Sonia Bruganelli rivela che lei e Paolo Bonolis vivono in palazzi diversi e spiega il perché

L’opinionista confessa anche di essere stata gelosissima dei figli che suo marito ha avuto dalla precedente relazione

Valeria Settembre 2, 2022

Sonia Bruganelli, dopo aver parlato della sua famosa litigata con Alfonso Signorini e della cosa più brutta che ha fatto in televisione, si è dedicata anche a parlare della sua vita personale.

In una lunga e intima intervista al Corriere Della Sera, infatti, ha voluto esprimere dapprima tutta la sua felicità per il traguardo raggiunto dal secondogenito diciottenne, Davide Bonolis. Il ragazzo infatti, si è da pochissimo arruolato nella Primavera della Triestina Calcio e ad accompagnarlo nella nuova città c’è stata proprio la mamma insieme alla nonna. A tal proposito Sonia ha confessato:

Ero molto felice, è una cosa che lui ha sempre desiderato. E poi ho pensato a mio padre, Massimo, ex calciatore e allenatore dei portieri della Lazio. Fin da quando Davide aveva un anno è stato lui a seguirlo nel calcio. Trieste è l’ultima città che ha visto, due giorni prima di morire: non riesco a non vederci un collegamento. Quando è partito per il ritiro, il 2 agosto. Lì ho pianto. Nel borsone strapieno gli avevo infilato un barattolo di Nutella: in volo è scoppiato e gli ha sporcato tutto. Dopo tre giorni di videochiamate mi ha detto: “Mamma dai, basta”.

Sembra scontato che sulla maglia ci sarà riportato il suo cognome e a proposito di possibili scenari circa situazioni di “raccomandazione”, la Bruganelli ha detto:

Certo, è il suo cognome. Anche se a me dà molto fastidio quando gli danno del raccomandato. Ma cosa c’entra? Se il figlio di un personaggio pubblico lavora, è grazie al padre; se non lavora, è un mantenuto. È contro ogni logica…

Sonia Bruganelli e Paolo Bonolis però non hanno avuto solo Davide come figlio, bensì anche Silvia (la più grande) e Adele (la più piccola). La primogenita, è nata con un problema cardiaco che ha reso necessario un intervento chirurgico subito dopo la sua nascita. Purtroppo però, dopo l’operazione, la piccola ha avuto un’ipossia celebrale che le ha comportato dei danni motori. Ma come sta adesso alla soglia dei 19 anni? A raccontarlo è stata proprio la mamma:

Sta bene. Ha 19 anni, è leggera. Ha frequentato il liceo fino al terzo anno, l’ho ritirata durante il Covid per l’ansia che si ammalasse, visti i suoi problemi cardiaci. Ma per le sue potenzialità deve soprattutto imparare a essere autosufficiente. Fa ippoterapia, musica, atletica. Sta imparando a fare le fotocopie, i numeri di telefono, a scattare le foto da pinzare nelle schede dei candidati. Quando sarà pronta farà la segretaria: dalla gavetta, come la mamma.

Gavetta che proprio la sua mamma ricorda molto bene: fotoromanzi, hostess per la Tim e varie televendite. Tra queste la più importante, quella per “Tira & Molla” dove conobbe l’uomo che poi sposò:

Dopo che ci siamo fidanzati guarda caso mi hanno proposto di lavorare ad Aspettando Beautiful, con tanta visibilità. Dissi di no, preferivo fare la gavetta dietro le quinte. Paolo mi fece entrare nella redazione di Ciao Darwin, dove feci per moltissimo tempo fotocopie, caffè, griglie: Federico Moccia mi faceva sempre piangere; le griglie non gli andavano mai bene e non mi spiegava perché. Anni dopo mi ha detto che voleva un po’ di spazio dopo ogni riga di testo per aggiungere le sue note… Ma lo ringrazio. Se oggi ho la capacità di dirigere un’azienda è perché ho cominciato così.

La più piccola di casa invece, Adele, sembra aver ereditato dalla mamma la grande passione per la lettura a tal punto da aver già pubblicato il suo primo romanzo a puntate sul giornalino di classe della scuola. E sul rapporto con i primi due figli di Bonolis, Stefano e Martina, avuti dalla precedente relazione, l’opinionista ha detto:

All’inizio ero gelosissima del suo passato. Oggi abbiamo un ottimo rapporto. Martina ha creato una chat dove siamo solo io lei e il padre. Se vogliono chiedere qualcosa a Paolo ne parlano prima con me, per avere il mio supporto.

Infine, Sonia Bruganelli ha svelato anche una piccola curiosità circa la loro vita familiare, ossia che dormono separati:

Dormire in camere separate è un segno di civiltà! Comunque noi adesso andiamo oltre: sto sistemando la mia nuova casa, dove mi trasferirò da sola con Adele. Silvia resta con lui. Stiamo ancora insieme, ma in palazzi diversi, comunicanti da una doppia porta sul terrazzo. È il segreto per restare insieme tutta la vita.

COMMENTI