula? Rea di cosa?

Quello che proprio mi ha disgustata di Zonzo è il voler uscire a tutti i costi candido come un agnellino quando proprio non lo è. Ursula ha sicuramente sbagliato i modi, esagerato con le offese e con le parolacce, non ci sono dubbi. In ogni caso, però, era evidente anche a mia madre (che avrà visto Temptation mezza volta, e solo perché quella sera era a casa mia) che a Sara di Zonzo fregavacazzi. Così come è abbastanza evidente che – se lei, invece di provare repulsione per lui, fosse stata interessata un minimo – lui ci sarebbe stato. E qui non si parla di un processo alle intenzioni, attenzione, ma di realtà evidenti. E c’è poco da fare, stavolta non è bastata l’arte oratoria di Zonzo (che sbaglierà pure i congiuntivi, ma di sicuro fa dei voli pindarici unici).

Prima è colpa di Ursula, poi di Simona che gli aveva detto che Sara lo stava aspettando, poi del mondo che non ha capito che lui era attaccato a Sara non per fare il marpione, ma perché voleva viversi i 21 giorni al villaggio nel sogno della sua storia ideale. Sì, come no… E poi ad un certo punto, lo ammetto, mi sono un po’ persa. Lui voleva uscire con Ursula, è colpa di Ursula, non ama Ursula, ha fatto l’amore con Ursula, ha avuto un’erezione solo pensando a Ursula? E dai, su, Zonzo… e mollaci!

Io vorrei chiudere su questa coppia dicendo due cose. La prima è che non si deve mai idealizzare un uomo, perché poi ci ritroviamo accanto una persona che proprio non conosciamo e che potrebbe avere gli occhi ammaliatori di Zonzo, ma anche tutta la sua inaffidabilità. La seconda è per le prossime dame del Trono Over che avranno a che fare con il manzo di Castellammare di Stabia: il lupo perde il pelo ma non il vizio… per cui a vostro rischio e pericolo.

Valeria Marini e Patrick Baldassari. Lo ammetto, io sono completamente #TeamValeria. La amo, la adoro, potrebbe fare qualunque cosa nel mondo e la farebbe estremamente bene. Giustamente la Marini non è la ragazza di Cancello Arnone che va a Temptation per capire se ha le corna oppure no. Valeriona è una professionista che ha già fatto un numero di reality pari alle paillettes che ha addosso. Ha da subito flirtato con Ivan Gonzales e ha creato situazioni ambigue. Se sei il suo fidanzato, se la ami come persona e anche come personaggio, questo lo dovresti capire. Dovresti anche capire che la redazione deve creare interesse nel pubblico, e per farlo deve necessariamente montare i video per farli sembrare più di quello che sono. Gioca anche tu, oppure se la ami davvero sfonda il villaggio (tanto ormai ci sono abituati e hanno l’assicurazione casco sui lettini) e vattela a riprendere.

Invece niente di tutto questo. Solo lamentele su lamentale, alcune anche piuttosto tristi. Valeria sostiene di non essere mai stata amata davvero, nonostante un matrimonio e diverse relazioni alle spalle. E forse è proprio così, perché stare vicino a una donna così forte e dalle mille sfaccettature non è per niente facile. Per stare accanto alla Marini ci vuole un uomo con le palle, che non si senta svilito a viverne nell’ombra e che nell’intimità sappia senza problemi ribaltare i ruoli. Con tutto il cuore glielo auguro… e ci auguro che quando lo troverà ce lo porterà a Temptation!

Andrea Zenga e Alessandra Sgolastra. Per questa coppia sarebbe estremamente riduttivo identificare in Andrea Cerioli l’unico problema della loro relazione. Tra Zenga jr e la sua ormai ex fidanzata c’erano davvero tanti problemi, abbastanza tipici tra i ragazzi della loro età. Lei era troppo gelosa, quasi ossessiva, e spesso e volentieri metteva il muso quando seguiva il fidanzato nei suoi interessi. Cioè, se ti rompi le palle a passare la domenica a guardare le partite non lo fare, ma se proprio lo vuoi fare mettiti un sorriso sulla faccia. Senza contare la direzione diversa in cui stanno andando le loro vite.

Io ho trovato Alessandra parecchio incoerente, non ai livelli di Zonzo ma poco ci manca. Prima urli al mondo che penserai a te, poi ti strusci con Cerioli (buongustaia!) e alla fine frigni che ti vuoi riprendere il tuo fidanzato a tutti i costi? Non ci siamo. In amore ci vuole soprattutto coerenza. L’unica cosa di Alessandra vista negli ultimi giorni che proprio mi è piaciuta è stata il suo rendersi conto di avere bisogno di tempo, di un momento tutto suo per capire cosa davvero prova e quanto è disposta ad andare incontro a un fidanzato così diverso dall’uomo che lei vorrebbe accanto.

Credo proprio che, al termine della riflessione, lei troverà ad aspettarla sia Andrea Cerioli sia Andrea Zenga. Nella puntata speciale di Uomini e Donne era evidente che, nonostante entrambi siano rimasti male del suo comportamento, fossero ancora molto coinvolti dalla Sgolastra. Solo il tempo ci dirà davvero come finirà questa stori ma, a prescindere dall’epilogo, Alessandra e Andrea per me sono l’esempio perfetto di come una coppia per funzionare abbia bisogno principalmente di camminare nella stessa direzione.

Stefano Bettarini e Nicoletta Larini. Le famiglie allargate che funzionano esistono. Penso a quella di Alessia Marcuzzi, ma anche a quella di Simona Ventura. Ci vuole intelligenza, delicatezza e amore. E per quanto magari alcune cose di Stefano e Nicoletta a Temptation Island Vip non mi siano piaciute, io credo che l’aver saputo rispettare gli equilibri di una situazione tanto delicata sia la prova che sono due persone molto più intelligenti e sensibili di quello che alcuni video ci hanno fatto vedere.

Nell’attesa di un nuovo Temptation, di nuove coppie e di nuovi falò, io vi lascio con un appello accorato: Maria, rimetti Giorgio Alfieri sul trono! Dopo il Fuffy gate, i fidanzati nell’armadio e i fidanzati che fanno le pizze noi ce lo meritiamo!

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.

COMMENTI