Lisa Fusco ospite a ‘Verissimo’: “Il ‘Gf Vip 3’ era il mio sogno, ma non sono stata capita da Alfonso Signorini. Mi aspettavo maggiore tutela!”

Veronica 6 Ottobre, 2018

Lisa Fusco

Lisa Fusco è stata la prima eliminata della terza edizione del Grande Fratello Vip 3. La bionda soubrette è stata ospite poco fa del salotto di Verissimo.

Con la conduttrice Silvia Toffanin ha iniziato la chiacchierata parlando dei suoi complessi dovuti alla bassa statura:

Io mi faccio i codini perché in effetti sembro più alta e poi metto il tacco 18. Mi fanno male i polpacci devo stare sui tacchi. Ho anche le pantofole 17 centimetri. Kyle Minogue è alta 1.49 cm, io 1.48 cm. La differenza è che lei nata in America e non vedono l’altezza, invece in Italia la vedono. Io sono stata da uno psicologo, da un’analista perché io non me ne ero mai accorta che fossi bassa, me l’hanno detto le persone. Io andavo a scuola e dicevano ‘buongiorno sua altezza’ e io pensavo ‘che bello, mi chiamano regina’. Un giorno, poi, telefonai per fare il provino a Veline e la centralinista mi chiese i dati, e quando domandò l’altezza e io risposi, ci fu silenzio. ‘1.47 senza tacchi specificai’ e lei disse: “Eh ci credo”. Così poi mi disse di non presentarmi perché se non sei 1.70 non ti prendono. Lì capii che ero bassa e che non potevo fare questo lavoro. Non potevo accedere ai provini. Sono andata da un’analista per questa cosa, perché dire addio ad una cosa che tu ami… Io a due anni già ballavo sulla tavola. Ho provato a fare la commessa, ma non arrivavo agli scaffali più alti.

La campana ha poi ricordato con commozione il papà scomparso:

Mio padre ha sempre tifato per me. È stato il mio primo fan. Ho sempre ballato per lui, da quando avevo due anni mi spronava a ballare quando eravamo ospiti ai matrimoni. Mio padre ha sempre voluto che facessi questo, ma mi aveva avvertito su questo ambiente perché io sono una ragazza molto sensibile, non fumo, non bevo, non prendo caffè, non vado in discoteca non mi piace perché le luci mi fanno girare la testa, sono delicata e quindi si chiedeva come avessi fatto a fare vita mondana. Ma, nonostante tutto questo, sono riuscita a fare qualche programma con le mie forze. Per il Grande Fratello per quattro anni mi hanno chiamata gli autori per fare il provino. Quest’anno gli ho detto ‘è inutile che mi fate venire, spendo 100 euro inutilmente, decidetevi’. Gli ho detto ‘se non mi prendete adesso, non chiamatemi l’anno prossimo perché non vengo’. Il Grande Fratello era il mio sogno. Mio padre ha fatto tanti sacrifici per noi. La mia è una famiglia umile, modesta. Mio padre non si comprava nulla per dare ai figli. Quando ho guadagnato i primi soldi, ho comprato un letto. È stato un grande uomo.

Sulla sua avventura nel reality show di Canale 5 e la sua eliminazione, la 39enne ha spiegato:

Io lo sapevo, ho un trascorso per aver difeso l’anno scorso Cristiano Malgioglio. Io vedevo una cosa, che il Gf dovrebbe provvedere: non mi sembra giusto che le persone possano avere tremila e-mail e votare, e così non è giusto, non è onesto.

Ha ribadito che sono state le fan di Giulia De Lellis a volerla eliminare:

Sono loro che me l’hanno detto. Prima di partecipare sul web è apparso ‘le bimbe non perdonano’. Io verso Giulia non ho nulla, io non ho apprezzato il modo di agire delle sue ‘bimbe’.

Oltre loro, però, Lisa crede che anche la vicenda che ha visto coinvolto Enrico Silvestrin l’abbia penalizzata. La Fusco, durante la prima puntata, ha definito il veeejay e attore come un ‘omofobo’ e alla Toffanin ha spiegato le sue motivazioni:

Io ho nipote e cugino gay. E il gemello di mio nonno si è suicidato perché era gay. Certe parole come ‘ricchione’ a Napoli è l’offesa più grave che ci possa essere. Io non faccio battute se dentro di me so che posso deridere e offendere. Se tu dici quella parola non credo che a un gay faccia piacere. io da sempre sono con i gay (…) Io ho imparato a vedere le persone uguali a me. Mi da fastidio quando c’è una discriminazione perché involontariamente tu etero, stai dicendo che quella persona è diversa da te. Automaticamente se fai una distinzione, vuol dire che tu vedi c’è una differenza, c’è un diverso. Sono 50 anni che i gay stanno lottando per dire che siamo tutti uguali. Alfonso Signorini lo adoro, ma non mi doveva bacchettare in quel modo e sminuire quello che ho detto.

L’ex naufraga de L’Isola dei Famosi poi si è ricreduta con Silvestrin dopo avergli parlato nella Casa. Infine, lascia il dubbio sulla sua partecipazione nelle prossime puntate del Gf:

Non so se andare o meno in studio. Non sono stata capita da Signorini, mi aspettavo maggiore tutela.

QUI e QUI i video delle sue dichiarazioni. Che ne pensate delle sue parole?

COMMENTI

TAGS