Amici 21, Lorella Cuccarini svela un aneddoto su Maria De Filippi: “Mi ha detto che era la prima volta che…”

La prof ha parlato anche dei guanti di sfida che vedono lei e Raimondo Todaro esibirsi contro Alessandra Celentano e Rudy Zerbi

Carola Aprile 20, 2022

È tra i professori più apprezzati di questa edizione di Amici, Lorella Cuccarini, che in queste settimane stiamo vedendo all’opera insieme a Raimondo Todaro per difendere i suoi ragazzi durante gli accesi scontri della fase serale.

Per Lorella questo è il secondo anno dietro la cattedra del talent show condotto da Maria De Filippi, ma è il primo come coach di canto, dopo l’abbandono di Arisa. Intervistata dal settimanale Chi, Lorella ha parlato proprio di questo cambiamento e della gioia con cui lo ha affrontato:

Se permette, però, parto dall’inizio perché fare questo cambio mi ha colto di sorpresa. Però Maria mi ha convinto e non ci ha messo neanche molto. Mi ha detto: “È la prima volta che io posso offrire indistintamente a una persona una cattedra o di canto o di ballo, mai avuta un’occasione così, se non lo faccio con te con chi lo faccio?“. E devo ammettere che come sempre Maria ha avuto ragione. Questo passaggio mi ha entusiasmato, l’approccio con i ragazzi, la costruzione di un percorso sono molto stimolanti.

E se l’anno scorso gli scontri con la Celentano erano all’ordine del giorno, quest’anno Lorella deve fare i conti con la competitività di Rudy Zerbi:

Noi siamo tutti competitivi, abbiamo una squadra nella quale crediamo, i banchi non li abbiamo dati a caso, quando lo abbiamo fatto eravamo convinti che i ragazzi scelti erano quelli che in previsione potevano diventare i migliori. E la competizione, serale dopo serale, cresce. La sfida si fa molto dura, a colpi di esibizioni uno si aggiudica la permanenza, con quello che vuol dire per un giovane esibirsi anche una sera in più ad Amici. Che poi quanti ragazzi conosciamo che non hanno vinto e ai quali comunque questo talent ha cambiato la vita?

E a proposito di sfide, ormai sono celebri i “guanti” tra Lorella e Raimondo da un lato e tra la Celentano e Zerbi dall’altro:

Rudy è come un bambino: quando vede il guanto dorato della sfida, è come se vedesse una statuetta dell’Oscar. Ma le dirò di più. Nella puntata di sabato scorso noi abbiamo lanciato un guanto, “i balli di gruppo”. Abbiamo pensato: ci sarà qualcosa che Rudy riuscirà a fare? Ha fatto male pure quelli. E ci vuole davvero talento.

COMMENTI