‘Pechino Express’, Simone Di Matteo a IsaeChia.it: “Vi (ri)presento ‘L’amore dietro ogni cosa’, il primo concept album interamente tratto da un’opera letteraria, la mia!”

Chia Gennaio 31, 2021

Simone Di Matteo e Andrea Crimi

L’amore dietro ogni cosa‘ è l’ambizioso progetto musicale di Simone Di Matteo (oltre ad essere la sua più fortunata antologia di racconti), che torna a far parlare di sé con un disco edito dalla New Music International e abbracciato dal cantante Andrea Crimi, un’operazione che potrebbe garantirgli il Guinness World Record.

Abbiamo conosciuto Simone nel 2016, grazie alla partecipazione alla quinta edizione del reality on the road di RaiDue Pechino Express, lo abbiamo visto tra i protagonisti di Social House e Furore 20 years, ospite del salotto domenicale di Barbara D’Urso, lo abbiamo conosciuto meglio grazie a L’irriverente, pseudonimo con cui cura delle rubriche di satira sul patinato mondo dei vip (senza tralasciare quello dei social network), e lo ritroviamo settimanalmente su diverse testate giornalistiche online e nelle edicole.

Oggi, a distanza di 2 anni dalla sua ultima apparizione sul piccolo schermo, accantonate per il momento le ospitate televisive, ci svela qualcosa di più sull’album musicale da primato tratto dalla sua fatica letteraria.

Quando ho tradotto insieme a Simone PozzatiL’amore dietro ogni cosa‘ in un concept album musicale di 13 tracce (il primo singolo ‘Anne‘ sarà disponibile dal 12 febbraio su tutte le piattaforme online e nei migliori digital stores) non avrei immaginato minimamente di poter prendere parte alle selezioni dei Guinness World Records. È la prima volta, infatti, nella storia della musica e della letteratura che un disco viene interamente concepito a partire da un libro. La New Music International si è mostrata fin da subito interessata all’iniziativa e lo stesso è stato per il cantante Andrea Crimi. Certo, non mi sarei mai aspettato che talentuose voci del panorama musicale nostrano, tra cui Laura Bono, potessero mai decidere di farne parte, ma è successo, ed io non posso che esserne orgoglioso. La scrittura è e resta per me la veste che più mi si addice. Fare satira mi piace, adoro essere spietato e non avere peli sulla lingua, specialmente quando commento ‘gente’ che il pelo ce l’ha sullo stomaco! Ma questa non è l’unica strada che ho per raccontare ciò che mi circonda. ‘L’amore dietro ogni cosa‘ sta incuriosendo molto gli addetti ai lavori, intanto perché lascia presagire una novità assoluta in campo musicale, e poi perché torna a valorizzare le parole all’interno della melodia. Un po’ come erano le canzoni di una volta, pregne di senso e significato. L’opera madre, il libro, dopo il premio all’Elsa Morante è divenuto uno spettacolo di teatro per la regia di Guido Del Vento e, forse, avrete il piacere di vederla sul grande schermo. Il regista Carlo Fenizi è in trattativa per realizzarne una pellicola cinematografica.

L'amore dietro ogni cosa

Cosa ne pensate di questo nuovo progetto?

COMMENTI