Gf Vip 6, Franco Bortuzzo parla della possibilità che Manuel lasci il programma a dicembre. E sulla storia con Lulù Selassié…

Il papà del nuotatore rivela anche che è in arrivo un film sulla vita del figlio (e il fratello di Manuel avrà un ruolo speciale)

Franci Novembre 27, 2021

Franco Bortuzzo è senza ombra di dubbio il fan più sfegatato di suo figlio Manuel, attualmente nella Casa del Gf Vip 6. Un’avventura, quella nel programma, intrapresa il 13 settembre scorso e vissuta quasi in simbiosi, seppur a distanza, forte del legame indissolubile che lega padre e figlio.

Eppure nel reality Manuel si sta facendo conoscere. Sta trasmettendo importanti valori, si sta raccontando e sta condividendo il suo percorso soprattutto con Aldo Montano, altro uomo di sport col quale ha costruito un legame indissolubile. Ed è di questo e molt’altro che ha parlato alle pagine del Corriere della Sera.

Lui è un’atleta abituato ad allenarsi. Prima di entrare faceva 50 vasche ogni giorno, con il pensiero fisso delle paralimpiadi. Ha iniziato a nuotare a 4 anni. Quindi è da 18 anni che pratica questo sport. Gli manca di sicuro l’acqua e il suo allenatore, con cui ha creato un rapporto fantastico. L’ho visto un po’ spaesato a volte.

Impossibile non parlare del rapporto con Lulù Selassié, che procede nel programma tra numerosi alti e bassi.

È innamorato o è il contesto delle relazioni nella casa che lo porta a comportarsi così? La casa non impone nulla, sono tutte libere scelte sue, non mi schiererò dalla parte di nessuno. È un giovane che si vive le sue relazioni come tutti gli altri giovani. È un gioco. Affari suoi.

Così è stato toccato il tema delle disabilità.

Cosa dicono? Che è il numero uno, nessuno si può permettere di dire niente. Nessuno tocca il mondo della disabilità.

Eppure…

Le persone non cambiano, se vai fuori c’è chi continua a parcheggiare nel posto riservato ai disabili, solo per citare un esempio. Senza parlare delle barriere architettoniche che continuano ad essere presenti, nel 2021. La speranza è che Manuel sia da modello per altri giovani. Lui è stato la prima persona con disabilità a partecipare a un reality e abbiamo creato un precedente. Vivere nella sua situazione non è per niente facile. Sono messaggi importanti di speranza rivolti soprattutto a chi si trova a vivere situazioni simili alla sua. E serve per far capire che non tutto può essere negato.

E a proposito del 22enne, dopo la parentesi al Gf Vip, il signori Franco ha ammesso di vedereNuoto e solo nuoto, se domani mattina dovesse arrivare una richiesta da Mediaset di partecipare ad un programma in cui si continua a sensibilizzare sul tema, ci potrebbe anche pensare. Ma nuotare sarà la prima cosa che farà. Manuel anche prima dell’incidente nuotava dando molta forza sulle braccia, e ora riesce con grande abilità a nuotare. Al momento lui deve decidere se restare sino a marzo 2022 o uscire a metà dicembre dalla Casa del Grande Fratello. E poi lo stiamo aspettando perché dobbiamo lanciare il suo film”.

E a tal proposito, Franco ha anticipato:

Non posso rivelare molto. La Movieheart di Massimiliano La Pegna ha acquistato i diritti del libro di ManuelRinascere”. Il film è attualmente in cantiere, ci sono grandi protagonisti e una regia di tutto rispetto. In questi giorni sono impegnato con loro nella capitale perché hanno bisogno di me per ricostruire attentamente la vita di Manuel. Posso solo dire che mio figlio Kevin fa da controfigura a Manuel mentre nuota: solo il fratello era in grado di nuotare con lo stesso stile del fratello. Sono orgoglioso di tutti i miei figli.

COMMENTI