‘Amici’, tremendo commento sessista nei confronti di Emma Marrone da parte di un consigliere della Lega: espulso dal partito

Martina 22 Febbraio, 2019

“Faresti bene ad aprire le tue cosce, facendoti pagare, per esempio!” è questo il tremendo commento volgare e sessista che il consigliere comunale di Amelia (Terni) della Lega Massimiliano Galli ha rilasciato su Facebook, sotto un articolo de Il Giornale riferito a Emma Marrone che, durante un concerto a Eboli, avrebbe lanciato una provocazione nei confronti del Ministro dell’interno Matteo Salvini urlando:“Aprite i porti”.

Immediata la reazione del segretario regionale della Lega Umbria Virginio Caparvi, che si è subito dissociato dall’accaduto, ed ha annunciato la decisione irrevocabile di avviare le procedure per l’espulsione di Galli dal partito:

La Lega Umbria si dissocia dal commento sessista espresso dal consigliere comunale di Amelia, Massimiliano Galli, nei confronti della cantante Emma. Anche il dissenso più forte non può mai scadere in simili commenti. Le affermazioni del consigliere non solo sono inaccettabili, ma assolutamente distanti dallo spirito e dai valori espressi dalla Lega e dunque chiunque utilizzi questo linguaggio non può rappresentare il nostro movimento. Per questo comunico l’irrevocabile decisione di avviare fin da subito le procedure per la sua espulsione dal partito.

Non è la prima volta che il consigliere inciampa in errori di questo tipo attraverso i social: già nel 2007 un commento anti-islam gli era costato le dimissioni dalla giunta guidata dal sindaco di centrodestra Laura Pernazza.

Nessuna reazione invece da parte della vincitrice della nona edizione di Amici di Maria De Filippi, intenta a godersi non solo il tour ma anche l’uscita della canzone Love is Madness frutto della collaborazione con i Thirty Seconds to Mars.

Voi cosa ne pensate di questo triste episodio?

AGGIORNAMENTO – La cantante salentina, dopo le polemiche delle ultime ore, ha approfittato del palco di Ancona dove era in concerto ieri sera per esprimere il suo pensiero riguardo a questo triste episodio (trovate il video in apertura del post):

Io non sono arrabbiata l’unica cosa che mi dispiace profondamente è che mia madre e mio padre in queste ore hanno letto dei messaggi veramente brutti, violenti e cattivi. A me dispiace per loro, nessun genitore vorrebbe vedere una cosa del genere. Avevo espresso un pensiero libero. Ai miei genitori dico che sto bene, ho le spalle larghe perché mi hanno cresciuta così. Voglio dire a tutte le persone che in questi giorni mi hanno offesa, infangata con parole forti e violente che fanno quasi paura che non fa niente, che io non diventerò mai come loro. Mai!. Il mio palco sarà sempre fonte di luce e di amore e di rispetto per tutti, anche se questo significa prendersi la merda in faccia.

COMMENTI