Tina Cipollari e Simone Di Matteo a proposito delle coppie di ‘Pechino Express 7’: “Quella capitanata da Paola Caruso è banale e scontata, mentre le nostre preferite sono…”

Veronica 25 Ottobre, 2018

Simone Di Matteo e Tina Cipollari

Abbiamo conosciuto Simone Di Matteo grazie alla partecipazione alla quinta edizione di Pechino Express. Lo scrittore era in coppia con la vulcanica Tina Cipollari e insieme formavano la coppia degli Spostati, ed è grazie alla grande intesa che li lega, vista l’amicizia che dura da ben sedici anni, li ha fatti classificare al quarto posto.

Simone Tina al settimanale Di Tutto hanno raccontato alcune curiosità sulla loro partecipazione all’adventure game di RaiDue e tanto altro.

A distanza di due anni, i due sono ancora ricordati dagli affezionati telespettatori del programma per la loro simpatia. La coppia di amici è certa di essere stati amati perché hanno una forte intesa:

È bello sapere sapere di aver fatto breccia nel cuore del pubblico di Pechino Express, un programma che amiamo tanto, lo seguiamo dalla prima edizione, e che speriamo di poter rifare insieme un giorno. La televisione ha bisogno persone vere, autentiche, non di gente che ama mostrarsi per quello che non è (…) Il successo di questa coppia di #spostati è nella nostre forte intesa. L’amicizia nel mondo dello spettacolo è sulle bocche di molti, ma, credici, è nel cuore di pochi. Noi semplicemente siamo rimasti fedeli a noi stessi. Non abbiamo calcato le orme di nessuno. È stato questo il nostro segreto.

Di Matteo e la Cipollari hanno rivelato anche qualche aneddoto curioso di quell’esperienza:

Pensa, ancora oggi ci meravigliamo di essere sopravvissuti. Quest’anno i partecipanti sono stati dotati di una telecamera per riprendersi nei momenti serali in cui gli operatori non sono presenti. Noi non abbiamo avuto questa fortuna, altrimenti sai che risate! Una delle prime sere in Colombia siamo stati quasi “esorcizzati”dalla famiglia che ci aveva ospitato! Di notte, la mamma è entrata nella nostra stanza ed ha iniziato a pregare a voce altissima con le mani sulle nostre teste, urlava come se non ci fosse un domani. Ci siamo spaventati, ma poi ci hanno spiegato che quello era un rituale per augurarci buona fortuna!

E a proposito dell’edizione di quest’anno, sul conduttore e sui concorrenti, i due sono concordi nel dire:

Costantino Della Gherardesca è in formissima, è come il buon vino, più passa il tempo più migliora. L’Africa è una terra difficile, infatti, due delle otto coppie sono state sfortunate incidentandosi subito (…) Le Signore della Tv in assoluto sono le nostre preferite. Maria Teresa Ruta e Patrizia Rossetti rappresentano quella televisione che non va più in onda da diversi anni. Sono una comica. Per il resto le coppie ci piacciono tutte, da quella dei Mattutini a quella delle Mannequin, tutte tranne una, i particolari i Ridanciani, la coppia capitanata da Paola Caruso: scontati, banali, ripetitivi, non ci piacciono per niente.

La coppia nell’intervista alla rivista ha parlato poi dei loro progetti lavorativi futuri:

Tina: è da poco iniziata la nuova stagione di Uomini e Donne, quello è il mio posto ed è l’unico luogo dove mi sento davvero a casa.

Simone: da due anni curo la rubrica L’Irriverente sulla testata M Social Magazine. Inoltre, quest’anno sono anche in teatro con lo spettacolo tratto dal mio libro L’amore dietro ogni cosa per la regia di Guido Del Vento. Insieme stiamo scrivendo l’ultima parte della nostra trilogia letteraria di cui il libro No Maria, io esco! è stato il primo capitolo.

L’autore romano, infine, chiamato ad elencare i pregi e difetti della Cipollari ha dichiarato:

Tina ha un solo difetto: non ascolta, si ricorda di quello che le dico quando ormai è tardi. È una donna vulcanica, comprensiva e sincera, ma è imprevedibile. Quello che lei non fa in cento anni, lo fa in una sola ora! Non si tira mai indietro, specialmente quando si tratta di aiutare gli altri. Se non ci fosse io me la inventerei una così!

Che ne pensate delle sue parole?

COMMENTI