Sangiovanni, malore prima dell’ultimo concerto del tour: “Io sarei salito sul palco anche con il dolore, ma…”

Il cantante di Amici 20 ha raccontato cosa è successo ieri sera dietro le quinte dello show conclusivo di Cremona

Carola Settembre 5, 2022

Nonostante questo sia un momento d’oro per Sangiovanni, il cantante vincitore della categoria canto di Amici 20 ieri sera ha dovuto fare i conti con uno spiacevole imprevisto. Poco prima di salire sul palco per il suo ultimo concerto estivo a Cremona, infatti, l’ex allievo di Amici ha sentito delle forti fitte allo stomaco, che lo hanno costretto a rimandare ad oggi lo spettacolo.

La notizia è stata accolta con molto dispiacere dai fan del cantante e non è mancato anche chi si è lamentato per il pochissimo preavviso ricevuto. Proprio per questi motivi Sangiovanni, poco fa, ha deciso di pubblicare un video sul suo profilo Instagram, nel quale ha spiegato ai fan e in particolare a tutti coloro che erano presenti ieri sera i motivi che lo hanno portato a rimandare all’ultimo il concerto:

Mi dispiace tantissimo per quello che è successo ieri sera. Purtroppo soffro di queste fitte allo stomaco ormai da un anno e mezzo. Ho fatto delle cure, in alcuni momenti ne ho sofferto di meno, in altri di più, ma non mi sono mai fatto visitare, perché sai una volta magari pensi che sia colpa di qualcosa che hai mangiato, colpa dello stress, della stanchezza o dell’ansia. Poi ho sempre trascurato questa parte perché ho dedicato sempre tutto me stesso al lavoro e alle cose che dovevo fare senza pensare di prendere un giorno per me, per la mia salute.

Purtroppo questa cosa mi è capitata ieri sera prima del concerto, io ero già vestito, con le cuffie, pronto per salire sul palco, ma ho sentito queste fitte fortissime allo stomaco e sono tornato in camerino. Nonostante l’aiuto dei paramedici questo non è passato. Mi hanno controllato tutti i valori, la pressione ed era tutto a posto. Purtroppo nessuno aveva un farmaco, un medicinale che facesse al caso mio, anche perché non erano solo fitte allo stomaco, ma avevo anche tanta nausea. Ho provato a prendere delle cose ma non hanno fatto effetto. Allora abbiamo cercato qualcuno che andasse alla farmacia più vicina a prendere qualcosa che mi alleviasse la nausea e un po’ di dolore, ma questo ha fatto passare molto tempo.

Sangiovanni ha poi spiegato che sarebbe salito lo stesso sul palco, ma non lo ha fatto per rispetto del pubblico:

Io sarei salito sul palco anche con il dolore, ma avevo questa nausea molto forte. Non riuscivo a muovermi, perché più mi muovevo e più avevo i conati, quindi non sarei riuscito a cantare o comunque non sarebbe stato bello salire sul palco per poi riscendere poco dopo a causa di come stavo, anche perché vi avevo fatto aspettare molto tempo e quindi scendere subito non mi sembrava il caso.

Infine Sangiovanni ha dato appuntamento a questa sera a tutti i suoi fan e si è detto molto dispiaciuto per tutti coloro che non potranno essere presenti:

Per questo il mio team e l’organizzazione hanno deciso di rimandare il concerto ad oggi stesso. Questa è una bella notizia perché almeno possiamo fare il concerto il giorno dopo e non recuperarlo tra settimane o mesi. Mi dispiace davvero tantissimo per tutte le persone che avevano preso il biglietto e non hanno potuto godersi il concerto ieri sera e per tutte le persone che hanno speso soldi per spostamenti vari. Mi sento io in colpa per quello che è successo, il concerto si farà stasera e tutte le persone che non potranno chiedere il rimborso in maniera molto semplice. Mi dispiace davvero per chi non potrà esserci stasera, vi ringrazio per tutti i messaggi di affetto che mi avete mandato. So che mi volete bene e anche io ve ne voglio, non sapete quanto io sia triste, anche perché era l’ultima data del tour e avremmo chiuso in bellezza. Però comunque nulla è perduto, ci vediamo questa sera, ci vediamo con il doppio dell’energia e chiudiamo in bellezza questo tour estivo che è stato incredibile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @sangiovanni

COMMENTI