‘The Flash’, la produzione licenzia uno dei protagonisti a causa di tweet razzisti

Enrico 10 Giugno, 2020

The Flash

La produzione della serie tv The Flash ha deciso di licenziare in tronco Hartley Sawyer, attore che, dal 2017, interpreta il personaggio dell’Uomo Allungabile.

Il licenziamento è dovuto ad alcuni tweet razzisti pubblicati nel periodo antecedente all’entrata di Sawyer nel cast della serie. I tweet sono tornati alla ribalta in seguito alle rivolte a favore della comunità nera che stanno attraversando gli Stati Uniti e molti altri Paesi nel mondo.

Ai commenti razzisti si aggiungono vari commenti omofobi e sessisti pubblicati dall’attore. Eccone alcuni:

La sola cosa che mi trattiene dallo scrivere commenti lievemente razzisti è la consapevolezza che Al Sharpton (attivista americano) non smetterebbe più di lamentarsi di me.

Da ragazzo, una delle mie attività preferite era quella di rapire delle ragazze senzatetto e tagliare il loro seno.

Penso che potrei lavorare in una fabbrica di t*tte ed esserne piuttosto felice.

Hartley Sawyer - Twitter

A seguito della ribalta mediatica dei tweet incriminati, l’attore aveva deciso di scusarsi tramite un post pubblicato su Instagram in cui aveva dichiarato quanto segue:

Non sono qui per scusarmi: indipendentemente dalle mie intenzioni le mie parole hanno un peso e portano a dure conseguenze. A tutti quelli che potrei aver offeso o causato dolore o imbarazzo, è con loro che mi scuso: con i sostenitori, i fan, i compagni del cast, i colleghi, la troupe e gli amici. Devo a loro delle scuse e devo ad ognuno di voi delle scuse.
Mi vergogno, sono terribilmente dispiaciuto e deluso da me stesso. Voglio essere chiaro: quelle parole non riflettono quello che penso o quello che sono adesso.

Le scuse non sono servite ad evitare il licenziamento. The CW, l’emittente che trasmette la serie, ha rilasciato da pochi giorni un comunicato in cui ha annunciato il licenziamento dell’attore:

Hartley Sawyer non tornerà per la settima stagione di The Flash. Non tolleriamo discriminazioni relative alla razza, l’etnia, la nazionalità, il sesso o l’orientamento sessuale.

Anche Eric Wallace, lo showrunner della serie, ha successivamente commentato l’accaduto su Twitter:

Molti di voi questa mattina hanno appreso che Hartley Sawyer non tornerà nella settima stagione di The Flash. I suoi commenti mi hanno spezzato il cuore e mi hanno fatto arrabbiare. Sono indicativi del grande problema presente nel nostro Paese.

Cosa ne pensate dei commenti dell’attore? Il licenziamento è stato giusto?

COMMENTI