Ricky Martin, arriva la decisione del tribunale sui presunti abusi sul nipote ventiduenne

Arrivato il verdetto per la popstar

Giusy Luglio 21, 2022

Nei giorni scorsi il nipote di Ricky Martin ha accusato di violenza domestica il cantante portoricano. Stando a quanto dichiaratodal giovane, sembrerebbe che i due avessero avuto una relazione clandestina durata circa sette mesi. Nel momento in cui  il nipote avrebbe deciso di mettere fine alla loro storia, Ricky Martin avrebbe iniziato a stalkerizzarlo. La popstar latina, nota in particolare per la hit Livin’ la vida loca, avrebbe iniziato a urlare, tempestandolo continuamento di chiamate e di messaggi, fino ad arrivare a palesarsi sotto la sua abitazione.

Le autorità di Portorico avevano poi emesso un ordine restrittivo nei confronti del cantante:

Stando alle ricostruzioni del quotidiano locale El Vocero, Ricky Martin e l’altra persona coinvolta si sarebbero frequentate per sette mesi. Hanno concluso il loro rapporto circa due mesi fa. Probabilmente non accettando la fine del legame, la star avrebbe iniziato ad aggirarsi intorno alla sua abitazione, dove sarebbe stato visto almeno in tre diverse occasioni. La polizia ha cercato il cantante nella sua abitazione ma senza trovarlo. Una prima udienza sarebbe stata fissata per il 21 luglio.

L’artista ha sempre negato ogni accusa e dopo un messaggio sul suo profilo Twitter si è chiuso nel riserbo più totale. Poche ore fa,  Gossipetv.com  ha pubblicato sulle sue pagine l’esito del verdetto:

Il giudice ha respinto l’ordine restrittivo temporaneo emesso una settimana fa: “Ricky Martin ha appena VINTO il caso contro suo nipote”.

Il nipote Dennis avrebbe, infatti, ritirato la denuncia. Nel corso dell’udienza, il ragazzo ha confermato alla corte che la decisione è stata solo sua “senza alcuna influenza o pressione esterna”.

I legali della popstar avrebbero affermato davanti al giudice che il ragazzo sarebbe vittima di gravi disturbi mentali.

COMMENTI