Amici 20, Enula racconta come è nata l’abitudine di dipingersi il corpo

La cantante si confessa a Verissimo

Luisa Aprile 17, 2021

Enula, dopo l’eliminazione di sabato scorso da Amici 20, è stata ospite a Verissimo. La cantante è stata intervistata da Silvia Toffanin e ha raccontato il suo mondo.

Enula ha descritto il rapporto che ha con i colori e da quando ha l’abitudine di colorarsi il corpo.

Amo l’arte in generale. Amo dipingere ed usare i colori. I colori addosso per me sono sempre stati una protezione. Mi ricordo che quando ero all’asilo, a volte, al posto di dipingere sui fogli mi dipingevo addosso.

Ha spiegato che crescendo lo faceva, quando era arrabbiata, di nascosto. Infine, ha sentito di poterlo esternare.

Lo facevo di nascosto anni fa a casa, quando ero arrabbiata. Mi dipingevo addosso ed era come se sentissi una forza, una protezione in più. Poi ho sentito che potevo farlo anche fuori. Prima un po’ mi vergognavo. Mi dicevo che magari quando uscivo mi vedevano strana chi sa cosa dicono. Po mi sono detta “Io sono così, devo farlo”.

Amici 20 non è stato il primo talent show a cui la cantante ha partecipato. Infatti, appena tredicenne è stata ad Io canto, programma condotto da Gerry Scotti.

Si sono stata pochino, pochino. Ho dei piccoli ricordi, è stata anche quella una bella esperienza però è durata poco. Non ero pronta, non mi sentivo pronta per un palco grande così.

Enula ha aggiunto che ha sempre voluto fare la cantante nella vita.

Non saprei dire una data in cui ho iniziato a cantare. Io sono nata con la musica in realtà prima della musica nasce la scrittura. Ho iniziato a scrivere a sei anni partendo da poesie, racconti, flussi di coscienza e di pensiero. Poi io sono una persona che si fa molte domande e quindi cercavo di darmi le risposte nei miei testi. Da lì nasce poi la scrittura accompagnata dalla musica perché sono anche intonata.

E voi che ne pensate del suo mondo?

COMMENTI