‘Gf Vip 4’, Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro nella prima intervista di coppia a ‘Chi’ svelano il loro segreto per “placare il desiderio”

Martina 22 Aprile, 2020

Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia

Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia si sono conosciuti all’interno della Casa del Grande Fratello Vip 4, ma non hanno ancora avuto modo di incontrarsi lontano dalle telecamere data l’emergenza sanitaria che sta colpendo tutto il paese a causa del Coronavirus.

I due ex gieffini, come hanno raccontato anche nelle scorse settimane e quest’oggi al settimanale Chi, stanno cercando di vivere al meglio tra messaggi e videochiamate questo amore a distanza nato per caso sotto i riflettori del reality show di Canale 5, dato che entrambi – per la riservatezza che li contraddistingue – non se lo sarebbero mai aspettato:

Clizia: “E’ paradossale tutta la situazione: noi ci conosciamo in un programma, io sono riservata lui ancora di più (è introverso, è timido per di più…). Io, i primi giorni mi dicevo: ‘Giammai che mi innamoro davanti alle telecamere..’“.

Paolo: “Era impensabile e per entrambi è stato difficile”.

Non avrebbero mai creduto di vivere delle emozioni di questo tipo davanti alle telecamere, e invece non sono mancati abbracci e lunghi baci appassionati tra di loro nella Casa più spiata d’Italia dato che adesso possono rivedersi nei tanti video che i loro fan condividono ogni giorno in rete:

Paolo: “Ci sono milioni di foto di baci, noi due ce ne siamo dato 3.150 li ho contati! E in un mese. Ci sono coppie che non se li danno in una vita! [..] Siamo pieni di foto, video, sembra che stiamo insieme da 20 anni!”.

Clizia: “Posso dire che in nessuna relazione precedente mi ero baciata così tanto? E’ un film! [..] Io tutte queste immagini di coppia non ce l’ho neanche del matrimonio”.

I due si conoscono da poco, ma Ciavarro è già certo di aver fatto delle cose per lei che non aveva mai fatto per nessun’altra donna prima d’ora:

Paolo: “Ho scritto sui muri, disegnato cuori, ho fatto i segni con le mani. Romantico forse lo sono stato e lo sono, ma glielo deve confermare lei”.

Clizia: “Io mi ero scordata di questo romanticismo e di quanto potessi esserlo io: era difficile mantenere un rapporto appena iniziato, io non sapevo se lui c’era ancora, invece, la connessione tra queste due anime c’era e l’abbiamo mantenuta. Lui scriveva ‘occhi blu’ e io rispondevo via social, perché pensavo: ‘Così dopo lui leggerà’“.

Si è tanto discusso nel corso di questi mesi anche di questa differenza di età (Clizia ha 39 anni e Paolo 28) che c’è tra loro, ma che per entrambi non sembra esser mai stato un problema:

Clizia: “Io questa differenza non l’avverto né mentalmente, né psicologicamente. L’ammetto, se fossi sembrata molto più grande di lui, sì, mi avrebbe dato fastidio. E poi penso che ci siano coppie davvero male assortite che hanno più o meno la stessa età. Inoltre, come dicevo, lui ragiona come uno di 90 anni, quindi è perfetto. Più che gli anni, ho pensato al fatto che ho una bambina e una separazione in corso”.

Paolo: “Differenze? Io sono forte del sentimento che provo, la differenza d’età non l’ho mai avvertita. Sul resto, mia madre si è messa con mio padre alla fine di un matrimonio, con un figlio, non è che non ci si possa innamorare di nuovo. E non c’è niente di strano”.

La lontananza però inizia a farsi sentire e i due hanno rivelato che per placare i loro desideri hanno dei rituali davvero particolari:

Clizia: “Paolo pensa a Francesco Totti! Io vado online a guardare le scarpe! Rita Rusic ha detto ad Eleonora Giorgi che Paolo sarà così tanto coinvolto che la prima volta… insomma gliela tirano. Eleonora ha anche risposto: ‘Sì Rita, sicuro al 100%‘.

Clizia non ti temo” ha chiosato il giovane alla fine dell’intervista!

Voi cosa ne pensate? Vi piacciono insieme?

COMMENTI