Ballando con le Stelle, gli autori svelano tutti i segreti del programma di Milly Carlucci

Ecco come vengono accoppiati i ballerini e chi decide il tipo di ballo che eseguiranno in puntata

Carola Novembre 9, 2021

La nuova edizione di Ballando con le stelle, giunta alla quarta puntata, ha preso il via da poche settimane ma i vip che hanno deciso di mettersi alla prova con il ballo stanno appassionando più che mai i telespettatori di Rai Uno, curiosi non solo di vedere all’opera i concorrenti, ma anche di scoprire cosa avviene dietro le quinte del programma.

Proprio a proposito di ciò, il settimanale Tv Sorrisi e canzoni ha raccolto alcuni dei retroscena più curiosi, raccontati direttamente dagli autori della trasmissione.

Per prima cosa, gli autori hanno svelano chi decide il tipo di ballo che faranno i concorrenti in puntata:

Tutto nel programma è deciso dal direttore artistico Milly Carlucci e dalla sua squadra di autori, che è composta da Giancarlo De Andreis, Giovanni Giuliani, Maddalena De Panfilis, Francesco Sasso, Simone Toschei e Danila Lostumbo, oltre al regista Luca Alcini. C’è comunque sempre un confronto con i maestri e i concorrenti.

Inoltre le esibizioni possono andare da una durata minima di 1 minuto e 20 secondi a un massimo di 2 minuti circa. Per quanto riguarda lo stile di ballo, invece, esso deve variare ogni settimana e non c’è la possibilità di ripetere quello fatto in un’altra puntata. I giudici poi sanno già in anticipo con quale ballo si cimenteranno le coppie in puntata.

Anche i costumi vengono scelti dalla padrona di casa Milly Carlucci insieme alla costumista Federica Boldrini.

Mentre sui criteri con cui vengono fatti gli abbinamenti con i maestri di danza:

In base all’altezza, all’aspetto fisico e all’età. Ma per creare una coppia armonica è importante anche il carattere dei due.

Per garantire che non ci siano problemi, poi, i concorrenti si sottopongono dopo ogni prova a sedute da fisioterapisti e a massaggi. Ogni sabato nello studio di Ballando con le stelle è presente anche un medico e una struttura che seguono attentamente il percorso dei concorrenti.

I concorrenti mangiano prima delle esibizioni e nella Sala delle Stelle che si trova alle spalle dello studio i concorrenti possono contare su acqua e caffè: “C’è un cestino personalizzato per ognuno: il cast mangia un’oretta prima dell’inizio del programma“.

La durata delle prove, invece, è variabile, ma il minimo è di due ore al giorno:

Dipende dalle possibilità. Generalmente, come minimo due ore al giorno, ma ch’è chi prova anche di più. Vanno in sala prove tutti i giorni tranne il lunedì mattino che di solito viene concesso di riposo. Ci sono tre sale prove più una sala multifunzionale. Si allenano solo con il maestro, che è anche il coreografo.

Gli autori di Ballando con le stelle hanno poi raccontato che dietro il bancone i giudici hanno a disposizione l’elenco dei concorrenti e dei balli, fogli e penna per appunti, mentre nella tazza c’è dell’acqua. A giudici poi è concesso tenere il telefono accesso per commentare sui social il programma.

Infine gli autori hanno spiegato per quale ragione il giudice Ivan Zazzaroni rimane sempre in piedi nel corso della puntata:

Per tre ragioni: perché sta seduto tutto il giorno in redazione e arrivato a sera non ne può più. Poi a suo dire gli sgabelli sono scomodissimi, tanto che gli altri giudici mettono un cuscino. E infine per una questione scaramantica: da quando lo fa, gli ascolti vanno ancora meglio.

COMMENTI