‘X Factor’, dopo le accuse di violenza sessuale è a rischio la presenza di Asia Argento tra i giudici del talent!

Di Martina - 20 agosto 2018 20:08:42

Asia Argento

“Se quanto scrive oggi il New York Times fosse confermato, questa vicenda sarebbe del tutto incompatibile con i principi etici e i valori di Sky e dunque – in pieno accordo con FremantleMedia – non potremmo che prenderne atto e interrompere immediatamente la collaborazione con Asia Argento” è con questa nota diramata da Sky Italia qualche istante fa che si prefigurerebbe l’allontanamento definitivo dal bancone dei giudici di X Factor per Asia Argento.

“Sky Italia e FremantleMedia Italia hanno letto oggi con attenzione e stupore quanto pubblicato dal New York Times su Asia Argento. Va ribadito che Sky Italia e FremantleMedia non hanno scelto Asia Argento come giudice di XF 12 per il suo impegno nella campagna #MeToo né per le sue posizioni personali, bensì – come è sempre avvenuto per i giudici di X Factor Italia – per le sue competenze musicali e le sue capacità di gestire un ruolo televisivo in un programma di questo tipo. Competenze e capacità ampiamente confermate durante le puntate di Audizioni, registrate nelle scorse settimane, come possono confermare le migliaia di persone che vi hanno assistito tra il pubblico” hanno sentenziato la due società che non hanno messo in dubbio le capacità dell’Argento in questo ruolo inedito, ma che non hanno potuto ignorare quanto emerso nella giornata odierna.

Il New York Times infatti, citando documenti legali ricevuti da una terza parte non identificata, sostiene che l’attrice romana abbia versato 380mila dollari all’attore americano Jimmy Bennett, che l’ha accusato di averlo aggredito sessualmente in una camera d’albergo della California quando non aveva ancora compiuto 17 anni. A differenza di quasi tutti gli altri stati americani infatti, in California l’età del consenso è 18 anni, e questo avrebbe messo in grossi guai la figlia del regista Dario Argento, che avrebbe trovato un accordo con Bennett, oggi ventiduenne, lo scorso Aprile.

La vicenda portata alla luce dal New York Times è rimbalzata immediatamente da un tabloid all’altro, tanto che anche i dirigenti di Sky e di X Factor – in partenza giovedì 7 settembre – non hanno potuto fare finta di nulla, prendendo una posizione chiara e netta sull’argomento alquanto delicato.

Cosa ne pensate? Siete concordi con questa decisione? Chi vorreste vedere al suo posto?

AGGIORNAMENTO – Asia Argento ha rotto il silenzio poche ore fa dichiarandosi completamente estranea alla vicenda, e parlando di una vera e propria persecuzione nei suoi confronti. Attraverso una nota ha fatto sapere:

Nego e respingo il contenuto dell’articolo pubblicato dal New York Times che sta circolando nei media internazionali. Sono profondamente scioccata e colpita leggendo notizie che sono assolutamente false. Non ho mai avuto alcuna relazione sessuale con Bennett. Non ho altra scelta che oppormi a tutte le falsità e proteggermi in ogni modo. Quello che mi ha legata e Bennett per alcuni anni è stato solo un sentimento di amicizia terminata quando, dopo la mia esposizione nella nota vicenda Winstein, Bennett (che versava in gravi difficoltà economiche e che aveva precedentemente assunto iniziative giudiziarie anche nei confronti dei suoi stessi genitori rivolgendo loro richieste milionarie) inopinatamente mi rivolse una esorbitante richiesta economica. Bennett sapeva che il mio compagno, Anthony Bourdain, era percepito quale uomo di grande ricchezza e che aveva la propria reputazione da proteggere in quanto personaggio molto amato dal pubblico. Anthony insistette che la questione venisse gestita privatamente e ciò corrispondeva anche al desiderio di Bennett. Anthony temeva la possibile pubblicità negativa che tale persona, che considerava pericolosa, potesse portarci. Decidemmo di gestire la richiesta di aiuto di Bennett in maniera compassionevole e venirgli incontro. Anthony si impegnò personalmente ad aiutare Bennett economicamente. A condizione di non subire più intrusioni nella nostra vita. Questo è l’ennesimo sviluppo di una vicenda per me triste che mi perseguita da tempo e che a questo punto non posso che contrastare assumendo nel prossimo futuro tutte le iniziative a mia tutela nelle sedi competenti.

Intanto a Los Angeles sono iniziate le indagini, e tutti aspettano di scoprire la verità, soprattutto i dirigenti di X Factor ancora in attesa di decidere se estromettere o meno l’Argento dal talent show.