Il Collegio 6, Anastasia Podeschi: “Ho preso le distanze da Rebecca Parziale perché…”

La collegiale svela anche come mai ha rivalutato Matilde Ricorda

Linda Gennaio 2, 2022

Anastasia Podeschi è una giovane protagonista della sesta edizione de Il Collegio, il docu-reality in onda su Rai2. L’allieva, nata in provincia di Rimini, si è raccontata in esclusiva a Comingsoon.it.

Sedici anni appena, testarda, permalosa e molto diretta: così si è definita Anastasia prima del suo ingresso nel Convitto Regina Margherita di Anagni. L’allieva non ha deluso di certo le aspettative, essendosi più volte resa protagonista di furiose discussioni.

In particolare, la Podeschi ha avuto da ridire nei confronti di Rebecca Parziale e Matilde Ricorda e viceversa. Ma a detta sua, questi scontri non hanno nulla a che vedere con la “gelosia”:

Quello che si pensa a livello generale è che io mi sia scontrata con Matilde e Rebecca per gelosia, perché mi rodeva il fatto che all’inizio stesse sempre con me e poi una volta arrivata Matilde mi avesse messa da parte. Non è così, come potrei essere gelosa o possessiva di una persona che conoscevo da appena una settimana? Gli scontri non sono mai scaturiti per gelosia, almeno da parte mia, ma per il semplice fatto che non mi piace chi mette da parte qualcuno per convenienza.

Ad oggi la giovane si è detta più flessibile nei confronti di Matilde Ricorda, che a modo suo ha saputo farsi apprezzare:

Ho rivalutato moltissimo Matilde che si è dimostrata una persona sensibile e simpatica, è stata anche capace di chiedermi scusa su determinate cose. Il momento più emozionante vissuto nel programma. Le emozioni erano all’ordine del giorno, era tutto più amplificato al Collegio, quindi mi emozionavo molto facilmente.

Svelando subito dopo, in cosa sente di essere cresciuta attraverso il percorso de Il Collegio:

Il Collegio ha cambiato il modo di approcciarmi con me stessa e con gli altri. In merito alla scuola e ai professori, sono sempre stata molto rispettosa ancor prima del Collegio.

Anastasia ha ammesso di portare nel cuore tutta la classe, in particolare alcuni che non dimenticherà mai. Ma, allo stesso modo, anche Rebecca perché senza di lei il suo percorso non sarebbe stato comunque lo stesso:

Porterò nel cuore l’intera classe del 1977, perché nel bene e nel male hanno condiviso una bellissima esperienza con me. Si sono create amicizie meravigliose che proseguono tuttora, come con Edoardo, Sofia, Matilde, Kim e Valentina. Ho preso le distanze da Rebecca, non siamo due persone compatibili, ma porto nel cuore anche lei, il mio percorso senza di lei non sarebbe stato lo stesso.

COMMENTI