‘Temptation Island Vip’, Giorgio Alfieri: “Ursula Bennardo? Ho solo cercato di aiutarla nel suo percorso. Però vedere Sossio Aruta incavolato mi ha divertito!”. E a proposito di Martina Luciani…

Ludovica 19 Ottobre, 2018

Giorgio Alfieri

E’ stato uno dei volti più amati di Uomini e Donne Giorgio Alfieri, il calciatore romano che alla fine del suo percorso nel dating show di Maria De Filippi decise di abbandonare lo studio in compagnia di Martina Luciani, la donna che poi, dopo qualche tempo, è diventata la mamma di sua figlia Asia.

Giorgio, che ha avuto modo di farsi notare anche grazie alla sua partecipazione a Campioni, il sogno – il reality show che vedeva protagonisti promettenti talenti del mondo del calcio – è recentemente tornato in televisione. Infatti Alfieri è stato uno dei tentatori della prima edizione di Temptation Island Vip e la sua presenza non è passata di certo inosservata. L’ex tronista ha avuto modo di legare con una delle fidanzate del villaggio. Stiamo parlando di Ursula Bennardo, ex dama del Trono Over che partecipando al programma ha voluto mettere alla prova la sua relazione con Sossio Aruta. Tra i due le cose non sono andate per il meglio, ma a far trovare un po’ di serenità ad Ursula in quei giorni pieni di incertezze è stato proprio Giorgio il quale ha raccontato dei giorni trascorsi in Sardegna al magazine di Uomini e Donne:

Io e Sossio siamo amici da tanti anni, abbiamo giocato insieme nel Cervia. Lui era molto più grande di me, ma questo non ci ha impedito di condividere una bella esperienza. Mi dispiace abbia pensato male, con Ursula mi sono divertito, ma solo come buoni amici. Lei stava molto male e aveva bisogno di sorridere. E’ una bella persona e quindi ho cercato di aiutarla nel suo percorso. Devo essere sincero, alla fine anche lei mi ha aiutato a superare alcune mie debolezze. Poi devo ammettere che vedere Sossio geloso e incavolato mi ha divertito.

L’ex tentatore ha inoltre ricordato la sua esperienza sul trono di Uomini e Donne:

Ha cambiato la mia vita e il mio modo di vivere. Poi il mio equilibrio è stato nuovamente stravolto dall’arrivo di mia figlia Asia, avuta con Martina Luciani, la mia scelta a Uomini e Donne. Da quel momento nulla è stato più come prima. In pochissimi anni ho vissuto moltissime esperienze dalla notorietà alla paternità, passando per la separazione. Di quel periodo ho ricordi confusi perché la mia vita in quegli anni è volta come il vento… non si fermava mai.

La rottura con la Luciani è arrivata dopo poco:

Venivo da due anni vissuti a Milano Marittima, perché impegnato con il reality Campioni, il sogno e una vita un po’ sregolata da gestire. Dopo il fidanzamento con Martina nel tempo libero tendevo a desiderare la solitudine, anche per via del mio stile di vita precedente, e per questo ho deciso di andare a vivere in un posto isolato. Martina in quel momento non ha capito le mie esigenze e quella vita non le piaceva. Dopo un periodo difficile, fatto di mille litigi abbiamo deciso di allontanarci. Solo con il tempo ho capito che la nostra storia d’amore non sarebbe mai durata neanche se in quel caso ci fossimo venuti incontro.

Giorgio ha dichiarato che Temptation Island è arrivato dopo un periodo per lui molto difficile:

Vorrei cancellare dalla mia memoria questi quattro anni orribili. La malattia di mio padre, che è riuscito a salvarsi per miracolo, la fine del mio percorso lavorativo come aiuto regista al fianco di Roberto Cenci, che svolgevo da quasi un decennio e che per problemi personali ho dovuto sospendere, sono solo alcuni degli episodi più pesanti che ho dovuto affrontare in quegli anni. Ho un ricordo bellissimo di Roberto e non smetterò mai di ringraziarlo per ciò che mi ha insegnato in campo lavorativo e come uomo. Allontanarmi da lui e da quel tipo di lavoro è stato uno strappo doloroso. Poi ho dovuto fare i conti con tante delusioni e umiliazioni ricevute nel momento del bisogno da parte di persone che pensavo mi volessero bene e invece.

Il romano, però, ha ora intenzione di realizzare tutti quei sogni che sono rimasti nel cassetto in questi anni:

Mi piacerebbe fare l’inviato televisivo, penso di essere all’altezza. Ho avuto la fortuna, nove anni fa, di lavorare dietro le quinte e ho avuto modo di osservare e imparare da professionisti del calibro di Paolo Bonolis, Gerry Scotti, Simona Ventura e Alessia Marcuzzi. Ora vorrei avere l’occasione per mettermi alla prova e mostrare qualcuna delle mie qualità. Mi piacerebbe anche tornare in regia.

Che ne pensate? Vi piacerebbe rivederlo in televisione?

COMMENTI