Uomini e Donne, un amico di Andrea Nicole Conte la difende dagli attacchi e annuncia: “Non finisce qui”

Intanto Alessandro Verdolini dice la sua dopo la puntata di ieri

Linda Dicembre 16, 2021

Ieri è andata in onda la puntata di Uomini e Donne in cui la tronista, Andrea Nicole Conte, e Ciprian Aftim, hanno ammesso di aver trascorso la notte insieme. Hanno deciso però di comunicarlo solo il giorno dopo alla redazione e al pubblico in studio. Un’ondata di risentimento si è scagliata su di loro, soprattutto da parte degli opinionisti Gianni Sperti e Tina Cipollari e naturalmente, dall’altro corteggiatore Alessandro Verdolini.

Quest’ultimo a fine puntata ha cercato di spiegare le sue sensazioni:

Non pensavo sicuramente una roba del genere. Adesso sicuramente sono un po’ arrabbiato. Una cosa è certa, io ho dato tutto e ne sono uscito a testa alta perché mi sono sempre comportato bene. Ci ho creduto. Non ho rimpianti e non mi posso recriminare niente. Quello che facevo l’ho fatto veramente col cuore. Sono così, quando parto non ascolto più nessuno. Fino ad oggi purtroppo ho ricevuto solo delusioni, questa è l’ennesima. Anche se da una parte tiro un sospiro di sollievo, effettivamente ho scansato un fosso, certe persone è meglio perderle che trovarle, avrei preferito l’avesse fatto in maniera diversa, entrava in studio e faceva la scelta.

Io non l’avrei pensata nemmeno una cosa del genere, anche se uno quando è innamorato fa di tutto, ma per correttezza di chi lavora, anche nei miei confronti. non ha proprio pensato a me in quel momento, magari aspetti il giorno dopo. Ci passi la notte? Che senso aveva? Faceva più bella figura lei e io non venivo mancato di rispetto. non ho altre parole anzi, secondo me ho parlato troppo. Certe cose non le meritano risposte, si commenta da sola.

QUI, per la clip della reazione di Alessandro Verdolini.

Dopo la puntata, il web si è letteralmente spaccato in due. Da una parte, ci sono coloro che hanno ritenuto meschino il gesto fatto dalla tronista e da Ciprian, dall’altra invece, quelli che hanno ritenuto vero il loro gesto proprio perché sentito, spontaneo e irrefrenabile.

A schierarsi in difesa di Andrea Nicole, anche un suo amico che ha voluto scrivere sul suo profilo Instagram:

E finalmente siamo arrivati alla puntata tanto attesa. Pubblico questa foto sorridente di Andrea non a caso, poiché potete toglierle tutto ma non il suo sorriso. Come mai #giannisperti e #tinacipollari non sono stati muniti anche di pietre e fucili ? Già che c’erano…. Vi elenco parole ed espressioni che nella puntata sono usciti dalle bocche di Tina e Gianni che seduti sui loro troni d’olimpo hanno espresso: Disonesti, non per bene, sprovveduti, furbata, trattati da principi, fasulla, meglio che chiudi la bocca, stronzi, opportunisti, come persona non vali niente, superficiali, premeditato, finti, scorretta, figura di m, falsi, brutte persone, brutti esempi…

E la finezza di Gianni per concludere “la notte l’hai gestita da sola”. Mi rivolgo a Gianni e Tina… Se il vostro lavoro era aumentare lo share… Beh forse l’avete alzato un pochino se invece pensate davvero quello che avete detto, beh allora posso solo dirvi che la gelosia e l’invidia sono delle brutte cose.

Gelosia perché loro si sono trovati e a dispetto dei malpensanti credo che saranno felici ; invidia perché ci vuole coraggio a scavalcare scalette, contratti e organizzazioni machiavelliche e fare quello che hanno fatto loro davanti a tutta Italia. Potevano benissimo fingere fino in fondo… Perché non l hanno fatto? Nessuna risposta! Semplice, perché sono veri! QUESTO È AMORE, QUESTA È PASSIONE! Inutile rivoltarla sulla produzione e la gente che lavora lì dentro. Non hanno mancato di rispetto a nessuno. Inutile qualsiasi tentativo di farli sentire in colpa o di affossarli. E poi, Gianni, ma come ti permetti di scatenare tutta la tua frustrazione addosso ad una ragazza. Hai davvero esagerato e le critiche non mancheranno ad arrivare. Sono stato accusato di aver dato delle anticipazioni, ve ne do un’altra. Non finisce qui. Viva l’amore libero da vincoli e pregiudizi.

COMMENTI