‘Uomini e Donne’, Alessandro Zarino esprime il suo parere sul trono di Veronica Burchielli e a chi gli chiede se scenderebbe a corteggiarla risponde così…

Novembre 22, 2019 di Melissa

Trono classico - Alessandro Zarino

Trono classico - Alessandro Zarino

Il finale del trono di Alessandro Zarino si è rivelato assolutamente inaspettato sia per l’ex tentatore di Temptation Island che per gli spettatori che da un momento all’altro hanno visto il bel napoletano scegliere la sua corteggiatrice di punta Veronica Burchielli che, dopo aver rifiutato il ragazzo con un “no” deciso, ha accettato la proposta di Maria De Filippi ed è diventata la nuova tronista.

L’ultima puntata che ha visto Alessandro protagonista, proprio per le dinamiche appena citate, non è stata particolarmente gradita dal pubblico da casa che ha trovato da una parte uno Zarino esageratamente spinto a scegliere e, dall’altra, una Veronica troppo pronta a rifiutare Alessandro e sedersi sul trono (potete recuperare la polemica QUI).

A distanza di diversi giorni dal fattaccio, l’ex tronista è tornato sui social network e con una diretta si è espresso per la prima volta sulla vicenda e ha ammesso di non essere contento della conclusione del suo percorso all’interno del dating show (ve ne abbiamo parlato in QUESTO post). Un’opinione che ha ribadito anche tra le pagine del magazine di Uomini e Donne dove, a cuore aperto, ha tirato le somme del suo percorso:

Ho riflettuto e ripensato tanto a tutto il mio percorso e non riesco a capacitarmi di come possa essere finito così. Sono entrato in quello studio con tutta la buona volontà e il desiderio di riuscire a trovare una persona con cui condividere i momenti, le emozioni e le esperienze che la vita ci offre tutti i giorni. E il finale che tutti conosciamo non mi è affatto piaciuto! […] Era un’esperienza in cui credevo tanto e non posso negare che il finale, purtroppo, mi abbia lasciato un po’ di amaro in bocca. Le emozioni vissute, però, sono state davvero tante e le colleziono tutte: è stato breve ma intenso!

L’ex tentatore ha detto di non avere rimpianti perché ha mostrato se stesso al cento per cento sia nel bene che nel male:

Fare errori non è sbagliato, perché ci aiuta a crescere e capire fin dove possiamo spingerci; su questo aspetto, a oggi credo proprio che potrei scriverci un libro, Se devo essere sincero, però, in questo percorso non credo di aver commesso alcun errore, perché sono sempre stato me stesso, dal primo giorno fino alla fine; ma soprattutto sono sempre stato sincero, una caratteristica difficile da trovare oggi. […] Non ho rimpianti perché ho fatto tutto ciò che sentivo, però sono molto dispiaciuto per non essere arrivato a Veronica: avrei voluto dimostrarle di più e farle capire quanto tenessi a lei, ma le paure che mi porto dietro e quel timore che ho di mostrare i miei sentimenti hanno vinto ancora una volta.

Il ragazzo infatti ha spiegato come sia stata l’insicurezza di fondo della quale soffre ad averlo spinto a chiedere se ci fossero altre ragazze pronte a scendere le scale per lui e non, invece, una mancanza di interesse reale nei confronti di Veronica:

Avevo bisogno di tempo e maggiori certezze proprio perché avevo paura di ciò che stavo provando per lei. Non ho richiesto di conoscere altre ragazze, ma ho semplicemente voluto informarmi se ne sarebbero arrivate di nuove. Veronica non ha mai avuto delle vere antagoniste che potessero permettermi di capire se era lei sola la donna che davvero volevo al mio fianco.

Zarino ha poi sottolineato come lo scegliere la Burchielli sia stato un gesto dettato unicamente dalla voglia di non perderla:

È stata in tutto e per tutto una decisione dettata dal cuore. A chi pensa che lo abbia fatto perché messo alle strette, rispondo: “Alle strette di cosa?“. La situazione è chiara: quando Veronica mi ha detto che sarebbe andata via se non avessi preso una decisione, ho capito che non potevo permettermi di perderla e che quel percorso senza di lei non avrebbe avuto senso, così l’ho portato al centro dello studio.

Un finale rocambolesco che si è concluso con una scena che ha colto alla sprovvista Alessandro

Ero dietro le quinte, appena uscito dallo studio, quando le è stato proposto il trono: ho sentito e visto tutto da un piccolo schermo che inquadrava il suo viso in quel momento. Ho provato rabbia, delusione: non riuscivo a credere a ciò che stava accadendo, anche perché fino ad allora non avevo mai preventivato un finale simile. Ma il rancore non mi appartiene e quando tieni a una persona, cerchi di comprenderla nel bene e nel male. Sbagliare è umano, ma l’importante è rimediare con successo ai propri errori. Aggiungo che non ho mai visto differenze tra la poltrona rossa e la sedia su cui sedeva Veronica e credo di averlo sempre dimostrato, quindi vederla in un posto diverso non mi cambia nulla. Capisco anche che il trono sia molto ambito come posizione e mi dispiacerebbe se lei dovesse perdere tutto quello che ha di bello nel cuore, facendo prevalere altro rispetto a quello che ha sempre mostrato a me nel poco tempo avuto a nostra disposizione.

Un “sì”, quello pronunciato da Veronica alla proposta di diventare la nuova tronista, che inevitabilmente lanciato un’ombra sulla veridicità dei suoi sentimenti per Alessandro: “Semplicemente oggi mi chiedo se il suo sentimento per me fosse vero“. In virtù del feeling che sembrava esserci tra i due ragazzi, sono in tanti allora a chiedersi se Zarino ha oggi intenzione di scendere le scale per la Burchielli come corteggiatore…

Adesso nella mia mente ci sono tanti pensieri negativi, in netto contrasto con la parte conscia e razionale. Come ho già detto, ho provato delle belle emozioni, quindi chissà… Non escludo nulla, ma se mai dovessi decidere di scendere da quelle scale per corteggiarla, questa volta sarà per portarla via con me.

Infine l’ex tronista ha raccontato qual è stato l’insegnamento più importante tratto dall’esperienza, seppur breve, nel programma di Canale 5:

Da questo fantastico percorso ho imparato che talvolta mostrare i propri sentimenti non è sbagliato, ma resto dell’idea che quando tieni a una persona cerchi di comprenderla. Il tempo darà tutte le risposte.

E voi che cosa ne pensate delle parole di Alessandro?