‘Il Collegio 5’, Giulia Matera fa un resoconto della sua esperienza e Davide Vavalà ammette: “C’è una ragazza che mi ha rubato il cuore”

Ludovica Dicembre 16, 2020

Giulia Matera - Davide Vavalà

Ieri sera su Rai2 è andata in onda l’ultima attesissima puntata de Il Collegio 5. I cancelli del convitto Regina Margherita di Anagni si sono chiusi per gli studenti del 1992 i quali, dopo aver sostenuto l’esame finale, si sono lasciati alle spalle questa esperienza per ritornare alla quotidianità.

Anche quest’anno i protagonisti del programma si sono fatti notare. Tra chi si è esposto particolarmente possiamo far rientrare sicuramente Giulia Matera, da tutti chiamata ‘l’avvocato’ proprio per il suo senso di giustizia e la sua indole sempre molto combattiva nel difendere le proprie idee. Tornata alla realtà, Giulia ha rilasciato alcune dichiarazioni a Comingsoon.it e ha raccontato le sue impressioni dopo aver vissuto alcune settimane nel collegio:

Tornare alla realtà dopo tanto tempo lontano dai miei cari è stato bellissimo però allo stesso modo sin da subito sentivo la mancanza dei miei compagni de Il Collegio. Stare senza di loro è molto difficile, non vedo l’ora di rivederli perché grazie a tutti sono migliorata e con le loro esperienze di vita sono maturata.

La Matera ha ricoperto il ruolo di rappresentante di classe insieme ad Alessandro Andreini col quale diverse volte ha avuto modo di discutere proprio per i loro punti di vista differenti. Alla domanda “Andreini è stata la tua giusta controparte maschile?“, Giulia ha risposto:

Il ruolo di capoclasse è un ruolo che mi si addice, ho fatto qualche errore però è normale sbagliare. Io e Andreini abbiamo dei pensieri un po’ differenti, quindi nonostante io gli voglia un mondo di bene non ritengo corretto dire che era la mia controparte maschile.

Giulia ha ammesso di aver imparato tanto da quest’avventura irripetibile:

Grazie a questa fantastica esperienza ho capito che prima di parlare devo pensare a ciò che dico. Ho capito quindi che non devo essere impulsiva e che a volte è meglio farsi i fatti propri. Ho inoltre imparato ad apprezzare molto di più anche le minime cose. Ringrazio quindi tutti, i compagni, i professori, i sorveglianti per aver migliorato quasi tutti gli aspetti negativi del mio carattere.

Davide Vavalà è stato invece tra i collegiali più pacati del convitto, ma questo non gli ha impedito di instaurare splendidi rapporti. In particolare il 16enne si è legato a Sofia Cerio. A Comingsoon.it Davide ha ammesso di aver perso la testa per una sua compagna e, nonostante il ragazzo non abbia fatto il nome, il riferimento sembra essere proprio a Sofia:

Una ragazza che mi ha rubato il cuore? Sì c’è, ed è strana come cosa perché è difficile che io mi interessi ad una ragazza in così poco tempo, per adesso nulla di ufficiale, ma col tempo si vedrà.

Anche per lui l’esperienza è stata formativa sotto tanti punti di vista:

Sono riuscito ad ottenere più libertà, i miei genitori mi ascoltano di più e ormai non mi vedono più come un ragazzo irresponsabile o immaturo. È strano come il fatto di vedermi in un contesto estraneo a quello che sono abituati a vivere sia riuscito a fargli cambiare totalmente idea su di me.

Vavalà si è sempre dimostrato molto pacato e responsabile, a differenza di tanti suoi amici che hanno evidenziato invece modi di fare molto più irrequieti e spesso indomabili. Il bolognese ha quindi voluto spiegare questo aspetto del suo carattere:

Io sono sempre quella figura che cerca di calmare gli animi, questo perché penso che alla base di tutto ci sia il dialogo, senza quest’ultimo è impossibile chiarirsi, questo è un concetto che purtroppo non è troppo chiaro ad Esa (Maria Teresa Cristini) e Giulia (Matera) che non facevano altro che urlarsi in faccia a vicenda, spero di riuscire ad insegnargli questa cosa prima o poi… Anche se, detto tra noi, la vedo molto dura.

E voi avete visto la quinta edizione de Il Collegio? Che ne pensate di Giulia e Davide?

COMMENTI