Uomini e Donne, Samuele Carniani commenta (a sorpresa) il suo ex rivale Luca Salatino al Gf Vip 7

Il personal trainer ha raccontato anche un retroscena nella rottura tra Andrea Nicole Conte e Ciprian Aftim

Dalia Ottobre 29, 2022

Samuele Carniani ha ormai abbandonato Uomini e Donne, ma ha comunque voluto commentare la rottura tra Andrea Nicole Conte e Ciprian Aftim così come Luca Salatino al Gf Vip 7.

Intervistato da Lorenzo Pugnaloni a MondoTv, Samuele ha confermato l’ottima situazione sentimentale che sta vivendo con la sua Roberta.

Poco più di dieci mesi fa, infatti, Roberta lo aveva scelto nello studio di Uomini e Donne, preferendolo a Luca Salatino.

In quella tornata di tronisti, era presente anche Andrea Nicole che scelse in maniera rocambolesca Ciprian. La tronista, poco tempo fa, ha annunciato la rottura con il fidanzato.

Dunque, Carniani ha espresso il proprio parere:

Io sono sempre rimasto in contatto con Andrea Nicole e Ciprian, ma più che altro Roberta perché è amica stretta di Andrea Nicole. Io ultimamente dicevo a Roberta di vedere strana Andrea Nicole però pensavo fosse perché aveva cambiato città, quindi pensavo fosse un problema di adattamento perché cambiare città a 30 anni non è facile. Io personalmente non me l’aspettavo, perché vedevo che le cose andavano bene. Poi loro non sono mai stati particolarmente social quindi non ci sono stati segnali.

Samuele ha poi detto la sua anche su Luca, che aveva conosciuto nel dating show come suo antagonista alla conquista di Roberta:

Luca è la persona più vera che ci sia lì dentro. Per come lo conosco io, è entrato là dentro e ha fatto vedere esattamente com’è lui. Il lato scherzoso io non lo conosco però non penso lui finga. E poi è uno che ti dice le cose come le pensa. Io l’ho sempre apprezzato per questo.

Infine, commentando l’attuale stagione del Trono Classico, Samuele ha espresso la sua preferenza per Lavinia, poiché ritiene il carattere di Federica troppo “puntiglioso e pesante“.

Se volete guardare l’intervista completa a Samuele, cliccate qui in basso:

 

COMMENTI