Uomini e Donne: l’opinione di Isa sulla scelta di Massimiliano Mollicone (13/05/21)

Isa Maggio 13, 2021

Uomini e Donne l'opinione di Isa sulla scelta di Massimiliano Mollicone

Chi mi legge da tanti anni lo sa, io il giorno delle scelte mi trasformo un po’ in una fatina zuccherosina che lascia da parte critiche ed obiezioni per limitarsi ad augurare il meglio alla coppia che si è appena formata, e nella sostanza lo farò anche questa volta perché, lo dico con la massima sincerità, se Massimiliano Mollicone e Vanessa Spoto diventeranno una coppia solida e duratura io non sarò altro che felice per loro. Davvero, non ho assolutamente nulla contro questi due giovani ragazzi e se Uomini e Donne fosse stato il luogo in cui hanno avuto  modo di incontrarsi e poi innamorarsi, evviva, tanta gioia e serenità ad entrambi.

Detto questo, però, io non posso non essere onesta, io non posso far finta di niente e io non posso non dire che quello di Massimiliano è stato, per me, uno dei troni più senza senso mai andati in onda tipo dai tempi di Samuele Mecucci (siete giovani, eh! Non ve lo ricordate, eh!).

No, davvero. Cioè per farvi capire la situation io fino a qualche settimana fa non avrei MAI ipotizzato, nemmeno lontanamente, che Vanessa potesse essere la sua scelta. La Spoto per me era proprio la classica terza opzione messa lì a caso per riempire le puntate e tirare avanti il trono, e pensavo che sarebbe stata silurata a poche puntate dalla fine lasciando in ballo Eugenia Rigotti e Federica Lucidi.

Ma non è che io pensassi questo perché Vanessa mi stia antipatica, perché assolutamente non mi sta antipatica, ma lo pensavo perché nelle esterne tra lei e Massimiliano vedevo esattamente questo: IL NULLA. Zero contenuti, zero dialoghi, zero tensione fisica, zero di tutto. Con Federica si percepiva l’attrazione fisica, con Eugenia si facevano discorsi personali che potevano far pensare ad un coinvolgimento mentale, ma con Vanessa io davvero non ho mai visto niente che potesse farmi lontanamente pensare a una scelta. Certo, quando poi Federica se ne è andata e il tronista non è andato a ricercarla e quando ha detto che Eugenia non lo attizza neanche un po’, ho iniziato a considerarla. Ma solo per esclusione, ecco.

Sarà che hanno provato emozioni fortissime che però non sono riusciti a far trapelare da uno schermo? Può essere. Sarà che le esterne vanno riviste alla luce del finale per cogliere le sfumature? Può essere (ma non lo farò mai. Cioè, se mi pagassero potrei farlo, ma non mi pagheranno quindi non lo farò). So solo che però in quasi 20 anni di programma quando le emozioni forti ci sono state, da casa più o meno le abbiamo sempre percepite. Ci sono stati troni in cui le scelte erano palesi già dalla seconda puntata per il semplice fatto che quando un’interesse c’è ed è forte, quando un’attrazione c’è ed è forte, è impossibile che non traspaia in maniera prepotente. Questa sarà l’eccezione alla regola, che volete che vi dica.

Anyway posto che è stato un trono senza senso, una scelta senza senso e che se oggi avessi dedicato quell’ora a sgrassare il forno mi sarei sentita più appagata, ribadisco gli auguri alla neo coppia, due bei ragazzi, mi sembrano anche due bravi ragazzi, e gli auguro sinceramente che nella vita reale fuori possano trovarsi e vivere una bella storia d’amore, lo dico davvero davvero con sincerità.

Allo stesso modo mi auguro che i santi protettori degli Elios ci facciano la grazia e facciano in modo che il prossimo anno non ci debba toccare di pupparci Eugenia sul trono, perché credo che davvero non ne avrei le energie psicofisiche. Oh, a me la Rigotti mette inquietudine, che ci posso fare. Sono certa sia una ragazza splendida, ma il suo modo di fare che oscilla tra il glaciale e lo psycho mi crea un turbamento non indifferente.

A tratti la vedo tipo Raniero, il personaggio di Carlo Verdone che risponde al telefono anche mentre tromba, che organizza il momento dell’orgasmo e che pianifica ogni istante della sua esistenza, a tratti come quei personaggi dei film horror che sembrano buoni e innocui a inizio film e poi alla fine ti ammazzano, ti fanno a fette e ti rinchiudono nelle bottiglie della passata di pomodoro.

Ecco, io direi che Eugenia sicuramente ha una personalità comunque interessante, particolare, sicuramente meno banale di molte che sono venute prima di lei, però è piccolissima, ha sicuramente dei lati caratteriali da sistemare, quindi non affrettiamo i tempi, lasciamola crescere e poi al massimo la piazziamo nel Trono over che magari è la volta buona che arriva qualcuna che riesce a far fuori (metaforicamente, s’intende) Armando Incarnato.

Video della puntata: Puntata interaMassimiliano e Vanessa: i migliori momentiMassimiliano e Eugenia: i migliori momentiRegali e ringraziamentiEsterna di Massimiliano e EugeniaEsterna di Massimiliano e VanessaMassimiliano non sceglie EugeniaMassimiliano sceglie Vanessa Eleonora si presenta per conoscere Nicola

Video inediti: Massimiliano e Vanessa dopo la sceltaIntervista esclusiva a Eugenia

COMMENTI