Amici Specials, Michele Bravi duetta con Samuele Barbetta: un mix di emozioni travolge gli allievi del talent

Il cantante, ospite della quarta puntata del format, ha dato dei preziosi consigli agli allievi di Amici 20

Linda 24 Marzo, 2021

Amici Specials Michele Bravi

Michele Bravi è stato ospite della quarta puntata di Amici Specials.

E’ possibile vedere la puntata sulla piattaforma di Amazon Prime Video. E’ un format speciale, appunto, ideato dalla padrona di casa Maria De Filippi. L’ultimo appuntamento del martedì pomeriggio, del 22 marzo, ha visto come ospite Michele che in un mix devastante di emozioni ha raccontato la storia della sua vita che si intreccia con quella dei suoi brani.

Bravi ha fatto il suo ingresso in studio cantando il brano La Vita Breve Dei Coriandoli, suscitando una forte emozione negli allievi. Michele ha rivolto un apprezzamento sin da subito a Samuele Barbetta. Il ballerino, mostrando le sue lacrime – a detta del cantante – gli ha donato una bellissima accoglienza.

Michele si è seduto di fronte agli allievi di Amici 20. La sua prima domanda è stata: “Come state vivendo questo meraviglioso momento della vostra vita?“. Il primo a rispondere è stato Leonardo Lamacchia. A detta sua, questa esperienza gli sta insegnando a smussare gli angoli e le lacune, gli sta insegnando a creare la sua storia. Al ché Bravi gli ha dato un consiglio prezioso:

Tieniti stretta questa cosa, qua potete sbagliare. Qua avete il diritto e il dovere di fare schifo davanti al pubblico. Lo dovete fare. Tenete sempre conto quanto è importante celebrare il vostro lavoro. Devi avere una sacralità dell’esperienza che state regalando agli altri. Il mondo delle Drag Queen ad esempio è un modo straordinario di regalare la propria creatività davanti al pubblico. Un modo di creare un personaggio. Di creare una storia. Di solito ti dicono di togliere la maschera. Togliere la maschera l’ho sempre trovata una cavolata enorme. Io non capisco il significato negativo che si da alla maschera. Anche il nostro strato epidermico è una maschera. Se ce lo togliamo moriamo dissanguati quindi comunque noi ci nasciamo con le maschere. Bisogna modellarle così profondamente da rappresentarci e rappresentare anche gli altri. Questo è un luogo per sperimentare.

Enula ha poi preso parola: “Per me è più facile cantare, ad esempio, che parlare in pubblico. E’ una cosa proprio che mi limita”. La timidezza della cantante è stata condivisa e compresa a pieno da Bravi: “E’ il nostro modo migliore di esprimerci. Se fosse la danza balleremmo, se fosse la pittura dipingeremmo. E’ il nostro modo migliore. Col pubblico ci viene facile parlare ma cantando.”

Esa Abrate invece ha voluto porre una domanda al cantante: “A volte mi risulta difficile portare le persone nel mondo, perché ci sono posti che non vedi da tanto tempo. Può capitare di avere l’ansia di tornare lì in quel posto. Hai mai provato qualcosa del genere?”. La domanda dell’allievo ha rievocato quella piega complicata che ha preso la vita di Michele, anni fa. Il cantante ha spiegato:

E’ esattamente quello che ho vissuto negli ultimi due anni e mezzo. La mia vita ha subito uno strappo enorme. Non c’era più niente. Ho avuto la fortuna di qualcuno vicino a me che mi dicesse le istruzioni per ricucire. Noi abbiamo un mezzo enorme. Il mezzo della musica. Io non ho trovato un modo per uscirne. La Geografia Del Buio racconta come si passa attraverso il buio. Il Michele che viene qua convive con il buio. Il Michele del Diario degli errori il buio non lo conosceva. Quindi non sto tornando. Sto ritornando.

Dopo la grande emozione e i grandi applausi, Michele ha voluto mostrare agli allievi un video in cui Samuele balla un pezzo de Il Diario Degli Errori. Barbetta aveva in passato inviato più volte all’ospite la clip in questione direttamente sul suo profilo Instagram. Al tal proposito, la proposta è stata quella di ballare e cantare insieme il brano. Una volta terminata la performance, c’è stata una grande commozione in studio. Tutti gli allievi in piedi hanno applaudito i due artisti.

Giulia Stabile ha voluto rompere il ghiaccio con una domanda off topic: “Qual è il tuo cartone preferito?”. Bravi ha stilato la sua personale classifica: Biancaneve, Hercules e Coco. A detta della ballerina si capisce molto dai gusti sui cartoni animati delle persone.

Ibla invece è tornata sul tema artistico chiedendo a Michele se nella sua carriera abbia mai vissuto il blocco dell’artista. Questa la risposta dell’ospite:

Mantieni il Bacio è scritto da una bambina di 8 anni, che scrive ad un pianoforte giallo di plastica. A soli 8 anni ha scritto la sua prima canzone. Sua nonna muore a mezzanotte e scrive una canzone che si chiama Cinderella, perché a mezzanotte avveniva la fine del sogno. Gli anni passano e lei cresce. Con gli anni lei si ricorda solo la melodia. E’ la melodia che sentite oggi in Mantieni il Bacio. Quando hai paura di dimenticare le cose, inizia ad ascoltare gli altri.

La seconda parte della puntata ha visto invece un riassunto delle modalità di formazione al serale. Quando i ragazzi hanno dovuto dividersi in tre squadre, lo hanno fatto di loro spontanea volontà in base ai comuni intenti e le comuni vedute. Da qui sono nati i tre team che conosciamo e che abbiamo potuto vedere nella prima puntata del serale di Amici 20.

E voi che ne pensate di questa nuova puntata?

COMMENTI