Pechino Express 9, Italia-Brasile: “Noi scorrette e str*nze? Cinque coppie ci hanno definite così ma…”

Nikita Pelizon ed Helena Prestes hanno svelato quali parole rivolte loro da Costantino della Gherardesca sono state “il calcio in cul* di cui avevamo bisogno”

Giusy Maggio 23, 2022

L’ultima edizione di Pechino Express condotta da Costantino Della Gherardesca, sostituito in corso d’opera da Enzo Miccio per un problema di salute, ha visto trionfare I Pazzeschi, ovvero Victoria Cabello e Paride Vitale.  Hanno lasciato il game a un passo dalla finale Nikita Pelizon ed Helena Prestes, la coppia Italia-Brasile.

Nikita ed Helena si sono fatte conoscere dal pubblico di Sky per la loro grinta e determinazione. Non sono però mai mancate nemmeno le critiche sia da parte degli altri concorrenti che dal pubblico social per il loro modo di giocare. Le due ragazze dopo il programma hanno rilasciato una lunga intervista a Fanpage.it.

Ai colleghi hanno raccontato qualche interessante curiosità in merito alla loro avventura.

Si aspettavano di affrontare Pechino Express insieme?

N: Siamo partite veramente con un punto di domanda gigante, non solo per quali sarebbero state le missioni ma anche per come ci saremmo trovate insieme.

H: Le persone quando iniziano a vedere il programma non lo sanno, è come insegnare a un bambino a fare le cose, ci vuole pazienza, tempo e calma. In Pechino Express c’è calma.

Sono pentite di aver partecipato insieme al game show?

N: Sinceramente no, anzi è stata una fortuna. La nostra coppia era super funzionale, eravamo due guerriere, c’era tanta carica, ma anche calma ed emotività.

H: No, non sono pentita. Eravamo cariche, ci hanno persino detto che ce ne era troppa.

Avevano paura di essere viste dalle altre coppie in gara solo come “due belle ragazze” ?

N: Nella prima puntata, quando le TikToker uscirono, Costantino disse: “A Italia-Brasile non dò una lira”. Io ci rimasi malissimo, tanto che Helena mi disse di fregarmene. E allora ho detto: “Sai che c’è? Adesso vediamo se non ci darai una lira”.

H: Le parole di Costantino ci hanno spronato, Nikita ha detto che sono state il calcio in cu*o di cui avevamo bisogno.

Le due ragazze sono state definite scorrette e stron*e. Cosa hanno risposto a riguardo?

N: Nella vita reale sicuramente non spintoniamo una vecchietta in fila e le diciamo: “Tocca a me”. Quindi credo che sia questa la cosa davvero importante, come sei nella quotidianità, perché voglio vedere chi riesce a mantenere la calma quando è sotto stress.

H: Ci hanno definite così per tutta la gara e questo ci ha portato ad essere aggressive nella competizione. Forse qualche volta avremmo potuto goderci di più il viaggio, ma non abbiamo voluto perché c’erano 5 coppie che continuano a definirci scorrette.

Pensavano di vincere Pechino Express?

N: No. La mattina dopo la lettera ci siamo guardate negli occhi e tutte e due avevamo la sensazione che saremmo uscite. Quando metti la giusta energia allora riesci a raggiungere i tuoi obbiettivi, ma quando non hai più una chiarezza di intenti non ce la farai mai. Non avevamo più la stessa energia, mentre prima siamo sempre state sulla stessa lunghezza d’onda.

H: No, la semifinale è stata tosta. Io ero arrivata stanca e per la prima volta l’ho detto a Nikita. Lo sentivamo.

Cosa ne pensano dei Pazzeschi? Meritavano la vittoria?

N: Se lo meritavano assolutamente. Per Victoria è stato un riscatto dopo quello che le è successo.

H: Io ho fatto coppia con Victoria Cabello, ha tantissima grinta e una storia bella.

COMMENTI