Fabri Fibra dichiara: “Mi hanno offerto un milione di euro per fare il giudice a X Factor!”. E la produzione del programma risponde così…

Di Franci - 20 ottobre 2017 10:10:21

Fabri Fibra

Ci ha abituati a interviste sempre sopra le righe, il rapper Fabri Fibra, che si è raccontato a Il Venerdì di Repubblica senza peli sulla lingua, non trattenendo affatto le sue critiche rivolte ai talent. Prima di tutto, però, Fabrizio Tarducci ha spiegato la sua decisione di diventare testimonial pubblicitario, insieme a Giorgio Panariello, per una nota azienda telefonica:

L’ho fatto per divertimento, per soldi e anche per rompere i coglioni. A chi? Al vecchio mondo della musica italiana e della televisione gli sta sul culo che la pubblicità della Wind la faccia un rapper, e cioè un musicista considerato di seconda categoria. Vuol dire che qualcosa sta cambiando e che magari domani non ci sarà più posto per loro.

Se ha accettato di fare da testimonial per questa ditta, Fibra ha, invece, rifiutato categoricamente il ruolo di giudice a X Factor, il talent in onda su Sky 1, ma non condanna la scelta di Manuel Agnelli che, invece, si sta tranquillamente cimentando in queste vesti, accanto a Fedez, Levante e Mara Maionchi:

No. A me hanno offerto un milione di euro per andare a fare il giudice a X Factor e ho rifiutato. Ti danno quei soldi per non fare più il rap. Per spegnerlo. In programmi come quello ci vado ma solo se mi pagano per suonare. E poi io non riuscirei a stare su quella scrivania in mezzo a gente che urla. Mi viene una crisi dopo poco, lo so. La mia storia è che vengo dal nulla, che non ho mai avuto conoscenze, che quando sono venuto a Milano ero solo, senza soldi e con un lavoro di merda. Se non ti piace la mia storia non ti piace la meritocrazia. Non li demonizzo ‘sti programmi ma non me ne frega un cazzo: andate a vedere un concerto piuttosto che stare davanti alla tv, questo è il mio consiglio.

Parole senz’altro dure, quelle usate dal fratello di Nesli, alle quali hanno fatto seguito su Facebook quelle della produzione del programma chiamato in causa:

Facebook

Insomma, la produzione del talent ha smentito categoricamente di aver proposto al rapper cifre così esose per il ruolo di giudice… ora cosa succederà? Fibra interverrà nuovamente per dir la sua?