‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono classico del 16/01/20

16 Gennaio, 2020 di Isa

Trono classico - Carlo Pietropoli

E’ sempre un piacere guardare queste puntatine del Trono classico, eh. Sempre spassose e appassionanti. Così spassose e così appassionanti che io durante tutta la visione così:

Il trono di Giulio Raselli è arrivato in quella fase finalissima in cui tutti i troni poi diventano ridicoli, con i tronisti che cercano di mischiare le carte quando in linea di massima hanno la scelta già da settimane. Io resto della mia idea e penso ancora che la scelta sarà Giovanna Abate sia per quel cliché uominiedonniano che si ripete da anni per cui quando con una ci sono coccole e con l’altra liti la spunta sempre quella con cui ci si è scannati fino all’ultimo, sia perché, proprio per il carattere di Giulio nello specifico, credo che una come Giovanna, per quanto alle volte oggettivamente pesante e polemica oltre ogni ragionevole confine, risulti più stimolante.

Che poi se è vero che spesso e volentieri la Abate sbraita senza senso, oggi però non mi sembra avesse tutti i torti. L’uscita di Giulio sulla freddezza della sua famiglia rispetto a quella della D’Urso è stata oggettivamente infelice e penso che chiunque nel sentire la propria famiglia paragonata in negativo alla famiglia di qualcun altro non farebbe i salti di gioia, specie se a fare il paragone è il ragazzo che ti piace e che vorresti, un domani, entrasse proprio a far parte della tua famiglia.

Allo stesso modo, comunque, il fatto che il Raselli sia stato per tutta la puntata a rimuginare su questa cosa, abbia voluto, a fine puntata, “giustificare” e ridimensionare le sue parole e, subito dopo la puntata, sia corso in camerino dalla Abate, mi confermano l’impressione di un attenzione particolare nei suoi confronti.

Poi magari mi sbaglio e sceglierà Giulia, ma la mia percezione è che con Giovanna ci sia una chimica (legata non solo al mero discorso fisico, ma anche al coinvolgimento mentale) che con la D’Urso non c’è mai stata.

Ad ogni modo, buona scelta Giuliè. Alla fine almeno il tuo trono ha avuto una parvenza di trama, e nella desolazione di questa annata del Trono classico, è già stato un mezzo miracolo.

Il trono di Carlo Pietropoli è quanto di più insulso sia stato proposto da diverso tempo a questa parte e se da giorni ci stanno stracciando le palle in lungo e in largo con il Salvo Veneziano gate io trovo allucinante che al tempo stesso, nelle stessa rete e per giunta in una fascia oraria più delicata e alla portata dei giovanissimi, si dia spazio a gente come Armando Incarnato o alle uscite TREMENDE che il Pietropoli ha rifilato oggi.

In pratica secondo il nostro uomo di Neanderthal seduto sul seggiolone rosso, lui può dire che il bacio non ha rilevanza mentre la sua corteggiatrice non può dire lo stesso perché ‘io sono un uomo, tu sei una donna‘, secondo lui una donna, ma solo una donna, che dice di non dare rilevanza al bacio è una ‘mezza donna’ (un uomo invece è figo, yeahhhh), secondo lui è normale che quando una ragazza che hai attaccato e stai continuando ad attaccare provi a risponderti tu le dica ‘Stai zitta e non rompere i xxxxxxxx‘. No, ma molto bene. Molto molto bene.

A questo punto se tanto mi da tanto, dopo Laricchia & company nei centri antiviolenza mi aspetto che si inviti il buon Carletto a passare qualche ora a farsi raccontare com’è la vita di quelle donne che vivono in paesi in cui il semplice fatto di avere la patata al posto del pisello implica sottomissione o, nel migliore dei casi, comunque una diversità di giudizio (è chiaro che il mio è un paradosso, eh, lo specifico per quelli che non ce la fanno a farcela e pensano che io davvero voglia mandare i tronisti in giro per i paesi culturalmente arretrati).

E se Carlonon voleva dire questo, ha usato solo parole sbagliate‘ (cosa della quale dubito perché si tratta di uscite diverse, in momenti diversi, ma sempre dello stesso tenore) non è comunque una giustificazione. Bisogna iniziare a mandare in tv gente che è in grado di stare in tv, gente che possiede almeno quel minimo di buonsenso/conoscenza del significato delle parole, che gli consentano di non fare sfondoni che, volenti o nolenti, veicolano messaggi sbagliati.

In questo mare di lacrime le uniche piccole e flebili speranze le affido al trono di Sara Amira Shaimi. Lei a livello prettamente estetico è una delle troniste più belle del passato recente, Sonny mi era già piaciuto durante il trono della 4ciocche e mi sembra ancora un tipo estremamente interessante, e quell’altro ragazzetto che Sara aveva portato in esterna se avessi 15 anni mi farebbe strappare le mutande. Insomma la speranza è l’ultima a morire e quindi, con tutti i rischi del caso, non ci resta che sperare.

Video della puntata: Puntata intera Lorenzo Riccardi: “Limoni a destra e a manca, ecco perché Giulia e Giovanna…”Esterna di Giulio e GiovannaEsterna di Giulio e GiuliaGiovanna: “Non ti permettere di criticare la mia famiglia!”Esterna di Carlo e ChiaraEsterna di Carlo e Marianna Lorenzo e Carlo: ex tronista e tronista ai ferri cortiCecilia Vs Marianna: il catfightTina: “Sonny se vuoi c’è anche Gemma”Teresa e Andrea raccontanoEsterna di Carlo e Cecilia