Amici 20, la mamma di Sangiovanni dice la sua sulla fidanzata Giulia Stabile

La donna ha raccontato anche la difficile adolescenza del figlio ormai volto di punta del talent show

Luisa Aprile 11, 2021

Ieri sera, è andata in onda la quarta puntata del serale di Amici 20. Il cantante Sangiovanni è senza dubbio uno dei protagonisti indiscussi del programma e sua madre Lidia ha raccontato qualcosa del passato di Giovanni Pietro Damian, nome vero del ragazzo, al settimanale DiPiù.

La mamma ha rivelato che, prima della partecipazione al talent show, Sangiovanni era legato ad una ragazza di nome Margherita. I due hanno provato a continuare la loro relazione, ma la lontananza li ha allontanati e così hanno deciso di lasciarsi.

La signora Lidia ha quindi rivelato cosa pensa del rapporto, nato ad Amici 20, tra Giulia e Sangiovanni. In particolare, ha affermato che: “Solo a quel punto Giovanni si è dichiarato a Giulia. A me e a suo padre ha detto che è molto preso da quella ragazza perché è “semplice e dolce”. Siamo discreti, non chiediamo altro. Non so quanto durerà con Giulia, l’importante è che sia felice”.

Sangiovanni è un ragazzo molto sensibile e per questo ha sofferto molto. La madre ha raccontato che durante il periodo delle scuole medie era spesso criticato dai professori che non lo accettavano, seguivano e non lo aiutavano. I genitori sono stati costretti a far cambiare scuola al ragazzo, così è riuscito serenamente ad avere la licenza media. In particolare, Sangiovanni si sfogava nella sua cameretta. Tutta la sua famiglia era preoccupata e stava male mentre lui urlava, tirava pugni al muro e raccontava che non si sentiva amato, capito e quindi non accettato.

La signora Lidia ha dichiarato che il figlio è molto intelligente e riesce a memorizzare pagine intere in pochi minuti, allo studio dedicato poche ore ma ottiene comunque ottimi voti. Fin da bambino si confrontava con gli adulti e riusciva a d avere con loro un dialogo. Queste capacità dagli insegnanti della scuola media non erano state accettate, prendendolo così di mira. Ad esempio, una professoressa, quando Sangiovanni non c’era, diceva: “Vedrete che brutta fine farà Giovanni…”

La mamma ha aggiunto:

Ha provato a reagire, a integrarsi, a spiegare che era fatto a modo suo. Ma che non era sbagliato. Non c’è stato niente da fare. Giorno dopo giorno è finito ai margini della classe e ha iniziato a soffrire, a consumarsi al punto da scatenare il suo disagio tra le mura domestiche attraverso violentissimi momenti di rabbia.

Sangiovanni durante la sua adolescenza ha trovato nella musica la sua valvola di sfogo.

Ha iniziato a scrivere canzoni in rima, a cantarle nello stile parlato che piace tanto ai giovani. Mio figlio si è calmato mettendosi a scrivere le canzoni che ora sentite ad Amici e tante altre che ha ancora nei cassetti della sua cameretta. Lasciare che la rabbia si riversasse sui fogli lo ha guarito, lo ha cambiato, al punto da attirare l’attenzione di una grande casa discografica.

E voi che ne pensate delle parole su Giulia e del passato di Sangiovanni prima di Amici 20?

COMMENTI