Partita del Cuore, è bufera dopo le dichiarazioni di Aurora Leone: ecco quali cantanti potrebbero non scendere in campo

Tra i componenti della Nazionale Cantanti c’è chi si è dissociato e chi aspetta che arrivino le scuse all’attrice

Linda Maggio 25, 2021

Dopo la denuncia mediatica fatta da Aurora Leone, che durante la serata di ieri, 24 maggio, alla viglia della Partita Del Cuore è stata allontanata dall’organizzatore dell’evento benefico “in quanto donna”, altri personaggi del mondo della musica hanno deciso di dissociarsi e rinunciare alla disputa della competizione calcistica.

L’evento è previsto per stasera, in onda per la prima volta sulle reti Mediaset, in occasione dei festeggiamenti per i trent’anni dalla nascita dell’evento. A condurre ci sarà Federica Panicucci. Il fatto increscioso avvenuto nella serata di ieri sera però, a quanto pare ne sta mettendo a dura prova la realizzazione. L’attrice a autrice dei The Jackal infatti, che doveva prendere parte alla partita di pallone, sarebbe stata umiliata da alcuni organizzatori in quanto donna e dato che, “le donne non giocano a calcio”.

La Nazionale Cantanti si era difesa dalle accuse mosse da Aurora e da Ciro Priello attraverso un lungo sfogo sui social che aveva contribuito ad aumentare ancor di più le polemiche. Il comunicato era stato poi prontamente rimosso dal web. In tanti infatti si aspettavano delle scuse nei confronti della giovane ragazza che non sono ancora giunte a destinazione.

A farne le spese nelle ultime ore, sono stati anche i presenti alla “cena incriminata”. Gli ospiti infatti sono stati e sono tuttora bersaglio delle critiche per non essere intervenuti al momento del fatto. Non tutti i cantanti che giocheranno la partita erano presenti: Ermal Meta ad esempio, come confermato da un’intervista, si trovava a Milano. Il cantautore ha fatto una diretta Instagram in cui ha denunciato il gesto discriminatorio cercando di ricordare a tutti la buona causa. Ogni 100.000 euro in meno raccolti infatti, sarebbero 15 vite in meno salvate:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ermal Meta (@ermalmetamusic)

Shade, come ha voluto far sapere attraverso un lungo sfogo su Instagram, non avrebbe taciuto se fosse stato presente:

Anche Briga e Alberto Urso hanno deciso di prendere le distanze dall’atteggiamento avuto dall’organizzatore:

Instagram - Alberto Urso Twitter - Briga

Eros Ramazzotti nel frattempo ha fatto sapere che non giocherà stasera su Canale 5:

Sono molto dispiaciuto per quello che è accaduto ieri sera tra Aurora di The Jackal e alcuni dirigenti della nazionale cantanti. E sono venuto a Torino per sostenere la Ricerca e supportare le persone fragili e mi trovo coinvolto in una situazione estremamente sgradevole. Io sono da sempre contro ad ogni forma di violenza e mi dissocio completamente da ogni atteggiamento discriminatorio. La Nazionale Cantanti nasce su altri presupposti. Con l’ambizione di essere un modello positivo ma a queste condizioni, con questa dirigenza, non me la sento di scendere in campo. In attesa di chiarire l’accaduto nelle opportune sedi, farò la mia parte donando direttamente e personalmente alla fondazione Piem Ricerca sul Cancro di Candilo, guidata da Donna Allegra Agnelli. Eros

 

Alberto Guidetti de Lo Stato Sociale e Andrea Mariano alias Andro, dei Negramaro, hanno fatto sapere all’associazione che se non arriveranno chiarimenti in merito a quanto accaduto, non prenderanno parte alla partita di stasera. Queste le parole condivise da Alberto sul suo profilo Instagram:

La Nazionale Cantanti è una famiglia che mi ha accolto calorosamente, in cui ho potuto conoscere persone splendide. Che mi ha permesso di dare un senso alla nostra notorietà, facendo beneficenza e giocando a calcio. Ma il calcio, appunto, non è solo un gioco, ma anche uno strumento sociale di solidarietà e inclusione. Ad Aurora Leone va tutta la mia e la nostra solidarietà. Ero molto felice di vederla qui insieme a Ciro Priello e sono tremendamente dispiaciuto per quello che è successo.

Come hanno già scritto i miei compagni dell’hsl football antirazzista, siete invitati a prendere parte alla “no border cup.” a Bologna, così potremmo comunque giocare insieme e finire l’aperitivo in serenità. Senza discriminazioni di genere o di qualsiasi altro tipo. Per quanto riguarda la Partita Del Cuore di questa sera, il numero per donare è 45527. La ricerca sul cancro si fermerà solo quando il cancro sarà sconfitto. Per quanto riguarda me, come uomo di spettacolo e sport, non posso accettare di stare in un luogo dove il regolamento interno sia apertamente sessista e discriminatorio.

Mi aspetto un chiarimento pubblico su questo tema da parte della Nazionale Cantanti. Se non avverrà sarò costretto, con immenso dispiacere a rinunciare a scendere in campo questa sera. Rinnovo comunque l’invito a donare per aiutare la ricerca sul cancro.

E, successivamente, quelle di Andrea Mariano:

È la prima volta che vengo convocato ad una partita della nazionale cantanti. Ahimè, mi sono ritrovato in una situazione alquanto imbarazzante in merito ai fatti accaduti ad Aurora Leone e Ciro Priello. Ci conosciamo da un po’ di tempo, ci incontriamo saltuariamente in occasioni di lavoro ed è sempre piacevole il tempo trascorso con loro. Ero contentissimo di vederli stasera insieme ad altri “colleghi” per una causa importantissima come quella della raccolta fondi per la ricerca.

Come tanti altri artisti, non ho assistito ai fatti accaduti per poter dare un giudizio univoco, ma sono stato testimone della rabbia di Ciro e delle lacrime di Aurora, che ancora non mi permettono di dormire. Sono ancora sconvolto e agitato e vorrei esprimere tutta la mia solidarietà verso Aurora per un torto che non dovrebbe essere subito da nessuno, in nessun caso simile ed in nessun’altra occasione. La nazionale cantanti si fonda su principi e valori forti e sentiti da 40 anni e spero vivamente che chi ha commesso questo grave errore sia pronto a prendersene la responsabilità e a fare le doverose scuse.

Se ciò non dovesse accadere non mi sento nella condizione di partecipare all’incontro di domani sera… L’unica cosa che spero, però, è che le donazioni siano fatte ugualmente in maniera sentita e consapevole. La ricerca si basa principalmente su questo. Invito i miei follower e chiunque altro a donare al 45527. Permettiamo all’istituto di Candiolo di recuperare i fondi necessari all’acquisto di nuovi macchinari importati per SALVARE VITE UMANE. Spero, insomma, che dopo gli accadimenti di stasera non ci sia una duplice sconfitta per la dignità umana e la salvaguardia della salute di tutti. Mando un abbraccio a Ciro e soprattutto ad Aurora sperando di continuare “l’aperitivo” e magari una cena, seduti allo stesso tavolo.

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Mariano (ANDRO) (@andro_id_)

Poi c’è chi, come Federico Rossi, non ha dato dettagli in merito alla sua partecipazione alla partita di stasera. Il cantante ha voluto però dissociarsi da quanto accaduto:

Sui social in molti hanno apprezzato gli interventi, tanti altri non hanno gradito la reazione tardiva, trovando più opportuna una reazione a caldo sul momento.

Nel frattempo, Enrico Ruggeri, in qualità di presidente e capitano della Nazionale Cantanti, al Tg4 ha annunciato  provvedimenti seri in merito alla questione e ha invitato Aurora a presentarsi in trasmissione:

AGGIORNAMENTO

Sono finalmente arrivate ad Aurora le scuse da parte di Gian Luca Pecchini, autore della discriminazione e dirigente della Nic. Attraverso un comunicato ufficiale ha annunciato le sue dimissioni:

La Partita del Cuore - Gian Luca Pecchini
E voi che ne pensate degli ultimi fatti avvenuti in merito all’evento della Partita Del Cuore?

COMMENTI